L’amore e il rispetto per i materiali conduce alla loro adeguata valorizzazione: da fibre di estrema qualità per capi inediti e contemporanei con il doppio intento di adattarsi al nostro stile di vita e di interpretare il nostro gusto.

In un clima generale segnato dalla mancanza di direzioni chiare, dove tutto sembra possibile – anche in maniera contraddittoria, talvolta illogica o paradossale – la prossima stagione invernale 2018-19 porterà al centro dell’attenzione l’uomo e le sue necessità più naturali.

Un pensiero che si attuerà attraverso scelte forti e autonome.

La figura del Maestro che indica la strada e definisce la direzione ispira un gruppo di colori e capi fuori dalle mode, decisi e comodi nei volumi, rigorosi nelle finiture e senza riferimenti di stile a stili o periodi di alcune genere.

Un profondo senso di Umanità caratterizza la prossima stagione invernale: umanità intesa come patrimonio genetico e culturale, provenienza ancestrale che parla di colori, forme tecniche di realizzazione.

Filati - Alpes, Lineapiù, Zegna Baruffa
Alpes, Lineapiù, Zegna Baruffa

La Natura selvatica offre doni di grande valore organolettico e straordinaria suggestione cromatica.

Strumenti efficaci per la cura e l’equilibrio psicofisico dell’essere umano.
Piante e fiori spontanei ispirano i toni più brillanti dei verdi-clorofilla a dei colori pulsanti dei petali.
Il Movimento è parte integrante della comunicazione tra individui, anche in caso di lingua e culture differenti. Da sempre permette di estendere le potenzialità della nostra sfera espressiva fino a diventare arte o danza.
Un senso Reale del colore condiziona le nostre scelte in reazioni a visioni o proposte troppo artificiali che hanno caratterizzato in maniera dominante le ultime stagioni.

Le armonie delle cartelle nascono dai naturali cromatismi delle fibre della lana, del cachemire, del mohair e dell’alpaca.

I mélanges beige, caldi e dorati o tinteggiati di rosa, i grigi tutti, dal ghiaccio al quasi nero.

Filati - Botto Giuseppe, Tcp, Loro Piana
Botto Giuseppe, Tcp, Loro Piana

Il colore pieno torna a essere più reale e meno artificiale.

Si reinterpretano i colori primari: il rosso si satura e sfocia nel bordeaux, il giallo s’intensifica negli aranci ambrati e glassè, il blu solido si alleggerisce fino al color del cielo toccandone tutte le sfumature o vira nei verdi e nel cobalto.

Filati - Alpes, Igea, Tollegno
Alpes, Igea, Tollegno

Tutti colori eseguiti su metodi antichi, rielaborati per la nuova definizione del lusso “futuro” che non coincide più con il prodotto finito, ma con il processo di realizzazione.

Nutrirsi con consapevolezza è sempre meno questione di moda e sempre più questione alimentare, una scelta legata a preferenze mirate che coniugano il desiderio di benessere con le sostenibilità.

The Human edition, il nuovo spazio ricerca di Pitti Filati - Crediti AKAstudio
The Human edition, il nuovo spazio ricerca di Pitti Filati - Crediti AKAstudio

Facendo leva su tutti questi punti, potremo far meglio percepire alle Istituzioni il ruolo e il valore che i beni di consumo del Made in Italy, già così apprezzati nel mondo, rappresentano tutte le produzioni del Paese.

In questo modo avremo maggior legittimazione nel chiedere che le risorse per la promozione internazionale, nonostante i bilanci pubblici in difficoltà, vengano potenziate, destinandole a una programmazione di medio termine, su progetti di qualità e sostenibilità.

L’invito è dunque quello di non dimenticare le aziende cosiddette “invisibili”, che sono invece indispensabili per portare avanti la filiera produttiva del Made in Italy. Ovvero tutte le aziende terziarie che producono per i grossi gruppi che a loro volta esportano all’Estero.

Queste imprese sono alla base dell’alta qualità dei brand italiani, che però rischiano di diminuire sempre di più a causa della crisi.

The Human edition, il nuovo spazio ricerca di Pitti Filati - Crediti AKAstudio
The Human edition, il nuovo spazio ricerca di Pitti Filati - Crediti AKAstudio

È qui che l’antroposofia del Maestro legata alla teoria di Rudolf Steiner, come scienza dello spirito, interviene per dare respiro e non far soffocare queste grande e piccole risorse della nostra Bella Italia.

Una visione nuova della strada da percorrere, che si permea in vari ambiti e che sono sostegno fattivo agli imprenditori e speranza d’ispirazione per le nuove politiche sociali.

The Human edition, il nuovo spazio ricerca di Pitti Filati - Crediti AKAstudio
The Human edition, il nuovo spazio ricerca di Pitti Filati - Crediti AKAstudio