Da qualche mese Ines de la Fressange ha aperto le porte della sua prima boutique sulla Rive Gauche, un angolo di paradiso nel cuore di Rue de Grenelle, nel settimo arrondissement.

Per creare il suo tempio dedicato al lifestyle e all’art de vivre, la più iconica delle parigine ha scelto una vecchia fonderia dove si respira l’atmosfera di un antico atelier. Lucernai, boiseries, parquet in legno chiaro, Ines ha voluto un’ allure chic, tanta luce e uno spirito accogliente che vi fa pensare ad un divertente bazar.

Questa boutique è nata con tanta naturalezza, era quasi un’ovvietà. Ho trovato uno scrigno che possa accogliere il mio nuovo modo di vedere la moda” racconta la musa di Karl Lagerfeld.

Tra colorati foulards, occhiali, oggetti di home design e bijoux c’è una novità, una linea di abbigliamento. Pezzi unici e numerati, creati con tessuti vintage dall’atelier couture della boutique. Alcuni vestiti, come quello indossato da Ines al Festival di Cannes l’anno scorso, si possono ordinare e realizzare su misura. Tutti possiedono quell’allure senza tempo che contraddistingue da sempre lo stile di Ines.

Un universo eclettico dove l’ex mannequin combina le proprie creazioni insieme ad oggetti scelti in giro per il mondo. Dai meravigliosi vasi di Tinja, ai tessuti per la casa di Linge Particulier , alla linea di lingerie realizzata in collaborazione con Fifi Chachnil.

Amo l’idea di mescolare le mie creazioni con altri brand. Questo non è un concept store, si entra per provare un paio di scarpe o un vestito, ma si può benissimo uscire con un copriletto o un tempera matite a forma di ferro da stiro” scherza Ines de la Fressange. “Ho pensato di regalare alle mie clienti le stesse emozioni che prova un bambino quando entra in un negozio di giocattoli e vorrebbe avere tutto.

Come è successo a me, lo scorso ottobre. Sono uscita dalla boutique che già indossavo uno dei suoi anelli fatti a mano, il “Lutèce couronne”, stringendo tra le braccia un delizioso cerbiatto home decor a cui non ho saputo dire di no.