Baccarat, riflette da oltre 250 anni la più tradizionale art de vivre francese. Una esperienza da assaporare a 360 gradi ancora oggi, visitando la Maison e il suo ristorante Cristal Room a Parigi.

Fondata per concessione del re Luigi XV, Baccarat è la Crystalworks più famosa al mondo riuscendo nel corso degli anni a diventare un simbolo di superba maestria e arte di vivere francese. Con i suoi due secoli e mezzo di storia, la maison ha intrapreso un vero e proprio viaggio nel mondo, attraverso il tempo e le trasformazioni radicali degli ultimi duecento anni.

Baccarat Maison - Photo Credit: Claude Weber
Baccarat Maison – Photo Credit: Claude Weber

Committenze reali e prodotti immortali

La Maison è sempre riuscita a cogliere le tendenze più attuali e trasformarle in grandi classici senza tempo. Risale al 1823 la prima commissione reale firmata Luigi XVIII: un servizio in vetro prodotto appositamente per lui. Ad egli seguirono Carlo X, Luigi Filippo, Napoleone III, presidenti e capi di Stato.

Baccarat Maison, House of Game - Photo Credit: Francois Goize
Baccarat Maison, House of Game – Photo Credit: Francois Goize

Il servizio Juvisy con inciso il monogramma RF (République Française) ha ornato banchetti di stato al Palazzo dell’Eliseo sin dal 1899. Baccarat così si guadagnò presto una solida reputazione internazionale che le permise di realizzare dai mobili prodotti per i maharaja indiani, al maestoso lampadario creato per lo zar Nicola II, dalle commissioni per la corte imperiale giapponese, ai bicchieri d’acqua in cristallo incisi con le iniziali del presidente americano F.D. Roosevelt.

La lucentezza del cristallo Baccarat ha raggiunto fama mondiale, consentendo di partecipare a competizioni e riuscendo a vincere numerosi premi durante le storiche Esposizioni Universali di Parigi dal 1867. Ancora oggi lampadari ed arredi illuminano i palazzi e i luoghi più prestigiosi nel mondo.

I disegni dei cristalli firmati Baccarat hanno sedotto personalità come il duca e la duchessa di Windsor, Prince Aga Khan III, Principe Rainier e Principessa Grace di Monaco, Josephine Baker e Aristotele Onassis, poiché immortalano l’eleganza e l’eccellenza di un’arte unica.

Baccarat Maison, Salle de Bal - Photo Credit: Lucie Loret
Baccarat Maison, Salle de Bal – Photo Credit: Lucie Loret

Sapienza e tradizione nell’eleganza Baccarat

Il know-how dei maestri artigiani Baccarat continua ad essere tramandato attraverso i secoli e rappresenta un patrimonio incomparabile. Ogni opera d’arte prodotta ci permette di compiere un viaggio attraverso luce e creatività. Ogni caraffa, oggetto vetro, vaso, ogni lampadario sono il risultato di un impareggiabile talento da parte di chimici, soffiatori di vetro, tagliatori, incisori e i doratori che riescono a tendere sempre più verso la perfezione.

Baccarat Maison, Museum - Photo Credit: Laurent Parrault
Baccarat Maison, Museum – Photo Credit: Laurent Parrault

Le creazioni di Baccarat riescono a trasmettere la magia della luce e ad impreziosire in modo unico i luoghi in cui risplendono.

Cristal Room, il ristorante Baccarat

Anche il Cristal Room della maison risplende di nuova luce e il prestigio della cristalleria francese, simbolo di eccellenza nell’artigianato e nell’art de vivre, si riflette nelle novità proposte.
Il ristorante, pur mantenendo intatto il fulcro della leggendaria casa di Marie-Laure de Noailles, è stato completamente rinnovato dal celebre decoratore d’interni Jacques Grange.

La parete di oltre 500 piastrelle di cristallo impreziosisce e dona luminosità alla sala da pranzo, creando uno spazio in continuo divenire grazie ai riflessi e ai cambiamenti di luce. Ad essa si aggiunge la gamma completa di colori dei rivestimenti in velluto delle sedie: dal pistacchio al verde impero, dal fucsia al rosso rubino.

La terrazza del Cristal Room, offre un angolo con vista su Place des Etats Unis da cui gustare un pranzo più intimo ed appartato.

Cristal Room Baccarat – Photo Credit: Yann Deret
Cristal Room Baccarat – Photo Credit: Yann Deret

Un nuovo menù per il Cristal Room

Il giovane chef Mathieu Méchéri, traendo ispirazione e apprendendo i segreti dell’alta cucina dai migliori maestri, ha elaborato un nuovo menù per il Cristal Room.

La cucina proposta è ispirata alla storia ed ogni piatto evoca molto delicatamente ed elegantemente, le figure di maggior rilievo che hanno influenzato Baccarat. Non mancano alcuni riferimenti più immediati alle aree da cui la Maison ha avuto origine, come la rinnovata quiche lorraine o il soufflé di prugne mirabelle.

Nel viaggio gastronomico offerto dal Cristal Room, ci si sposta anche più a sud, verso il Mediterraneo e più ad est, non mancando di celebrare tramite il gusto il rapporto molto speciale tra Baccarat e la corte russa.

Cristal Room Baccarat – Photo Credit: Laurent Parrault
Cristal Room Baccarat – Photo Credit: Laurent Parrault

Ogni settimana, lo chef si diverte a rielaborare ed esaltare alcuni dei grandi classici della gastronomia francese. Il supremo di pollo arrosto in salsa viene accostato alla mousse di pastinaca e noci, con aggiunta di emulsione di anice. Mentre la blanquette de veau presenta un tocco inaspettato di cocco.

Anche nella lista dei vini non mancano sorprese tra le etichette rare e bottiglie eccezionali come il magnum di Saint Emilion Grand Cru o il Château Saint-Louis del 2010.

Se ti piace Parigi, potrebbe interessarti l’approfondimento sull’Hotel de Crillon.