È partita il 28 marzo dall’Autodromo Nazionale di Monza la Rievocazione Storica della Coppa Milano-Sanremo, una delle gare automobilistiche più emozionanti d’Italia. A tenere a battesimo anche questa XI edizione la Casa dell’alta orologeria svizzera IWC Schaffhausen che si è riconfermata main sponsor dell’evento con Mercedes-Benz Italia.

Coppa Milano-Sanremo_ IWC Schaffhausen_ Mercedes-Benz Italia
Dopo  le verifiche tecniche presso l’Autodromo Nazionale di Monza le auto hanno sfilato nel centro di Milano

L’XI Rievocazione Storica della Coppa Milano–Sanremo è partita giovedì 28 marzo dall’Autodromo Nazionale di Monza in un’atmosfera di grande entusiasmo e fascino. Una manifestazione dall’ampio respiro internazionale che ogni anno chiama a raccolta appassionati e gentlemen driver provenienti da tutto il mondo.

Ottanta le vetture che si sono presentate ai nastri di partenza quest’anno pronte ad attraversare tre regioni e ad affrontare un percorso di quasi 700 chilometri che è terminato il 30 marzo nel Principato di Monaco.

Oltre alla presenza di numerosi equipaggi stranieri provenienti da Francia, Inghilterra, Svizzera,  Messico, Olanda, Regno Unito, Russia, San Marino e Stati Uniti, l’edizione 2019 ha vantato partner illustri. Primo fra tutti lo storico marchio d’eccellenza e incomparabile precisione dell’orologeria svizzera IWC Schaffhausen, main sponsor della manifestazione insieme a Mercedes-Benz Italia.

Coppa Milano-Sanremo_ IWC Schaffhausen_ Mercedes-Benz Italia
Il defilé delle vetture nel Quadrilatero della Moda e davanti alla boutique IWC Schaffhausen

IWC Schaffhausen e Mercedes-Benz, una partnership all’insegna dell’eccellenza ingegneristica

Accomunati dall’innovazione, dall’eccellenza ingegneristica e dall’esclusività nel design, i due brand hanno partecipato alla gara di regolarità di questo importante evento motoristico con tre equipaggi ufficiali, a bordo di tre automobili che hanno fatto la Storia della Casa della Stella: due 300 SL e una 190 SL.

Tra queste, ad attrarre principalmente i flash dei fotografi è stata la Mercedes 300 SL ‘Gullwing’ cubana che, reduce dal Gran Premio di Cuba del 1958,  giaceva abbandonata nei pressi dell’Havana e fu ritrovata casualmente da un collezionista in vacanza a Cuba negli anni ’90. Al polso dei team ovviamente, i nuovi modelli IWC Pilot’s Watches, indossati in anteprima assoluta. Non è la prima volta che la Casa di Stoccarda e la maison svizzera uniscono i loro valori di perfezione, da anni infatti i due marchi realizzano esclusivi orologi limited edition.

Al polso dei team, i nuovi modelli IWC Pilot’s Watches

La gara più antica d’Italia

Quella della Milano-Sanremo è una storia avvincente che affonda le sue radici nel 1906,  anno in cui la Gazzetta dello Sport e l’Automobile Club di Milano organizzarono la prima edizione della gara di resistenza per le auto dell’inizio del ventesimo secolo. I primi partecipanti erano per lo più milanesi facoltosi appassionati di automobilismo che, dopo l’inverno in pianura, si dirigevano verso il clima mite della Riviera Ligure percorrendo un tragitto tutt’altro che semplice.

Diventata vera e propria gara di regolarità nel 1929 con il nome di Coppa Milano-Sanremo, la manifestazione ha di fatto caratterizzato per lungo tempo l’agonismo a quattro ruote di Milano tra gli anni Trenta e Settanta, coinvolgendo nel tempo sempre più equipaggi stranieri e aumentando la partecipazione femminile, per cui venne istituita l’apposita Coppa delle Dame. La crisi petrolifera e l’aumento del traffico durante il percorso contribuirono al declino di questo evento che chiuse i battenti nel 1973.

Alcuni scatti lungo il percorso dell’XI Rievocazione Storica della Coppa Milano-Sanremo

Una storia di passione ed esclusività, tra innovazione e tradizione

Nel 2003, a trent’anni esatti dall’ultima corsa, la Coppa Milano-Sanremo è tornata in auge in veste di Rievocazione Storica a cui possono partecipare esclusivamente vetture costruite tra il 1906 e il 1976. Numerose le novità logistiche e sportive dell’XI edizione, a partire dal percorso che quest’anno, oltre ad attraversare molti più centri abitati, si è concluso a Montecarlo con la cena di gala e la cerimonia di premiazione. Dopo la prima entusiasmante giornata dedicata alle verifiche tecniche e sportive, i giri liberi in pista e al tradizionale tour nel centro di Milano tra il Quadrilatero della Moda e Piazza Duomo, gli equipaggi si sono preparati al percorso che, durate il secondo giorno, li ha portati dall’Automobile Club di Milano a Rapallo. La terza giornata invece è stata la più intensa, dopo le ultime prove speciali tra le curve del Passo del Turchino, del Passo del Faiallo e del Colle del Melogno, il traguardo a Sanremo è stato tagliato dalle prime auto nel tardo pomeriggio del 30 marzo.

Ad affrontare questo impegnativo percorso alcune delle vetture più belle della storia dell’automobilismo mondiale come la  Ferrari 195 Inter del 1950 e la Ferrari 365 GTC Coupé del 1969 che, insieme alle leggendarie Mercedes “Ali di Gabbiano”, alla Porsche 356 Speedster Carrera del 1957 e all’Alfa Romeo Giulia TZ del 1964, nonché alla splendida Aston Martin Le Mans del 1932 e a due Jaguar XK 140 del 1954, hanno lasciato il pubblico a bocca aperta.

Alcuni scatti lungo il percorso dell’XI Rievocazione Storica della Coppa Milano-Sanremo