Laura Gonzalez è stata nominata Designer of the Years 2019 da MAISON&OBJET PARIS.
Creativa e talentuosa, la designer francese di trentasette anni si è formata presso la prestigiosa Ecole d’Architecture di Paris-Malaquais; nel 2008 ha aperto il suo studio ed ha posto la firma su alcuni dei progetti di maggior successo nella capitale francese.

Laura Gonzales. Paris avril 2019 ©Ambroise Tézenas
Laura Gonzalez – Credit: Ambroise Tezenas

Art de Vivre, arredamento d’interni e design sono i comuni denominatori di MAISON&OBJET PARIS, l’appuntamento che due volte l’anno riunisce quasi 3 mila marchi e oltre 90 mila visitatori da tutto il mondo. Fonte d’ispirazione e rivelatore delle tendenze di domani, è un evento imperdibile per chi vuole stare al passo con le novità nel settore.

Creatività e mix di epoche e stili

Sia nel restyling che nelle progettazioni di cui si è occupata, Laura Gonzalez reinterpreta molti elementi classici rivisitandoli tramite accenti più lussuosi maneggiati con estrema moderazione. È riuscita a trasformare hotel, boutique, ristoranti e bar in ambienti moderni e di tendenza, formulando un linguaggio ormai riconoscibile come sua firma.

LAURA_GONZALEZ_LA_LORRAINE__ALEXANDRE_TABASTE
La Lorraine – Credit: Alexandre Tabaste

Luoghi che raccontano una storia

“Ho bisogno che i luoghi abbiano un’anima” ha dichiarato Laura Gonzalez; questa è l’unica costante che applica nelle sue progettazioni. Immaginare la storia di un luogo ed imprimerla negli ambienti a cui darà vita, è la prassi nel suo processo creativo.
In modo unico è riuscita a creare uno riconoscibile come suo ed inimitabile: mixando epoche, colori, motivi e materiali ottiene un risultato finora mai visto nell’arredamento d’interni.
Nel corso degli anni i suoi progetti si sono arricchiti di importanti collaborazioni con artigiani francesi, marmisti, ebanisti, vetrai e i migliori specialisti dell’alto artigianato.

LA_GARE_1__JEROME_GALLAND
Le Gare – Credit: Jerome Galland

Hotel, brasserie e stazioni tra vintage ed eleganza

Tra i luoghi storici di cui ha curato il restyling troviamo l’Hotel Christine e la brasserie La Lorraine. La giovane designer francese è intervenuta anche presso La Gare rinnovando completamente i suoi mille metri quadrati attraverso uno stile coloniale con mobili vintage. Arredi in velluto blu navy impreziosiscono l’area superiore del Cafè, disegnando un giardino d’inverno. Il ristorante al piano inferiore ridona vita alle vecchie banchine: l’ambiente è elegante e moderno, con rifiniture in marmo, grandi specchi in ottone e decorazioni dipinte.

LAURA_GONZALEZ_CARTIER_VENDÔME_ROMAIN_LAPRADE
Cartier a Londra – Credit: Romain Laprade

In altre occasioni ha formulato da zero l’intero progetto, immaginando una possibile storia da ambientare in quegli spazi; questo è accaduto nelle le boutique di Louboutin e Cartier a Zurigo e Londra.
In ogni suo progetto si riscontra un’attenzione meticolosa alle rifiniture e una moltiplicazione dei dettagli in modo che ovunque si posi lo sguardo possa essere individuato qualcosa di unico.

LAURA_GONZALEZ_ALCAZAR_DIDIER_DELMAS
Ristorante Alcazar – Credit: Didier Delmas

Raffinatezza in un ambiente familiare
Nell’intervento per il ristorante Alcazar, Laura Gonzalez ha previsto una visione d’insieme estremamente raffinata che ha dato vita ad ambienti di classe, al cui interno tuttavia è percepibile un’atmosfera amichevole. Nonostante la possibilità di trascorrere una piacevole serata ad un tavolo chic assaporando l’art de vivre francese tra cultura e gastronomia, sembrerà di trovarsi in un’ambiente familiare. Con assolute freschezza ed eleganza, sono impiegati materiali tipici dell’artigianato quali legno e paglia ai quali unisce marmo e ottone.

 

LAURA_GONZALEZ_HOTEL_LE_RELAIS_CHRISTINE
Hotel Le Relais Christine – Credit Didier Delmas

Design funzionale ed estetico tra artigianalità e innovazione

Il concetto di design di Laura Gonzalez racchiude stile, funzionalità ed estetica in modo indissolubile. Nella scelta dei materiali e delle tecniche da impiegare emerge costantemente la connessione tra artigianalità e innovazione.
Impossibile dare una definizione univoca al suo stile e la stessa designer afferma di non riuscire ad imporsi delle regole. Sin dall’inizio della sua carriera ha operato nell’ottica di una fusione tra elementi disparati ma armonicamente posti in dialogo. L’esperienza nel campo dell’arredamento d’interni le ha poi permesso di evolvere nella capacità di selezionare texture, pattern e modelli, lasciando però intatta la sua voglia di sperimentare e reinventare continuamente.

Uno showroom in stile su misura

L’ultimo progetto avviato da Laura Gonzalez è la ristrutturazione di una casa padronale nella campagna del Vexin: diverrà uno spazio a metà tra abitazione e showroom.

Nel segno di una delle sue più grandi passioni, il vintage, gli ambienti saranno arredati con oggetti recuperati a cui si alterneranno mobili, divani, lampade della nuova collezione. Non mancheranno pezzi unici e fatti su misura, rifiniti nei minimi dettagli e creati con il massimo della personalizzazione.