La meravigliosa storia di Gallia e Peter prende inizio più di un secolo fa, esattamente nel 1904 con Angela e Filippo Gallia, i quali cominciarono a Torino la loro raffinata attività di modisteria e cappelleria per la Real Casa. Successivamente, alla fine degli anni ’20, la figlia Mariuccia sposa il figlio della famosissima modista milanese Cornelia Peter e si trasferisce nel 1930 a Milano dove fonda l’omonima modisteria Gallia e Peter.

I magnifici anni ’30 hanno rappresentato per Milano un periodo di grande creatività e produttività. Una crescita qualitativa che investiva i diversi settori dalla moda al design, dalla storia alla cultura,passando attraverso l’architettura. Periodo di grande impatto emotivo  che ha avuto come conseguenza primaria  quella di creare un segno profondo nella storia della città lombarda, grazie anche alla costruzione di splendidi edifici come Villa Necchi Campiglio, nel 1932, nata dal genio architettonico di Piero Portaluppi e poi donata al FAI dalle sorelle Gigina Necchi Campiglio e Nedda Campiglio.

Nel 1953 Mariuccia, con le sue esclusive e raffinate creazioni, prende parte, a Palazzo Pitti a Firenze, alla prima sfilata di cappelli italiani acquisendo in poco tempo fama e notorietà. Nel suo esclusivo spazio in  via Monte Napoleone 3, si susseguono le sfilate “nei saloni con gli specchi dorati dell’atelier” che esaltano le splendide creazioni artistiche dell’elegante modista. Nel 2010, dopo quasi novant’anni di attività nei lussuosi locali di Monte Napoleone, Gallia e Peter si trasferisce in via della Moscova 60 diventando in breve tempo luogo esclusivo dell’artigianato Milanese di alto livello.

Nella più famosa “casa di moda” per cappelli ed acconciature, nulla viene lasciato al caso, ogni creazione viene realizzata a mano e curata in ogni minimo dettaglio nel laboratorio adiacente, dove è possibile ammirare le modiste intente nel loro lavoro artigianale ed immerse in “velette colorate, paglie finissime, fiori di seta e mille altri materiali“. In questo mondo magico, al di fuori da ogni confine temporale, Laura Marelli, pronipote della ben nota fondatrice, accoglie le sue clienti con il sorriso sulle labbra ed elargendo, davanti ad un maestoso specchio, preziosi consigli su modelli più adatti da indossare.

Tutte le meravigliose realizzazioni sartoriali di Gallia e Peter nascono con il preciso intento di valorizzare l’armonia del viso attraverso il sapiente utilizzo delle proporzioni e di materiali deliziosamente unici talvolta stampati o dipinti a mano.

Da Gallia e Peter gli stilisti possono realizzare i loro schizzi, trovare spunti nell’archivio storico e nei numerosi sempre attuali modelli“.

Attraverso questo vincente connubio, tra Laura Marelli e gli stilisti, il cappello diventa un elemento di primaria importanza e completamento come si evince dalle sfilate dove si trasforma in elemento cardine del look finale. Creazioni uniche, dalle distintive linee leggere simbolo dell’eleganza più esclusiva e frutto del meticoloso lavoro di modiste esperte che gli conferiscono uno stile volto alla classe e alla perfezione artigianale.

Credits: www.galliaepeter.it