La McLaren 600LT Spider è il terzo modello nato all’interno del business plan McLaren Track25 con un investimento di 1,2 miliardi di sterline ed è già ordinabile anche in Italia.

McLaren 600LT Spider Profilo
Il profilo della McLaren 600LT Spider

McLaren 600LT Spider

Per chi vuole prepararsi alla stagione estiva con qualche mese di anticipo, ecco in arrivo la nuova McLaren 600LT Spider, la  cabriolet super sportiva della Casa automobilistica britannica, in grado di unire le emozioni dinamiche della Coupé lanciata nel 2018 al fascino di una decapottabile.

LT sta per Long Tail, ovvero Codalunga, e quello open air è il quinto modello ideato dal marchio inglese all’interno di questa filosofia di vetture a edizione limitata, destinate ad esaltare le prestazioni su pista con una maggiore potenza, un’aerodinamica ottimizzata e un peso ridotto.

Grazie ad una cura dimagrante di 100 Kg rispetto al modello 570S Spider, l’ago della bilancia della 600LT cabrio si ferma sui 1.297 chili a secco, un dato questo che,  insieme al leggerissimo telaio monoscocca Monocell II in fibra di carbonio, garantisce doti dinamiche impagabili.

Un risultato invidiabile è vero, ma raggiungibile “solo” se si sceglie di aggiungere al prezzo iniziale di 256.500 euro, 23.500 euro in più per il pacchetto opzionale MSO Clubsport che comprende sedili sportivi ultra leggeri e altri dettagli in fibra di carbonio.

McLaren 600LT Spider
McLaren 600LT Spider

Massima sportività open air

Il motore è un V8 bi-turbo da 3.8 litri e 600 CV di potenza che permette alla Spider di raggiungere da ferma i 100 Km/h in 2,9 secondi e di scattare da 0 a 200 Km/h in 8,4 secondi. Il cambio a doppia frizione a sette rapporti nella modalità “Sport” permette di impostare l’Ignition Cut per cambi di marcia più rapidi, mentre in modalità “Track” con impostazione Inertia Pusch viene ottimizzata l’accelerazione.

Fiato sospeso quando si raggiunge la velocità massima di 324 Km/h che si abbassa a 315 Km/h se si viaggia a cielo aperto.

Del resto basta pigiare un tasto all’interno dell’abitacolo per aprire (o chiudere) elettronicamente il tetto suddiviso in tre sezioni anche durante la marcia sino a 40 Km/h e godere così del percorso in versione open air. A bordo della 600 LT Spider l’esperienza a cielo aperto però può essere completamente personalizzata perché è possibile azionare il deflettore antivento in vetro in modo indipendente dalla capote per ridurre, o al contrario aumentare, il flusso d’aria e permettere al sound degli scarichi alti della 600LT di inondare l’abitacolo.

McLaren 600LT Spider Abitacolo
L’abitacolo della McLaren 600LT Spider
McLaren 600LT Spider Scarichi
Gli scarichi alti della McLaren 600LT Spider amplificano l’esperienza uditiva quando il tetto è aperto

La filosofia Longtail

Il brand Longtail nacque nel 1997 con la McLaren F1 GTS “Longtail” da cui fu prodotto un solo prototipo e 9 esemplari; l’originale si qualificò prima e seconda al Campionato GT1 di Le Mans con 30 giri di vantaggio sulle concorrenti.

La decisione da parte di McLaren di ridare vita al modello Longtail arriva quasi vent’anni dopo, con la presentazione al Salone Internazionale di Ginevra del 2015 della la 675 LT Coupé in tiratura limitatissima subito esaurita. Stesso destino per la versione 675 LT Spider prodotta in 500 pezzi venduti in due settimane dal suo annuncio.

Nel 2018 è stata quindi la volta della 600 LT Coupé presentata al Good Wood Festival of Speed, seguita in questi giorni dalla Spider che sarà assemblata a mano in ogni suo esemplare presso il McLaren Production Centre di Woking, a pochi chilometri da Londra.