The Browns Hotel è stato inserito nella Forbes Travel Guide 2020 aggiudicandosi il Five Star Award Rating.

 The Browns Hotel è stato fondato nel 1837 in quello che oggi è diventato uno dei più esclusivi quartieri di Londra. Boutique lussuose e portici affascinanti rendono le vie di Mayfair un luogo iconico e infinitamente suggestivo in cui concedersi momenti di relax.
Gli ospiti del Brown’s Hotel potranno passeggiare lungo le lussuose vie dello shopping, spaziando tra moda, gioielli e oggetti per la casa. Questo quartiere è caratterizzato da eleganti residenze georgiane, hotel esclusivi e ristoranti raffinati.

Esterno, The Browns Hotel
Esterno dell’hotel di proprietà del gruppo Rocco Forte – Photo Credit: Janos Grapow

Albemarle Street, Bond Street, Savile Row sono un concentrato di eleganza e lusso; dagli abiti contemporanei al design più eclettico, da abiti su misura, ai marchi britannici d’alta moda, fino a cioccolaterie raffinate e profumerie artigianali che insieme alle gallerie d’arte fanno di Mayfair la destinazione privilegiata ed ideale per lo shopping.

Salvatore Calabrese presso il Donovan Bar, The Brown’s Hotel - Photo Credit: Janos Grapow
Salvatore Calabrese presso il Donovan Bar, The Brown’s Hotel – Photo Credit: Janos Grapow

Ambienti ispirati alla letteratura

Ispirato all’omonimo e famoso fotografo Terence Donovan, il Donovan Bar è un ambiente elegante e raffinato; iconiche stampe degli anni Sessanta impreziosiscono le pareti con accenti rivolti al mondo della fotografia. In questa atmosfera impeccabile anche gli ospiti più esigenti si troveranno a loro agio. Salvatore Calabrese, leggendario maestro dei drinks, uno dei migliori barman del mondo nonché ex presidente della Bartender’s Guild del Regno Unito ha creato per il Browns Hotel un menù originale in cui i classici drink si alternano a cocktail personalizzati dal suo estro.

Kipling Suite, The Brown’s Hotel - Photo Credit: Janos Grapow
Kipling Suite, The Brown’s Hotel – Photo Credit: Janos Grapow

Stile britannico e modernità

Riprese da celebri personalità del mondo letterario e agli ex ospiti illustri, le 82 camere del Brown’s Hotel sono state progettate da Olga Polizzi per offrire ogni tipo di comfort. Le caratteristiche dell’edificio d’epoca che ospita l’hotel nel pieno centro di Londra, si armonizzano perfettamente con un tocco contemporaneo che porta ai giorni nostri.

Tutti gli ambienti sono spaziosi e luminosi, vere e proprie opere d’arte accompagnano il soggiorno di coloro che sceglieranno di vivere un’esperienza di lusso. Manufatti artigianali, carte da parati, arredi dalle tonalità tenui con accenti vivaci di colore.

Kipling Suite, The Brown’s Hotel - Photo Credit: Janos Grapow
Kipling Suite, The Brown’s Hotel – Photo Credit: Janos Grapow

Kipling Suite

Prende il nome dallo stimato Rudyard Kipling, autore che ha scritto il Libro della Giungla, la Kipling Suite è la più notevole delle sistemazioni offerte. Al suo interno sono presenti molti accenni allo scrittore; dalla scimmia fuori dalla porta ad una lettera scritta a mano dall’autore stesso e incorniciata.

All’interno del maestoso salotto, mobili antichi si fondono perfettamente con lo stile contemporaneo di alcuni elementi.

La carta da parati Lewis & Wood dipinta a mano in verde e oro crea una cornice perfetta e raffinata per godere di assoluto riposo nel letto king-size e trascorrere momenti di puro relax nel lussuoso bagno in marmo arabescato con doppi servizi e lussuosi articoli da toeletta Irene Forte Skincare.

Le ampie finestre si affacciano sulle boutique di design della storica Albemarle Street.

Hall, The Brown’s Hotel - Photo Credit: Janos Grapow
Hall, The Brown’s Hotel – Photo Credit: Janos Grapow

Inaugurata nel 2004, la Hall è il cuore dell’Hotel. Olga Polizzi, Director of Design per Rocco Forte Hotels ha reso omaggio all’eredità britannica del Brown’s Hotel attraverso l’arredamento e i motivi elaborati della sua nuova area reception. Elemento caratterizzante è la carta da parati dipinta a mano con glicini, creata in esclusiva da Adam Ellis, designer e artista di interni britannico.
Il giardino inglese viene prodotto in modo divertente e giocoso con un glicine sovradimensionato, con colori vivaci e con fantasie forti che rappresentano un inno alla primavera nel Regno Unito e rendono la hall, cuore dell’hotel, affascinante e al tempo stesso divertente.

 

The Brown’s Hotel ideale anche per le famiglie

L’Hellenic Suoite è perfetta per le famiglie. La modernità si mescola con l’eredità classica britannica mostrando al suo interno oggetti d’antiquariato e opere d’arte contemporanea. L’affaccio sull’elegante Dover Street, anche in questo caso grazie alle finestre altissime che inondano la suite di luce naturale.

Adam Byatt, The Brown’s Hotel - Photo Credit: The Brown’s Hotel
Adam Byatt, The Browns Hotel – Photo Credit: RoccoFortehotels

Chef stellato Michelin

Charlie’s è il ristorante del Brown’s Hotel, pronto ad offrire un’esperienza culinaria unica. Charlie’s deve il suo nome al fondatore, Lord Charles; in suo onore, Charlie’s sposa la modernità, mettendo in mostra una cucina britannica che, partendo dalla tradizione, sperimenta con scelta contemporanee.
I menu proposti sono pensati da Adam Byatt, chef stellato Michelin e chef Director di Brown’s Hotel che, guidato dall’acclamato chef Matthew Starling, celebrano il patrimonio culinario britannico con un tocco creativo e contemporaneo.
Le portate seguono la stagionalità dei prodotti provenienti da fornitori di tutto il mondo e di cui è garantita l’altissima qualità. Ogni piatto è ideato per deliziare il palato ma anche gli occhi e sarà servito in modo originale e con un servizio impeccabile.

Se sei in vacanza a Londra, visita Annabel’s dove troverai i pregiati tessuti veneziani della storica maison Bevilacqua.