Un nuovo mestiere raccontato con il linguaggio della Maison che ha fatto della bellezza un codice stilistico univoco. Per Hermès, la Beauté, costituisce un’espressione legittima della filosofia che da quasi duecento anni accompagna il marchio. Bellezza come sinonimo di benessere. Un gesto naturale, puro, elegante. La Beauté di Hermès nasce come un nuovo mestiere, il suo sedicesimo perlappunto, con la prima collezione dedicata alla bellezza delle labbra: Rouge Hermès. Dal 1837, la Maison creatrice di oggetti è impegnata in una missione ben specifica: donare piacere a tutti i sensi senza tralasciare l’utilità delle sue creazioni.

Visuel Gamme ouverte - Crédit photo Sasha Marro
Visuel Gamme ouverte – Crédit photo Sasha Marro

La Beauté di Hermès. Parte del tutto

Una sineddoche di grande impatto linguistico. La Beauté è parte dell’articolato universo del marchio francese caratterizzato da valori radicati e scelte vincenti. Quintessenza dell’eleganza, integrità e autenticità, giorno dopo giorno, accompagna gli artigiani della maison a regalare sogni e sorprese. Racchiuso in questo sedicesimo mestiere, c’è tutto il savoir-faire della Maison, che da più di cinque anni fa ha intrapreso un lungo lavoro di ricerca & sviluppo, diretto da Agnès de Villers. La CEO di Hermès Parfum & Beauté ha così portato alla luce, insieme alla collaborazione con il direttore artistico Pierre-Alexis Dumas, la collezione Rouge Hermès, disponibile dal 4 marzo 2020 in alcune boutique Hermès selezionate.

Visuel rouges ouverts - Crédit Photo Sasha Marro
Visuel rouges ouverts – Crédit Photo Sasha Marro

Materiali nobili. Un design d’eccezione

Colori, trasparenze, bagliori sono tutti elementi che condividono lo spirito dell’eccellenza al quale il brand è fedele. Creati a partire da materiali nobili come: metallo laccato, spazzolato, lucidato, in nero, bianco o oro, sono assemblati a mano. Questi rossetti che custodiscono la semplicità di un gesto e la frugalità di un momento sono ricaricabili, concepiti per durare. Lo spirito del tempo e l’idea di durevolezza nel corso degli anni rivive anche in questi alleati beauty del quotidiano. Un segno tangibile in qualcosa che resta e qualcosa che cambia. Materia che diventa colore. I rossetti dalla texture sensuale e sensoriale depositano il colore in un unico passaggio con un finish mat o satinato. Un piccolo gioiello dall’opulenza discreta; un sigillo che rimane, creata anzitempo.

Sete e cuoio. Influenze dal cuore della Maison

Eleganza e creatività dello spirito Hermès si esprimono in 24 tonalità ispirate alle infinite nuance delle sete e del cuoio racchiusi in archivio. «Il colore per Hermès è passione pura e inebriante, artigianato delle sfumature, mania per la tonalità giusta, un vero e proprio linguaggio» Bali Barret. Punto di partenza della collezione: la materia. Una coreografia di gesti precisi, chirurgici, giorno dopo giorno, come un carré annodato al collo. Una pausa dalla frenesia, un gesto attento per la cura della propria bellezza, semplice quanto l’idea di semplicità racchiusa nel packaging.

Visuel Crayon et Pinceau - Crédit Photo Sasha Marro
Visuel Crayon et Pinceau – Crédit Photo Sasha Marro
Cover_ Visuel Gamme fermée- Crédit photo Maud Remy-Lonvis