Passifolia, il nuovo servizio da tavola firmato Hermès Home e disegnato da Nathalie Rolland-Huckel, mostra l’incontro tra due mondi: la tradizione botanica e l’arte. La nuova collezione in porcellana, presentata a Parigi nella settimana di Maison&Objet 2020, è composta da trenta pezzi, tutti diversi l’uno dall’altro, ma accomunati da un unico tema: la natura.

Dal piatto per pane al piatto da presentazione, dalle tazze da caffè al servizio per la prima colazione: ogni pezzo della nuova collezione Passifolia di Hermès Home è il risultato di una sempre maggiore ricerca di nuove tecniche combinate con l’eccellenza della manualità artigianale della maison.

Passifolia Collection, Hermès Home, Piatto dessert - Photo Credit: Studio des Fleurs
Passifolia Collection, Hermès Home, Piatto dessert – Photo Credit: Studio des Fleurs

La natura lussureggiante e raffinata di Hermès Home

La tecnica si traduce in una tavolozza tropicale e lussureggiante che prende vita nella finezza tipica del tratto artistico di Nathalie Rolland-Huckel.

Realizzati dal vivo, i suoi disegni esprimono la verità delicata di un eden in pericolo. I profili delle specie botaniche si distinguono sulle superfici in porcellana, le nervature degli anthurium solcano il piatto. È una natura piena di vitalità da cui emerge un iperrealismo che permette di immaginare la linfa scorrere nel verde di uno stelo o la pioggia che risuona sulle foglie delle palme; così come il vento sembra muovere i petali.

Passifolia Collection, Hermès Home, Piatto piano - Photo Credit: Studio des Fleurs
Passifolia Collection, Hermès Home, Piatto dessert – Photo Credit: Studio des Fleurs

Colori e vitalità dalla giungla

Nel mondo di Passifolia predominano le tonalità del verde, mentolato, salvia, celadon a cui si uniscono il fucsia floreale, il corallo, il rosso granata che sbocciano nel bianco estivo della porcellana: i colori vibrano e si intensificano nelle tonalità brillanti.

I verdi si mescolano o si sovrappongono proprio come nella giungla creando un gioco di luci ed ombre.

Le loro molteplici tonalità sottolineano le ombre e la luce. Questo gioco di contrasti amplifica la profondità del disegno e ci immerge nel cuore della vegetazione.

Passifolia Collection, Hermès Home, Piattino piano Kalo - Photo Credit: Studio des Fleurs
Passifolia Collection, Hermès Home, Piatto dessert – Photo Credit: Studio des Fleurs

32 tonalità di colore: l’eccellenza della traduzione tecnica

Il servizio Hermès Home conta una gamma cromatica di 32 tonalità che hanno permesso di riprodurre fedelmente la tavolozza tropicale e lussureggiante immaginata nei disegni ricchi di dettagli dell’artista. È stato necessario mettere a punto nuove tecniche per ottenere così tante gradazioni di colore: ancora una volta, gli artigiani Hermès hanno dato prova del grande know how della maison.

Alcuni pezzi, come le tazze, sono decorati anche all’interno e qui i maestri artigiani sono riusciti ad applicare i disegni anche sulle superfici strette e concave.

Infine, come ultimo tocco, il filetto d’oro applicato a mano delinea delicatamente ogni elemento, inondando di luce la porcellana e la natura. La filettatura e la doratura sono realizzate da artigiani specializzati che decorano a mano le porcellane con pennello a spada imbevuto di metalli, oro e platino o colore.

In seguito alla decorazione si arriva alla cottura e alla levigatura che riusciranno a rivelare in tutto il loro splendore la brillantezza del colore e della porcellana.

Passifolia Collection, Hermès Home, Piatto da presentazione - Photo Credit: Studio des Fleurs
Passifolia Collection, Hermès Home, Piatto da presentazione – Photo Credit: Studio des Fleurs

Due secoli di qualità e manualità

Ancora una vola, Hermès Home si contraddistingue nella sua collezione con decorazioni sempre diverse su ogni pezzo proposto, mantenendo il leitmotiv dell’ispirazione del decoro.
La maison ha origini remote; risale al 1837 l’apertura di una bottega a Parigi da parte di Thierry Hermès per bardature da equitazione. Da qui nascerà una delle più grandi maison di lusso quando alla guida salì la seconda generazione della famiglia. Nel 1880, uno dei due figli, Charles-Émile, trasferì il negozio nei pressi dell’Eliseo e da questo momento in poi la ricercatezza e l’esclusività diverranno le peculiarità dell’azienda: dalle selle e dai primi capi in pelle di daino, si arrivò nel 1927 a lanciare una linea di bijou proprio all’insegna del mondo equestre. Da allora il mondo Hermès si è sempre più allargato muovendosi verso la produzione tessuti, orologi, profumi, oggetti per la casa e per la tavola. In questi due secoli di produzione la qualità della materia, pregiata e artigianale, è sempre stata il fil rouge che lega ogni prodotto.