“HIC MANEBIMUS OPTIME” : Qui ci troveremo benissimo –
così declamò un senatore romano dopo la distruzione di Roma per mano dei Galli nel 390 a.C.

L’acqua della giovinezza che sgorga calda dalle falde, limpida, pura e alcalina, che sa accarezzare la pelle levigandola con amore, sussurrando parole fatate per far immergere chi si avvicina in una dimensione senza tempo, un’acqua che sa baciare il viso per ridonargli la primavera spurgandolo dai lunghi inverni.

A Villa dei Cedri si vive un viaggio alla scoperta di un nuovo concetto di benessere, il giusto luogo dove poter ritrovare l’equilibrio tra spirito e corpo, un’oasi di tredici ettari a pochi passi dal Lago di Garda, una dimora in cui la favola incontra la realtà.

Villa dei Cedri- grotta alimentata con acqua termale
Grotta alimentata con acqua termale

La Villa è una residenza storica neoclassica realizzata in stile lombardo, fatta costruire su progetto di Luigi Canonica alla fine del Settecento in un vero paradiso terrestre, in cui le piante secolari giocano a rincorrere laghi e piscine termali, spazi in cui, se ti fermi a pensare, sembrano udirsi le voci delle Amadriadi e Naiadi che a tutela dei loro luoghi sacri cantano libere al suono di magiche lire.

Villa dei Cedri: Porzione laterale del Lago Principale
Porzione laterale del Lago Principale

Villa dei Cedri è un ambiente elegante ed esclusivo, in cui ampie zone di relax con bar, sia all’interno sia all’esterno della struttura, offrono a chi arriva il piacere di essere accolti e coccolati da un servizio di classe. L’acqua è la ricchezza di questo luogo, ma è tutto l’insieme a renderlo unico ed inimitabile.

Villa dei Cedri - piscine termali
Piscine termali

La dimora venne fatta costruire dalla famiglia Miniscalchi Erizzo imparentata con un doge veneziano, che ne rimase proprietaria sino ai primi del Novecento. Villa dei Cedri è stata anche teatro di avvenimenti storici: infatti nel settembre 1943, dopo l’armistizio, diventò il comando generale tedesco dell’Italia del Nord affidato al Feldmaresciallo Erwin Rommel, che ospitò tra gli altri anche Benito Mussolini.

Villa dei Cedri residenza dei Miniscalchi
Villa dei Cedri residenza dei Miniscalchi

L’edificio più antico di tutto il parco resta però Villa Moscardo, risalente al XV secolo, come testimonia l’epigrafe sulla facciata che celebra la visita dell’imperatore Carlo V d’Asburgo il 21 Aprile del 1530.

Nel dicembre 1708 i Moscardo accolsero qui anche Federico IV re di Danimarca e Norvegia.

Attualmente il complesso ospita l’elegante e sofisticato ristorante all’interno del Parco Termale del Garda, a cui si affianca una sala meeting. Si tratta di un immobile che mantiene la sua sagoma originaria, propria delle tipiche case padronali prerinascimentali, regalando a questa area di ristoro la capacità di lasciar assaporare tutta la sua innata eleganza, storicità e bontà.

Villa dei Cedri: immagine della lobby decorata con grande lampadario in cristallo, pavimento in marmo e fiori
Lobby

Si rifanno all’antichità anche i concetti di salute e cura del corpo, basandoli su tecniche antichissime che sfociano nella più totale innovazione mediante l’idroterapia, mirando a conciliare quell’esperienza di pura e viva rinascita dell’animo umano. Le proprietà rigeneranti di queste acque, oltre che per il classico termalismo, sono utilizzate per attività motorie e fisioterapiche che puntano a donare la sensazione del più profondo benessere legato ad un concetto di una ritrovata pace e di una totale rinascita.

Villa dei Cedri-ingresso centro benessere
Centro Benessere

Altrettanto suggestive restano le antiche scuderie che, pur mantenendo elementi originari come le mangiatoie e le colonne per i cavalli, sono state ammodernate al fine di accogliere il Centro Benessere, uno spazio in cui la mente, senza possibilità di sosta, continua il suo viaggio verso una storia che emana un soave gusto aristocratico.

Il Centro offre ogni sorta di relax, con saune, bagni turchi, aromaterapia, vasche con acque termali riscaldate e vasche esterne con acque fredde per crioterapia, doccia solare e massaggi con trattamenti per la salute di corpo e mente.

Villa dei Cedri - area relax all'interno della SPA
Area Relax

Villa dei Cedri è dunque una vera SPA naturale immersa nel verde, in cui tutti i laghi e piscine presentano acque con temperature comprese tra i 33 e i 39 gradi, le stesse acque che arrivano nelle singole residenze, utilizzate in idromassaggi privati e intimi.

Nel luogo, la tradizione e la più recente innovazione trovano una totale fusione generando un concetto di vivo e profondo piacere, non solo nei diversi complessi interessati e adibiti alla ricettività dei molti visitatori, ma anche negli arredi ricercati e di classe; spazi in cui alla parola benessere si affianca a quella di gusto e di raffinatezza.

Villa dei Cedri - Scorcio del lago principale
Scorcio del lago principale

Le due falde del Parco Termale di Villa dei Cedri scoperte già a partire dal 1989 alimentano i due laghi termali: il Lago Principale e quello Piccolo, entrambi attrezzati con idromassaggi, fontane cervicali, cascatelle e geyser.

Qui il gusto del vivo piacere esplode in ogni istante, ma trova il suo vortice più dinamico all’imbrunire, quando una sofisticata illuminazione invita gli ospiti a concedersi un ultimo bagno accarezzati dai colori della notte, trovando in quel preciso istante la vera sensazione di essere avvolti da un grande mantello delicato che sa trascinarti in uno spazio illimitato, una dimensione parallela in cui la mente riesce a correre leggera sentendo solo il dolce gorgoglio delle acque.

Villa dei Cedri - Il lago principale illuminato
Il lago principale illuminato

Misteriosa e piena di fascino resta oltremodo la “Serra-Giardino d’inverno” che si apre sul Lago Principale, interamente realizzata in ferro e vetro, in cui trova spazio anche un’ampia terrazza panoramica. La struttura, concepita su ispirazione dell’Antica Serra ubicata nella parte alta del parco e costruita verso la metà dell’Ottocento per volere di Francesco Miniscalchi, è uno degli edifici di maggior pregio di tutto il complesso verde, un angolo che, come la serra più recente, riesce a regalare una vista mozzafiato in tutte le ore del giorno e della notte.

La “Serra-Giardino d’Inverno”, oltre a disporre di servizi di gran classe riservati gli ospiti, presenta al piano superiore una grande sala relax di circa 300 metri quadrati, in cui sono spesso organizzati eventi esclusivi.

Villa dei Cedri-area verde esterna - prato, fiori e alberi
L’area verde attorno ai laghi

I laghi, i boschi, le acque termali, le antiche residenze restano il vero cuore di questo parco, un luogo in cui la storia, la raffinatezza e il benessere sembrano aver trovato il giusto connubio, un paradiso che sa raccontare infinite vicende legate al mondo sotterraneo e in cui l’acqua, l’unica e sola protagonista, sa ritagliarsi la sua importanza riuscendo a far parlare di se a gran voce.