Villa Tasca sorge in un parco di 8 ettari dove alberi secolari e agrumeti regalano profumi intensi.

Sulla via che da Palermo porta a Monreale, Villa Tasca, una dimora storica cinquecentesca, resta il simbolo di quella bellezza che riesce a sfidare il tempo.

Protetta come una oasi da uno dei giardini più emblematici del Romanticismo italiano Ottocentesco, la Villa ha ospitato nel corso dei decenni principesse, reali e musicisti. Da Re Ferdinando di Borbone a Margherita di Savoia, da talenti dell’arte e della musica come Wagner a Giuseppe Verdi, fino a Jacqueline Kennedy, tanti sono stati i prestigiosi ospiti di Villa Tasca, che negli anni si sono innamorati della magica atmosfera di questo affascinante angolo di Sicilia.

E’ un universo di silenzi e suggestioni quello che prende forma tra le aiuole bordate di pietra, il prato all’inglese e la rigogliosa vegetazione di origine subtropicale. La luce filtra intensa dalle grandi finestre che illuminano le ampie sale e si mescola alle delicate nuances degli affreschi e delle maioliche.

Villa Tasca è un vero paradiso dove gli ospiti possono vivere una esperienza di soggiorno di altissimo livello, scegliendo tra le tante, la Suite Rosa con un salottino privato, la Suite Donna Franca, arricchita di un antico boudoir dove le dame di famiglia usavano un tempo prepararsi per le grandi occasioni e rilassarsi nei grandi saloni come quello della musica, dove Wagner compose una parte del Parsifal.

Villa Tasca è un’esperienza che vi condurrà nella storia di una meravigliosa Sicilia ma al contempo potrà fornire ogni tipo di confort per il cliente più esigente e cosmopolita.

Se ami la Sicilia potrebbe interessarti anche l’approfondimento sul maestro Nicolò Morales  e le ceramiche di Caltagirone.