«PARIS-RIVIERA è una fragranza floreale e luminosa che evoca lo spirito gioioso e solare della Costa Azzurra degli anni Venti. »

Olivier Polge

Ricordi sbiaditi di infanzia, a tratti nitidi, evocati dal profumo leggero di note agrumate e fiori appena colti. I rododendri in fiore, il verde delle chiome di pini marittimi nascondono e rivelano il mare in lontananza. Un’ode alla freschezza, alla spensierata gioventù. Un’ode all’estate. Paris – Riviera è la nuova fragranza firmata Chanel, che ci esorta a viaggiare. Un’innocente evasione dal quotidiano capace, in un battito di ciglia, a portarci lontano, verso luoghi insoliti. Ancora una volta non è la meta che conta, ma è l’idea del viaggio che alimenta la fantasia.

Les eaux de Chanel_ Credits Chanel
Les eaux de Chanel_ Credits Chanel

Les eaux de Chanel. Paris Riviera

Paris-Riviera fa parte della collezione Les Eaux de Chanel lanciata nel 2018, che quest’anno si arricchisce di una nuova esperienza sensoriale. Grazie agli ingredienti d’eccellenza e il savoir faire dei Laboratoire Parfums Chanel, Olivier Polge, naso profumiere della Maison, ci spinge ad evocare i ricordi, che il tempo ha sbiadito. La costa sinuosa lascia alle spalle le Alpi, e porge la guancia al Mediterraneo, diventando la cartolina che questa fragranza ci regala sulla pelle. L’azzurro e il sole splendente della Riviera evocano una delicatezza avvolgente e il dolce far niente dell’estate. Un angolo di paradiso, che sin dagli anni Venti ha catturato nella sua tela artisti e creatori, ma non solo. Un luogo caro a Gabrielle Chanel, la quale comincia a frequentare la French Riviera nei primi decenni del ventesimo secolo.

La promessa di un eterno istante

 1920. Costa Azzurra. Mademoiselle Chanel è solita frequentare questo luogo intriso di storia, cultura, autenticità. Che sia in compagnia del Duca di Westminster sul suo yacht a Montecarlo o nelle sale dell’Hôtel de Paris a Monaco, di cui è ospite abituale, Gabrielle – Coco, s’il-vous-plait – ha saputo catturare questo spirito vacanziero e fissarlo nella memoria dei ricordi. La Pausa è il suo angolo segreto. La casa delle vacanze racchiusa tra uliveti e campi di lavanda, dove è facile sospendere il tempo e trasformare un istante in eternità. Che sia un’esperienza intima con sé stessa o un dialogo con personalità come Jean Cocteau e Salvador Dalì, tutto diviene crocevia di racconti e idee, verso una libertà inaudita.

1930 Chanel and Gigot_ Credits Chanel
1930 Chanel and Gigot_ Credits Chanel

Note di estate

«È stata la Costa Azzurra da sogno degli anni Venti a guidarmi verso l’elaborazione di questo nuovo profumo ».

Olivier Polge.

Leggerezza singolare. Paris-Riviera incarna le note profonde dei fiori mediterranei appena colti e l’energia forte e vigorosa degli agrumi. Un delicato accostamento tra la dolcezza del gelsomino di Grasse e un neroli ricavato da un particolare tipo di fiori d’arancio provenienti dal sud della Francia. Da diversi anni, infatti, Chanel sostiene la cooperativa agricola del Nérolium per proteggere e valorizzare questa coltura. Una pratica responsabile e sostenibile, che volge lo sguardo alle generazioni future.

Les eaux de Chanel_Neroli_Credits Chanel
Les eaux de Chanel_Neroli_Credits Chanel

Sin dalla prima spruzzata, Paris Riviera ci evoca l’immagine nitida della Costa Azzurra, una delle destinazioni care a Gabrielle Chanel. La forza rigenerante della scorza d’arancia e il petitgrain distendono un delicato velo sulla pelle. A seguire l’accostamento gelsomino-neroli avvolge i sensi, come un raggio di sole posato su una schiena nuda dopo un tuffo in mare. Chiude infine un’impressione floreale proveniente dal balsamo di benzoino e dal legno di sandalo. A ogni vaporizzata frammenti d’estate rimandano ai paesaggi mozzafiato della Riviera francese e ai bagliori lucenti riflessi sulle acque blu cobalto del mare. Un biglietto di sola andata verso uno scorcio di Mediterraneo mitico.

Les eaux de Chanel_Neroli_Credits Chanel
Les eaux de Chanel_Neroli_Credits Chanel

Emblema di eleganza e semplicità

 Anche il flacone di Paris-Riviera condivide lo stesso desiderio di semplicità delle altre fragranze Les eaux de Chanel. Essenziale sensualità, come le morbide curve delle onde del mare che si infrangono sulla battigia. Il flacone evoca le fiaschette da liquore che un tempo venivano fatte scivolare nelle tasche delle giacche durante i lunghi viaggi. Il tappo nero, elegante, con incisa una doppia C, lascia un’impronta tattile nelle mani di chi la utilizza. Con una sola spruzzata, le note della fragranza si diffondono nell’aria vaporizzandosi sulla pelle. Una brume avvolgente crea l’effetto di una nuvola tenera e delicata.

Les eaux de Chanel_ Credits Chanel
Les eaux de Chanel_ Credits Chanel

Leggi anche l’articolo sulla tendenza moda dell’estate. Lo trovi qui!