Parlare di Palazzo Gattini equivale a parlare di storia, tradizione, nobiltà.

Vivere Palazzo Gattini significa immergersi in un’atmosfera surreale che riconduce ad un’epoca passata, a quei maestosi palazzi aristocratici dove lo stile e l’eleganza, la bellezza dei dettagli e la maestosità degli arredi risplendevano in tutta la loro magnificenza.

Varcando la soglia di questo meraviglioso palazzo, stanza dopo stanza, si ripercorre la storia di una delle più antiche e blasonate famiglie nobiliari di Matera: i Conti Gattini. Gli splendidi ambienti della sontuosa dimora nobiliare sono stati rinnovati dall’illustre Architetto Ettore Mocchetti, il quale attraverso una minuziosa opera di ristrutturazione, che ha avuto il merito di conservare lo splendore del palazzo, ha trasformato gli storici ambienti in sofisticati spazi, che vengono messi in risalto da luci diffuse che evocano atmosfere rilassanti e suggestive.

Nella ristrutturazione degli splendidi locali “i materiali e l’arredamento sono il frutto della ricerca dei migliori artigiani locali, che con le loro opere hanno contribuito ad arricchire ed impreziosire il palazzo“. La cura e l’attenzione per ogni dettaglio sono alla base di questa raffinata ristrutturazione; per i rivestimenti interni è stato utilizzato il Mazzaro, pietra locale che riporta i propri ospiti ad un era passata rievocando la storia dei magnifici quartieri cittadini, e che contrasta con il colore vivo dei tendaggi dando vita ad un suggestivo effetto scenico. Le stanze dotate di ogni possibile confort sono arricchite da maestosi arredi e tessuti preziosi.

Di notevole rilievo la bellissima Spa impreziosita da una vasca di galleggiamento che regala ai propri ospiti la possibilità di un totale rilassamento della mente in un ambiente dove la storia e le tradizioni nobiliari si fondono con il confort contemporaneo.

Palazzo Gattini ha visto l’intervento dell’Architetto Mocchetti che ha enfatizzato gli spazi con materiali del luogo e contrasti scenici.

Un palazzo ricco di addobbi fastosi dove “Ogni porta che si apre evoca un racconto, una storia, una leggenda… Si aggrovigliano e narrano le memorie della famiglia che per anni ha abitato questi luoghi, la biancheria del letto profuma di bucato antico, i teli da bagno sono avvolgenti e morbidi. Tutto ricorda le donne che pazientemente si dedicavano alla cura e alla pulizia delle camere del Conte Gattini.

Credits: palazzogattini.it