L’evento più atteso e seguito per gli appassionati di design ed architettura, ma anche di moda ed arti applicate, è sicuramente la Design Week, che grazie ai numerosi eventi, esposizioni ed installazioni organizzati durante tutta la settimana, offre la possibilità a chiunque di conoscere ed ammirare tutte le novità su questo vastissimo ed affascinante mondo.

Tutti gli eventi sono distribuiti in diverse zone di Milano, le principali sono sicuramente la zone di Brera, Tortona e Lambrate, ed in corrispondenza del Salone Internazionale del Mobile in scena a Rho Fiera.

Il Fuori Salone non è gestito da nessun organo istituzionale e nasce negli anni ’80 dalla volontà di designer, artisti  ed aziende di raccontare, esporre e far conoscere le proprie idee e produzioni.

Uno degli espositori e protagonisti più suggestivi di questa Design Week 2016 è sicuramente ASUS, che da anni è leader nel mondo della tecnologia innovativa.  L’evento in scena si intitola “Glow of Life”, percorso in cui ASUS vuole esprimere il concetto di armonia tra natura e tecnologia, accompagnandoci in un itinerario sensoriale composto da impressionanti giochi di luce e spettacoli di colore.

Le varie installazioni presenti riprendono forme naturali, un percorso costituito da alberi illuminati con cui i visitatori potranno interagire tramite dispositivi elettronici per dar vita a giochi di luce.

Per tutta la zona espositiva, la vera e propria protagonista è la luce che domina e plasma lo spazio ed i volumi. A fine percorso espositivo sono presenti delle installazioni sospese e fluttuanti nello spazio che presenteranno le novità più esclusive dell’azienda.

Proseguendo il percorso tra gli stand più suggestivi di questa settimana, in zona Lambrate presso il Padiglione DIN Ventura, troviamo Carlotta Scarabeo con i suoi flexible accessories.

Il concept di Carlotta Scarabeo è il restyling di vecchi oggetti per donare loro una nuova luce e definisce le sue creazioni come dettagli esclusivi.

L’artigianalità è il pezzo forte dei gioielli di Carlotta Scarabeo che affianca tradizione, grazie ai processi di lavorazione artigianali, ed innovazione grazie alle forme delle creazioni.

Tutti i gioielli di questa straordinaria designer sono realizzati a mano e quindi pezzi unici, eseguiti con elementi industriali come il rame e bagnati in oro o argento.

Brera è sicuramente uno degli emblemi della Design Week. Uno degli stand più glamour, situato in Via San Carpoforo, è Luisa Beccaria.

All’interno dello store, si incontrano due realtà esclusive ovvero le realizzazioni in tessuto e seta di Luisa Beccaria e le porcellane di Coralla Maiuri.

Un vero e proprio percorso sensoriale tra i raffinati vestiti di Luisa Beccaria, divisi per colore in ogni stanza del negozio, e le suggestive porcellane di Maiuri che donano un senso di raffinatezza esclusiva a chiunque visiti lo stand.

Un altro stand estremamente elegante e suggestivo è la boutique GOODS, in Via Castelfidardo a due passi da Brera.

Un piccolo ma elegantissimo spazio che racchiude ed espone pezzi unici caratterizzati da linee ricercate e raffinate che nascono dallo stile unico di Patrizia Magnasco ed Elisabetta Casero.

Il concept e l’arredamento è stato studiato da Pietro Castagna che accosta complementi d’arredo vintage con materie naturali come il legno.

Marian Bantjes  diceva “Ho scoperto che per me, senza alcuna eccezione, più tratto un progetto come qualcosa di mio, come qualcosa di personale, più quel progetto funziona.

Il design è un mondo immenso tutto da scoprire ed ammirare, e grazie alla design week ogni anno è sempre un piacere avvicinarsi a stili, concept ed artisti diversi pronti a dare il loro contributo in questa manifestazione nota a livello internazionale.

Credits: www.fuorisalone.it