Fino al 20 marzo la Pinacothèque di Parigi ospita la straordinaria ed inedita mostra dedicata all’interpretazione sottile e molto personale della fotografia del grande Karl Lagerfeld.

A Visual Journey” è un viaggio alla scoperta di uno dei più grandi talenti creativi del nostro secolo, che iniziò relativamente tardi la sua carriera dietro l’obbiettivo, nel 1987, ironicamente più per necessità che per scelta. “Non avrei mai pensato di farlo, se il mio amico Eric Pfrunder, direttore immagine da Chanel, non mi avesse un giorno letteralmente spinto, per necessità. Oggi la foto fa parte della mia vita. Essa chiude il cerchio delle mie preoccupazioni artistiche e professionali”– Chiosa lo stilista. Eclettico, geniale, curioso, alla costante ricerca di un nuovo e differente punto di vista, Lagerfeld dichiara di non avere un proprio unico stile per esprimersi come fotografo. “Tanti o piuttosto nessuno. Non bisogna mai rimanere immobili né nella vita, né nella moda, né nella fotografia”.

Ed allora ecco, se da un lato in  “A Visual Journey” troviamo l’ossessione per l’architettura, i paesaggi, la moda, dall’altro compaiono i ritratti, l’astrazione, la notte di Parigi e anche lo stesso Karl in autoritratto. A ricongiungere soggetti fotografici molteplici è l’attimo fugace e fuggente della vita. Ed il desiderio di preservarlo dall’oblio è l’ambizione della fotografia. “Il famoso -mai più- di un istante unico regala alla foto un’altra dimensione, una sorte di nostalgia istantanea senza passatismo”. Parola di Karl Lagerfeld.

In evidenza: Karl Lagerfeld • Jessica Stam, Harper’s Bazaar, États-Unis 2007 • Impression acrylique sur aluminium
© 2015 Karl Lagerfeld

Karl Lagerfeld “A Visual Journey”
Pinacothèque de Paris
16 ottobre 2015 – 20 marzo 2016
Pinacotheque.com