Il viaggio olfattivo di oggi, ci porta a Grasse, culla della profumeria francese da oltre tre secoli. Rinfrescata dal vento, ma riscaldata dai caldi raggi del sole mediterraneo, tuttora la cittadina è punto di riferimento dei grandi profumieri. Un luogo ideale, dove coltivare fiori dal profumo intenso come la Rosa Centifolia e il gelsomino, ingredienti essenziali per lo storico profumo Chanel N 5.

Le terre di Grasse e la Maison Chanel

Dal 1921, Grasse, promessa di azzurro e di sole splendente, è il luogo prescelto da Chanel per l’approvvigionamento dei fiori utilizzati nelle proprie fragranze. Un legame speciale lega le due realtà da quasi un secolo. Proprio qui, al sud della Francia, in queste terre, vengono tuttora coltivati i fiori nel totale rispetto per l’ambiente, volto al miglioramento costante, fioritura dopo fioritura.

Credits Chanel
Credits Chanel

Rosa, dolcezza di maggio

“La Rosa di Maggio comincia a schiudersi durante la notte, sviluppa sentori dolci, mielati e leggermente speziati”

Maggio, mese della rosa. La frenesia della raccolta dei petali di questo prezioso fiore, si svolge ogni mattina, prima che i raggi del sole li vadano a danneggiare. Come sacre reliquie, i fiori vengono maneggiati dalle raccoglitrici con delicatezza e attenzione, per non rovinare le loro fragili corolle. Una vera e propria corsa contro il tempo per estrarre l’odore e trasformarlo in profumo. Data l’importanza di questo fiore, nel 1987 la Maison Chanel ha siglato una collaborazione con la famiglia Mul, produttrice di fiori della zona. Un’autentica storia di fiducia e amicizia, tra due realtà storiche. Da una parte, un patrimonio leggendario tramandato di generazione in generazione: l’arte di trasformare i fiori in profumo, dall’altra Maison Chanel, il cui amore per la bellezza è rimasto intatto nel tempo. Questo accordo ha consentito di garantire, in esclusiva per Chanel, le coltivazioni della Rosa di Maggio, Gelsomino, ma anche Iris Pallida, Geranium rosat e Tuberosa.

Credits Chanel
Credits Chanel

Chanel N°5. Espressione di Gabrielle

Il Profumo Chanel N 5 è la fragranza storica della Maison, sinonimo di lusso, eleganza e indipendenza. Una creazione che riflette la personalità decisa e risoluta di Gabrielle Chanel. Creata nel 1921, dal profumiere Ernest Beaux e dalla stilista stessa, questo profumo dai riflessi dorati, è l’incarnazione del suo spirito fuori dal comune, figlio di passione e determinazione.

Credits Chanel
Chanel numero 5, Credits Chanel

Rivoluzione olfattiva

Chanel N 5 è più di un semplice profumo, si tratta di una vera e propria rivoluzione olfattiva, che va oltre l’idea di una fragranza strettamente legata all’odore dei fiori, tradizione dell’epoca. Mademoiselle Coco, come stilista di moda visionaria, voleva “un profumo di donna dal profumo di donna”. Così Ernest Beaux immagina un’architettura olfattiva caratterizzata da un bouquet floreale composto da 80 note, tra cui la Rosa Centifolia detta Rosa di maggio e il gelsomino originari di Grasse, unico luogo al mondo in cui si coltivavano, mescolati con le aldeidi, che sublimano la fragranza e proiettano la profumeria verso un’era moderna, timeless.

Credits Chanel
Credits Chanel

Chanel Numero 5. La bellezza della semplicità

N°5 riassume la semplicità che caratterizza la Maison Chanel e la sua fondatrice. Un nome semplice, portafortuna che rivive sul suo flacone minimalista, dalle linee pulite, nette con angoli arrotondati, che contrastano ancora una volta con la tradizione dell’epoca. Avanguardia pura. Quasi cento anni dopo la sua creazione, il suo potere di seduzione, la sua modernità rimangono intatti. Una formula fedele alla tradizione, gelosamente custodita dai nasi di Chanel, che nel corso degli anni si è adeguata con lo scandire del tempo, in particolare nel 2016, con la creazione di N°5 L’EAU firmata dal Profumiere Creatore della Maison, Olivier Polge.

Credits Chanel
Credits Chanel

Se ami i profumi Chanel, non perdere l’intervista al Maestro Olivier Polge, il Naso della Maison