Sta arrivando il temporale di Francesco Gennari è il titolo della nuova mostra personale ospitata dal 26 ottobre 2019 fino al 6 gennaio 2020 alla GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo e curata da Lorenzo Giusti.

Autoritratto

Osservare l’immagine di sé stessi, nuda, cruda, reale. Autoritratto. Sperimentare, scoprire letteralmente, e non solo idealmente, la profondità del proprio Io e tradurla in segno artistico chiaro e leggibile, fissandolo su una qualsiasi superficie. Autoritratto. L’occhio critico indaga, scruta e racconta storie arrivando a produrre un’opera d’arte universalmente riconosciuta. Autoritratto.

E’ proprio in questo turbinio di emozioni in cui si interseca l’arte di Francesco Gennari, artista italiano nato a Pesaro il 1973, e divenuto uno dei più importanti della sua generazione.

Francesco Gennari, Autoritratto su menta (con camicia bianca), 2019, 45 x 30,5 cm (framed) Inkjet print on 100% cotton paper on Dibond, walnut wood frame Photo: Francesco Gennari
Francesco GennariAutoritratto su menta (con camicia bianca), 2019, 45 x 30,5 cm (framed)
Inkjet print on 100% cotton paper on Dibond, walnut wood frame
Photo:
 Francesco Gennari

Presenza e affermazione autobiografica

L’operato di Francesco Gennari si può tradurre nella produzione di “autoritratti” ovvero opere che registrano la sua presenza, non solo in senso fisico, come la proiettazione del proprio corpo o il volto, ma anche in senso emotivo, restituendo una sensazione o un’atmosfera percepita. A volte si tratta di veri e propri autoritratti, in cui la sua figura è presente e ritratta in modalità differenti. Talaltre, troviamo lavori puramente astratti contraddistinti sempre da una forte componente autobiografica: un ricordo, l’evocazione di un momento specifico o di un gesto quotidiano. Come les Petites Madeleines per Proust, l’artista si lascia guidare dalla percezione sensoriale per declinarla in arte.

_ Francesco Gennari - Sta arrivando il temporale Vedute dell'installazione - GAMeC, Bergamo, 2019 Foto: Antonio Maniscalco Courtesy GAMeC - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo
Francesco Gennari – Sta arrivando il temporale
Vedute dell’installazione – GAMeC, Bergamo, 2019
Foto: Antonio Maniscalco
Courtesy GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo

La Metafisica e il Minimalismo di Francesco Gennari

La Metafisica e il Minimalismo si incontrano nell’arte di Francesco Gennari per dare vita a sculture, disegni come rappresentazioni di paesaggi mentali e fotografie di sé stesso. Un intreccio di percezioni e stati d’animo personali. Luci e ombre si alternano in un percorso minuzioso e poetico. Un’“indagine sottile”, di cui l’autorappresentazione costituisce un aspetto fondamentale. Esposti in mostra come frame di vita, i suoi autoritratti fotografici “su menta” e lavori scultorei inediti realizzati nei materiali più comuni: vetro, marmo o bronzo. Ambienti monocromo ravvivati da accenti di colore si susseguono. Ogni traccia esposta è filtrata da riferimenti surreali come la Metafisica e il Minimalismo alternati a forme architettoniche più elaborate e ricche del barocco, evocate attraverso linee sinuose e panneggi.

Francesco Gennari Come una farfalla (in montagna), 2018 94 x 64 x 7 cm
Bronzo naturale
Courtesy Antoine Levi, Parigi Foto: Francesco Gennari
Francesco Gennari
Come una farfalla (in montagna), 2018 94 x 64 x 7 cm
Bronzo naturale
Courtesy Antoine Levi, Parigi
Foto: Francesco Gennari

 

Da materiale a materia

Nei lavori di Gennari i materiali rivestono una grande importanza: da quelli tradizionali presi in prestito dalla scultura a quelli d’uso comune, organici o industriali a cui viene data una nuova vita. Tutto diventa espressione di una precisa condizione psicologica, variabile e registrabile in diversi momenti della giornata o associata ad accadimenti ricorrenti nel corso del tempo.

Francesco Gennari - Sta arrivando il temporale Vedute dell'installazione - GAMeC, Bergamo, 2019 Foto: Antonio Maniscalco Courtesy GAMeC - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo
Francesco Gennari – Sta arrivando il temporale
Vedute dell’installazione – GAMeC, Bergamo, 2019
Foto: Antonio Maniscalco
Courtesy GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo

Complessità di autorappresentazione

La personale di Francesco Gennari alla GAMeC intende raccontare questa dimensione fluida ed eclettica del lavoro dell’artista, dando vita a un paesaggio mutevole, nelle forme e nei materiali, capace di restituire la complessità della ricerca dell’autodidatta intorno al tema dell’autorappresentazione. L’esposizione conferma l’impegno del museo di Bergamo nello studio e nella promozione del lavoro degli autori italiani maggiormente proiettati in una dimensione internazionale.

In copertina:
Francesco Gennari – Sta arrivando il temporale
Vedute dell’installazione – GAMeC, Bergamo, 2019
Foto: Antonio Maniscalco
Courtesy GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo