Conosco Raffaella Pretini da tempo, una donna elegante e determinata che nel 1994 da vita ad una bellissima realtà, Twiga, decidendo di trasformare la sua infinita passione per i viaggi in un vero e proprio lavoro.

Oltre vent’anni fa comincia ad importare sontuosi gioielli dall’India e nel 1997 apre il suo primo punto, che potrebbe essere, a tutti gli effetti, definito un salotto nel cuore di Milano a pochi metri dal suggestivo Arco della Pace.

In questo esclusivo spazio è possibile scegliere filati preziosi come le rinomate pashmine in puro cashmere, sete e broccati di grande impatto visivo, sofisticati abiti, i Kikò provenienti dal Kenia e complementi d’arredo che regalano quel tocco di raffinatezza alle abitazioni più esclusive.

Nel 1999 apre un nuovo negozio a Porto Rotondo nell’incantevole cornice di uno dei posti più suggestivi della Sardegna e successivamente, dopo aver conquistato Forte dei Marmi, nel 2013 Twiga è presente in uno dei luoghi più belli del mondo, il prestigioso Hotel Cala di Volpe a Porto Cervo.

In uno dei punti più eleganti della Costa Smeralda si trova l’Hotel Cala di Volpe, firmato Luxury Collection che ricorda un pittoresco villaggio di pescatori con le tipiche case della tradizione sarda e con un pontile che si allunga verso un mare dai meravigliosi colori, dove il blu diventa turchese, verde smeraldo ed azzurro intenso”.

All’interno di questo luogo incantato brilla il delizioso corner di Twiga. Estasiata provo e riprovo mille splendidi gioielli della tradizione indiana, la cui manifattura è estremamente minuziosa, in particolar modo nei gioielli Moghul dove i gioielli vengono realizzati in oro, diamanti e pietre preziose.

Gli smalti decorano i retri degli oggetti con disegni ispirati alla tradizione in diversi colori. Ideali in ogni occasione, portatori di luce e splendore, resta solo un dubbio, quale scelgo?

Credits: www.caladivolpe.com , www.twigashop.com