Al salone parigino Maison & Objet Paris sono state presentate le ultime collezioni firmate Golran: una raffinata selezione di tappeti persiani e molte novità con le quali il brand conferma il successo del suo catalogo e dei suoi molteplici linguaggi.

Leader indiscusso nella manifattura dei tappeti persiani, Golran custodisce i segreti della perfetta produzione: materie prime di qualità, intenso lavoro, strumenti e artigiani, il vero cuore di tutto il processo manifatturiero.

La collezione Garden of Eden di India Mahdavi – Credit: Colombe Clier

Tutta la tradizione del tappeto persiano

Garden of Eden è la collezione di tappeti persiani disegnata da India Mahdavi con la direzione artistica dello studio parigino Francesca Avossa. La poliedrica designer ha elaborato dei tappeti moderni che spiccano per colore e forme e si ispirano al giardino persiano, attingendo alle radici della sua vita e del marchio.

Tappeti persiani in quattro colori, omaggio alle stagioni

La collezione è composta da due modelli di tappeti orientali declinati in quattro colori: un tappeto persiano verde per la primavera, che si tinge di giallo in estate, passando al torpore arancione dell’autunno e finire con un black and white invernale. Questo omaggio alle stagioni e ai mesi dell’anno si declina in un formato più classico, rettangolare, con decorazione centrale; il secondo modello, invece, mostra profili irregolari.

Artigiani e materiali di alta qualità nei tappeti Golran

Un motivo a foglie regolari si sovrappone gradualmente verso il centro in un movimento simile allo spirare del vento.

Giardino e tappeto d’oriente si condensano in Garden of Eden: ognuno dei tappeti moderni è realizzato con materiali annodati a mano, tra cui pregiate lane.

I tappeti della collezione Hunua con la firma di Piero Lissoni – Credit: Claudia Zalla

Tappeti moderni con le geometrie di Piero Lissoni

Per la collezione Hunua, l’architetto milanese Piero Lissoni si è affidato alla profonda conoscenza di Golran, proponendo sei tappeti orientali monocromatici.

Nell’uso sapiente di materiali raffinati come la seta emerge l’eccellenza manifatturiera delle collezioni Golran. In cinque varianti cromatiche, le linee geometriche si combinano in ricami e trame sempre diversi arricchendo i tappeti persiani di dettagli sartoriali unici.

I tappeti persiani della collezione Memories di Isabella Sodi – Credit: Beppe Brancato

Interpretazione moderna di tappeti antichi

Diversa è la lettura dei tappeti antichi proposta nell’elegantissima collezione Memories, firmata dalla designer e artista fiorentina Isabella Sodi.

Le sapienti mani degli artigiani nepalesi producono tappeti contemporanei che racchiudono nella loro imperfetta naturalezza tutti i segreti della manifattura dei tappeti antichi.

Sfumature e colori dalla tradizione del tappeto orientale

Grazie alla maestria artigiana, i tappeti persiani della collezione Memories appaiono sospesi tra passato e presente. I colori naturali, i materiali pregiati come lana o seta e le diverse tipologie di tessiture, riescono a creare degli effetti inaspettati ed unici riproponendo antichi disegni.

Tutte le sfumature e le suggestioni della natura si traducono nella brillantezza della seta, del bamboo e della soia.

Golran si conferma editore di eccellenza con radici profonde nella cultura del tappeto persiano: collezioni tra artigianato e lusso per un tappeto contemporaneo raffinato e di grande impatto estetico.