Il 23 maggio ha riaperto definitivamente la ristorazione piemontese firmata da Chef Antonino Cannavacciuolo mentre dal 29, il Relais Villa Crespi sul Lago d’Orta, con la possibilità di accomodarsi al ristorante stellato della magnifica dimora piemontese, e Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento hanno ripreso ad accogliere gli ospiti.

Cinzia e Antonino Cannavacciuolo
Cinzia e Antonino Cannavacciuolo

Chef Antonino Cannavacciuolo: ospitalità e ristorazione in sicurezza

Seguendo ogni indicazione sulla sicurezza, i ristoranti e le dimore del più amato chef televisivo si sono dotati di moderne tecnologie per sanificare aria e superfici. Rispetto delle distanze e tavoli più diramati non intaccheranno i valori alla base della loro ristorazione ed ospitalità.

Cinzia e Antonino Cannavacciuolo hanno curato ogni dettaglio per la riapertura senza però tralasciare il pilastro portante del loro lavoro: il calore umano. La cucina è condivisione tra commensali, è trasmissione di emozioni e stupore.

È rimasta intatta la loro duplice missione: incantare gli ospiti attraverso l’esperienza culinaria, permettendo loro di riscoprire l’autenticità dei sapori italiani e, nelle loro dimore, far vivere a pieno momenti unici che, dopo l’esperienza di lockdown vissuta in tutta Italia, hanno acquistato ancora più valore così come ogni secondo del tempo che viviamo.

Villa Crespi
Villa Crespi

Lusso tra privacy ed esclusività

Relais Villa Crespi e Laqua Charme & Boutique riaprono le loro porte agli ospiti grazie a sistemi Bio Allergy Free e a ozono-riconversione che garantiranno la purificazione dell’aria insieme a prodotti certificati per la sanificazione. La colazione servita in camera e l’utilizzo esclusivo delle aree benessere permetteranno di vivere questi due splendidi luoghi nel pieno della privacy e dell’intimità.

Villa Crespi, Lago d’Orta
Villa Crespi, Lago d’Orta

Torna il romanticismo in riva al lago

La splendida dimora ottocentesca sulle rive del Lago d’Orta è pronta a regalare momenti indimenticabili agli ospiti che la sceglieranno. In un ambiente intimo all’insegna dell’eccellenza nell’ospitalità e nella ristorazione, Chef Antonino Cannavacciuolo e la sua famiglia hanno creato un hotel di lusso che ospita il ristorante due stelle Michelin. A sancire il successo, dal 2012 la Villa è entrata in Relais et Chateaux, simbolo di eccellenza nell’accoglienza alberghiera e nella ristorazione.

Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento
Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento

Relax tra le bellezze del Golfo di Sorrento

Non solo in Piemonte tornano a nuova vita la cucina e l’hotellerie Cannavacciuolo. Anche Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento riapre finalmente le sue camere affacciate sullo splendido Golfo. I padroni di casa, Cinzia e Antonino, non vedono l’ora di ricevere gli ospiti di questa insolita stagione 2020 per far vivere loro un mix unico di accoglienza e relax in una delle più affascinanti coste d’Italia. L’ambiente dolce e confortevole ricorda le atmosfere familiari, i colori e i profumi tipici della costiera ci immergono nel fascino inconfondibile del Sud: qui il relax è garantito ascoltando il suono del mare e lasciandosi coccolare dalle attenzioni dello staff.

Tutte le sistemazioni sono dotate di ogni comfort e vista sul mare cristallino. Design e benessere si fondono per donare all’ambiente un’armonica sensazione di pace nella piena adesione dell’antica arte cinese del Feng Shui.

Le aree benessere in cui godere di speciali trattamenti sono state completamente riorganizzate nel pieno rispetto delle normative: ogni dettaglio è stato curato per accogliere gli ospiti e permettere loro di abbandonarsi in sicurezza al relax nel centro benessere.

Cannavacciuolo Bistrot, Novara
Cannavacciuolo Bistrot, Novara

Nuova organizzazione ma stessi sapori

Già dai primi giorni del mese di maggio, i bistrot stellati di Novara e Torino hanno offerto servizio delivery e take away, sperimentando per loro un’inedita modalità: i piatti classici della cucina partenopea e quelli della tradizione piemontese sono arrivati nelle case degli italiani che non hanno voluto rinunciare all’eccellenza gastronomica neanche in un momento così difficile.

Ora è arrivato il momento di accogliere nei propri spazi gli ospiti, all’interno di quella perla torinese ricavata da un’ala del centrale di Teatro Coccia. Ha ricominciato a pulsare prima il Cafè poi la cucina del Cannavacciuolo Bistrò di Novara tornando così a pieno regime.

Chef Nicola Somma, Cannavacciuolo Bistro, Torino
Chef Nicola Somma, Cannavacciuolo Bistro, Torino

«Il coronavirus cambierà il ristorante ma non la nostra cucina», ha dichiarato lo Chef Antonino Cannavacciuolo in occasione delle riaperture. L’esperienza culinaria di successo dei due punti ristoro piemontesi rimane viva, così come la cura nei dettagli e per il cliente che vivrà attraverso le proposte gastronomiche un’esperienza unica in cui gli immancabili sapori del sud si abbinano a quelli del nord.

Chef Cannavacciuolo insieme ai giovanissimi executive Vincenzo Manicone, a Novara e Nicola Somma, a Torino, entrambi già premiati con una stella Michelin, hanno ideato uno specifico menù per il consumo a domicilio, il cui servizio proseguirà anche con la riapertura fisica dei due Bistrot.

La cucina deve saper interpretare i momenti storici in cui si colloca, andare incontro alla clientela e offrire ciò che essa si aspetterebbe, oltre ad essere creatività, tecnica, passione per le materie prime.

I piatti del ristorante non possono essere serviti tali e quali nell’asporto o nel delivery per una serie di fattori “tecnici”. Per questo motivo sono stati creati ad hoc delle proposte gastronomiche gourmet in pieno stile Cannavacciuolo, in cui tradizione mediterranea si sposa perfettamente con le esigenze del servizio.

Cannavacciuolo Bistro, Torino
Cannavacciuolo Bistro, Torino

Il Bistrot di Torino rimarrà aperto 7 giorni su 7, con la novità dell’offerta domenicale, auspicata da tempo per accontentare molti clienti che amano l’atmosfera familiare del bistrot e gradivano trascorrere qui il pranzo domenicale. Una ripartenza, dunque, con entusiasmo per recuperare i mesi di chiusura. Anche a Torino rimarrà attivo il servizio a domicilio e da asporto che nell’ultimo mese ha entusiasmato i clienti. Sul sito del ristoro torinese si legge “Per restare ancora più vicini, anche se lontani, abbiamo pensato di inviarvi un video che racconti il nostro menu, ma soprattutto che possa esservi d’aiuto a completare i piatti. Siete pronti a diventare Chef per un giorno?”. Non resta che scegliere se sperimentare o accomodarsi al tavolo.

In copertina Laqua Charme & Boutique – Meta Di Sorrento