Riflettori puntati il 26 Aprile a Venezia per il 25mo anniversario del Montblanc de la Culture Arts Patronage Award, il premio visionario istituito nel 1992 che riconosce e sostiene il lavoro dei moderni mecenati nel mondo dell’arte.

Scelto dalla giuria internazionale tra cui spiccavano personalità come Francesco Bonami e Sarah Cosulich Canarutto, il vincitore dell’edizione italiana 2016 è Giorgio Marconi, da sempre grande punto di riferimento per l’attività artistica milanese ed internazionale.

Gallerista e filantropo, nel 1965 fondò lo Studio Marconi e lo diresse fino alla chiusura nel 1992, continuando a collaborare con il figlio negli spazi della Galleria Giò Marconi e istituendo nel 2004 la Fondazione Marconi Arte moderna e contemporanea. Un progetto no – profit rivolto alla diffusione e alla promozione delle opere intellettuali ed artistiche contemporanee.

Alla Fondazione fanno capo alcune collezioni dei più importanti artisti del ‘900 tra cui quali Enrico Baj, Sonia Delaunay, Lucio Del Pezzo, Lucio Fontana, Richard Hamilton, Man Ray, Giulio Paolini, Arnaldo Pomodoro, Mimmo Rotella, Mario Schifano, Emilio Tadini.

I nuovi Co-Presidenti della Fondazione Culturale Montblanc Till Fellrath e Sam Bardaouil insieme al CEO Jérôme Lambert consegnano il Premio Montblanc de la Culture Arts Patronage a Giorgio Marconi.

Giorgio Marconi si aggiunge quest’anno alla lista di personaggi illustri vincitori delle passate edizioni in cui figurano Sua Altezza Reale il Principe di Galles, la Regina Sofia di Spagna, Renzo Piano e Yoko Ono, sostenitori globali della Cultura Contemporanea nei rispettivi paesi di origine partecipanti al Premio per un totale di 16 paesi nel mondo.

Mecenati contemporanei che continuano a far prosperare l’Arte impegnando altruisticamente risorse finanziarie, tempo ed energia in progetti culturali ai quali la Fondazione Culturale Montblanc devolve un contributo in denaro a sostegno delle loro importanti iniziative e realizza per ogni edizione un esclusivo Strumento da Scrittura in edizione limitata ispirato ad un Mecenate storico.

Lo spirito pionieristico che dal 1906 spinge Montblanc a rivoluzionare la cultura della scrittura con importanti innovazioni continua tutt’oggi a ispirare la Maison, che riscrive costantemente le regole dell’alto artigianato in tutte le sue categorie di prodotti all’apice del lusso: strumenti da scrittura, orologi, pelletteria, accessori, fragranze e occhiali da sole. Montblanc ha stabilito così uno standard internazionale di impegno culturale dando vita a iniziative ad ampio spettro per promuovere le arti e la cultura in numerose forme. Perseguendo nuovi confini e rielaborando l’arte artigiana, Montblanc continua a scrivere una lunga storia di eccellenza e innovazione.

In evidenza:
Montblanc Patron of Art Peggy Guggenheim Limited Edition 81
Montblanc Patron of Art Peggy Guggenheim Limited Edition 888
Montblanc Patron of Art Peggy Guggenheim Limited Edition 4810

Nel corso di un evento esclusivo presso la Guggenheim Collections seguito da una cena a Palazzo Polignac, Giorgio Marconi è stato omaggiato di un versione speciale della Stilografica in edizione limitata “Patron of Art” dedicata quest’anno a Peggy Guggenheim, una delle più influenti collezioniste ed espositrici dell’arte del XX secolo. Tre le splendide edizioni del 2016, ideate nell’Atelier artigiano Montblanc e fabbricate da esperti maestri artigiani.

In evidenza: Bianca Arrivabene, Chloe Delevingne, Patrizia Sandretto, Giò Marconi.