The Temple House a Chengdu: lounge bar
Visualizza Post

The Temple House a Chengdu, un lusso caratteristico da sperimentare in Cina

Chengdu, il “Paese Celeste”, è una meta obbligata per chi visita la Cina: dalla riserva naturale dei Panda Giganti ai siti UNESCO, la città ospita anche un luogo favoloso in cui soggiornare: The Temple House, un hotel esclusivo che rappresenta un’eccezionale fusione tra concezione tradizionale e cultura del moderno.
Visualizza Post
Maiolica di Gubbio - Ceramiche Biagioli: Mani sapienti all’opera nella decorazione della maiolica
Visualizza Post

CERAMICHE BIAGIOLI – Il nome della maiolica di Gubbio all’insegna dell’eccellenza

L’Umbria, terra di artigianato e arte, annovera tra le sue eccellenze la Manifattura Mastro Giorgio che da trecento anni produce le Ceramiche Biagioli: conosciute e apprezzate anche oltre i confini nazionali per la qualità e la preziosità estetica, ripropongono con maestria la grande tradizione storica della maiolica italiana perpetuandone il fascino.
Visualizza Post
Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100 – cassa in acciaio pregiato a finitura lucida e satinata da 40 mm – impermeabile a 10 atmosfere – cinturino in pelle di alligatore – fondello in vetro zaffiro – quadrante fumé – movimento meccanico a carica manuale, cronografo monopulsante, autonomia di circa 55 ore – edizione limitata a 100 esemplari.
Visualizza Post

Montblanc 1858 Monopusher Chronograph – Spirito pionieristico

100 esemplari, sei referenze comprensive di un modello da tasca, un colore che attira l’attenzione. È il Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100. Un orologio dal carattere vintage, che fonde l’anima della manifattura di orologi di lusso Minerva con quella della maison teutonica nota per i suoi strumenti da scrittura.
Visualizza Post
Gustave Courbet - Fanciulle sulle rive della Senna (estate), 1857 Olio su tela, cm 174 x 206 Parigi, Petit Palais, Musée des Beaux-Arts de la Ville de Paris
Visualizza Post

Courbet e la natura a Palazzo dei Diamanti

A Palazzo dei Diamanti di Ferrara per la prima volta, dopo quasi cinquant’anni, verrà presentata in Italia una retrospettiva dedicata a Gustave Courbet, genio indiscusso dell’Ottocento, e al suo rivoluzionario approccio alla pittura di paesaggio. Un’occasione per riscoprire l’opera di un artista che ha lasciato un segno indelebile sulla sua epoca, traghettando l’arte francese dal sogno romantico alla pittura di realtà, e da questa a un nuovo amore per la natura.
Visualizza Post

ENTRA IN THEDUCKER

Iscriviti alla newletter di theducker.com per ricevere gratuitamente ogni settimana tutte le news del nostro magazine direttamente nella tua casella di posta elettronica. Non dimenticare di confermare l'iscrizione tramite il link presente nel messaggio che riceverai in email.