Milano di nuovo protagonista. Dal 1 al 9 ottobre 2016 va in scena la Fall Design Week. Un ricco programma di eventi, conferenze, interviste, laboratori e talk.

Un secondo Fuori Salone, sulla scia della moda con il doppio appuntamento annuale, per rendere il Design accessibile a tutti e costituire un dialogo vivo con la città.

design week - scorcio del quartiere di lambrate visto da Tony Graffio®

Credits: Tony Graffio®

Design City è l’occasione per scoprire. A Milano succede sempre: come quando la Design Week fa aprire ogni porta e sorprendere a ogni passo.”

Con queste parole Paolo Ferrarini, ricercatore e docente, descrive questi suggestivi giorni meneghini. E proprio da qui possiamo iniziare il nostro viaggio tra gli eventi in programma.

Una parte saliente dei Design Days 2016 è certamente il mini festival Lambrate Fall Edition, rione ormai fulcro della creatività, che presenta un ricchissimo calendario dove i più grandi designer presentano  progetti suggestivi, ispirazioni e racconti.

Design Week - lambrate fall edition - Leddove, suggestioni con luci a led 02
Design Week - lambrate fall edition - Leddove, suggestioni con luci a led 01

Il progetto Lambrate è seguito da Organisation in Design, studio olandese leader nel settore dell’organizzazioni nel campo del design, fondato da Margriet Vollenberg nel 2005 e che da Marzo 2016 ha base milanese.

Uno degli appuntamenti da non perdere èLEDDOVE: When technologymeets design, magic happens” organizzato da Assodel, Consorzio Elint e LedLab: qui prende forma il meraviglioso e suggestivo mondo dei LED. Un gioco di  contrapposizioni tra design e tecnologia  con soluzioni di smart lighting firmate dai più illustri designer del settore. Un incontro per donare ai visitatori un viaggio alla ricerca di nuove soluzioni creative con i professionisti e le aziende che ogni anno studiano nuove soluzioni nel campo dell’illuminazione a LED.

Design Week - frammento cartello yori pendant illuminazione led

Ma il Lambrate Fall Edition è anche incontri con i massimi esponenti del design. L’architetto Simone Micheli ha organizzato presso il suo studio gallery di Milano la mostra  “BEYOND THE EDGE: Simone Micheli emotional projects”.  Presenta al pubblico gli ultimi progetti nati durante i suoi innumerevoli viaggi da Teheran passando per Tirana e finendo nella capitale della moda e del design dove il suo progetto “The Bar” presenta la riqualificazione del distretto Ventura Lambrate.

Durante l’evento sono presenti installazioni ma anche numerosi video per far entrare lo spettatore nel cuore delle progettazioni e per cogliere a pieno l’idea di avanguardia.

design week - simone micheli designer
design week - the bar simone micheli - interni

Due eccellenze milanesi “Made in Lambrate” da citare assolutamente durante la Fall Design Week sono sicuramente Subalterno 1 e NOAHguitARS, due realtà che nello spazio di Via Conte Rosso si raccontano tramite una selezione di progetti che racconta cinque anni di ricerca di Subalterno1.

Su una piattaforma centrale sono esposte le chitarre di NOAHguitARSed ed una selezione di oggetti che portano la firma di illustri designer contemporanei.

design week - una chitarra Noah Guitars

Un altro protagonista tutto italiano è l’azienda Alessi che presenta la collezione “Alessi Circus”, una serie di oggetti per la tavola e la casa variopinta e vivace ma allo stesso tempo elegante.

Gli oggetti di design presentano cerchi, strisce e rombi che richiamano i colori e le forme dei tessuti e dei tendoni del circo.

La collezione è firmata in collaborazione con Marcel Wanders che dona alla casa una collezione frizzante e colorata.

Nella gallery alcuni soggetti della collezione Alessi firmata da Marcel Wanders

Un ultimo evento degno di nota è il progetto ACRE – Made in Amazonia, collezione lanciata ufficialmente ad agosto in Brasile nel settore dell’High Design Home and Office ed oggi presente in Italia durante la prima edizione del Design City Milano. ACRE si pone l’obiettivo di creare uno sviluppo industriale prendendo sempre in considerazione il territorio circostante ed è in continuo sviluppo. Le diverse collezioni sono frutto di attenti studi da parte di designer e di artigiani del legno per far si che ogni prodotto abbia la sua anima e che racchiuda in se’ la propria tradizione popolare.

Durante la Fall Design Week sono state presentate cinque collezioni:

  • Palafita, con mobili di altezze diverse poiché progettati per le palafitte, le tradizionali case sulle rive del fiume. Usati due tipi di legnami per la realizzazione delle gambe dei mobili che indicano i livelli dell’acqua.
  • Jatobà è la seconda collezione: il legno è il materiale base per eseguire arredamenti per sale d’hotel e spazi pubblici.
  • Embate invece è contrapposizione. utilizzati roxinho e ciliegio, due legni del Rio delle Amazzoni molto diversi che si incontrano tramite i mobili eseguiti, simbolo dell’Unione tra gli agricoltori e gli “Empate”, manifestazioni organizzate da ChicoMendes, politico acreano.
  • Yuxin, quarta collezione, presenta nella collezione motivi che ricordano le tribù indigenene di Acre e che vengono proposte su sedie e tavoli per interni.
  • Ultima collezione è EStrela che prende il nome dalla stella Acreana, simbolo della bandiera acre.

Nella gallery alcuni soggetti della collezione ACRE - Made in Amazonia

Design City Milano è una pausa, un’attività meditativa sulla cultura del progetto e sul fare design a 360°. Design City è una ginnastica per la mente.”

(cit. Bruno Munari)

Valentina Auricchio, designer manager nonché componente del comitato organizzativo, si avvale di una citazione di Bruno Munari per descrivere questi favolosi giorni all’insegna della progettazione e del design più esclusivo.