Inaugurato da poco Mudec Photo, il nuovo spazio espositivo, al Mudec di Milano, dedicato alla fotografia d’autore, fino al 31 marzo 2019 ospiterà la mostra Animals di Steve Mc Curry.

Il progetto Animals nasce nel 1992 ed è volto a focalizzare l’attenzione dell’osservatore sui soggetti più vulnerabili che abitano il Pianeta. Attraverso immagini forti e dirette capaci di suscitare profonde emozioni negli occhi di chi le ammira, il fotografo ci invita a riflettere sulla coesistenza tra animali e uomo sotto lo stesso tetto chiamato Terra.

Nel progetto Animals, ritroviamo i due scatti in cui il fotografo Steve Mc Curry denuncia, la condizione ambientale e faunistica nell’area del Golfo a seguito del disastroso impatto avutosi a causa della guerra. Grazie a queste immagini, che gli sono valse il prestigioso World Press Photo Award: i cammelli che attraversano i pozzi di petrolio in fiamme e gli uccelli migratori cosparsi di petrolio, Mc Curry racconta attraverso la macchina fotografica, uno degli strumenti più potenti in suo possesso, lo status attuale del mondo.

Steve McCurry - Kabul Afghanistan
Steve McCurry – Kabul, Afghanistan – Anno: 2002
 Credito fotografico: © Steve McCurry

Mille storie per un legame indissolubile tra uomo e animale

La mostra, curata da Biba Giacchetti, conta 60 scatti iconici, tra famosi e non, che raccontano al visitatore le mille storie di piccoli gesti e vita quotidiana, e legano in modo indissolubile l’animale all’uomo e viceversa. Una stretta compresenza sullo stesso pianeta in cui questi due soggetti sono interconnessi e spesso l’agire dell’uomo influenza il benessere della fauna locale e globale.

Ciascuna azione, infatti, si riversa irrimediabilmente sull’ambiente circostante e sui suoi abitanti. Un prezioso incontro tra animali e uomo in cui entrambi spesso vengono raffigurati negli scatti come compagni di vita per alleviare miserie o intenti nel lavoro quotidiano, ma anche ritratti in pose fiere e maestose dinnanzi all’obiettivo.

Le immagini più evocative selezionate per i visitatori

Allo spettatore è data libertà di movimento ed esplorazione del racconto per immagini ed emozioni che, la curatrice, insieme all’autore, hanno realizzato all’unisono immergendosi negli archivi del fotografo per andare a selezionare le immagini più evocative, capaci di far emergere in un unico mosaico la condizione di uomo e animali.

Da quelle più dure, in cui i sentimenti di dolore e sofferenza sono tangibili, ma anche paura, sconforto e disperazione di queste povere creature che insieme ai propri padroni sono costretti a vivere, per passare a racconti più ironici ambientati a Hollywood. Gli sguardi vividi delle singole creature osservano, scrutano e comunicano la loro straordinaria identità e legame sentimentale più di mille parole.

Steve McCurry Mudec - Los Angeles Stati Uniti Steve McCurry
Steve McCurry – Los Angeles, Stati Uniti – Anno: 1991 Credito fotografico: © Steve McCurry

Un viaggio intorno al globo guidato da Steve McCurry

Animals costituisce un vero e proprio viaggio intorno al globo in cui Steve McCurry si nomina esploratore del genere umano e dell’ambiente in cui vive e si muove. Immancabile il sentimento di nostalgia che emerge nei confronti di un pianeta che sta cambiando e mutando aspetto, in peggio, in cui le verdi foreste rigogliose dimora di gorilla e scimpanzé, stanno lasciando lo spazio a sempre più terre inquinate da fumi tossici e petrolio.

Spesso uomo e animale si trovano nella stessa condizione, impotenti di agire e reagire, ma anche difendere e salvare il nostro Pianeta.