Un nuovo format ha accompagnato e scandito il calendario della Milano Moda Uomo 2018, che ha visto nei giorni scorsi un susseguirsi di sfilate, presentazioni ed eventi incentrate sull’universo maschile.

“Contaminazione. Evoluzione e rivoluzione allo stesso tempo. Libertà”. Sono queste le parole che Carlo Capasa, presidente di Camera nazionale della moda italiana, ha utilizzato per raccontare il cambiamento del volto della Milano Moda Uomo 2018. “I vecchi confini non esistono più. Abbiamo sentito l’esigenza di cambiare il concetto stesso del proporre le collezioni con una forte presa di posizione rispetto al passato in nome di una libertà di proporre mai sperimentata prima”.

Dal see now buy now, alla presentazione unificata di collezioni maschili e femminili della stessa stagione in un unico show.

Pioniere Burberry e Vetements, che nel 2016 hanno dato vita al nuovo trend, per poi essere seguite da Gucci e Salvatore Ferragamo. In questa edizione, anche lo storico brand inglese Daks, si è uniformato alla scelta di far sfilare insieme uomo e donna dando vita a uno show unico ed emozionante.

Sinonimo di stile ed eleganza, Daks è sempre stato simbolo dell’heritage British. Fondato nel 1894 da Simeon Simpson, è oggi considerato un luxury brand specializzato nel tailoring e nella realizzazione di accessori dedicati sia per l’uomo che per donna da oltre 100 anni di know how. Nel corso della settimana della moda, Daks ci ha portati sul treno dei desideri. Magia e immaginazione raccontano un incontro inaspettato, durante un romantico pomeriggio invernale. Un indimenticabile viaggio a bordo del lussuoso ed elegante British Steam Train.

Un abbraccio, lungo, intenso e profondo, tra due persone che si riscoprono simili, che condividono gli stessi valori. Due figure metropolitane, colte e raggianti, che conservano però un’irriverente ironia. Un incontro a livello estetico in cui le collezioni si riscoprono complementari, estremamente connesse dal punto di vista tessile, materico e cromatico.

Come di consueto l’abito e il cappotto doppiopetto rappresentano un’istituzione per entrambe le collezioni. Colori, tessuti e materiali simili accomunano la linea maschile a quella femminile, con un shape contemporaneo e deciso per l’uomo, più dolce e gentile per la donna. Stampe e window check in varie dimensione caratterizzano la collezione: accanto all’iconico check troviamo l’innovativa versione della stampa in esclusiva per questa sfilata.

Milano Moda Uomo 2018: 3 modelli della collezione Daks F/W 2018-2019
Daks F/W 2018-2019

Le forme femminili sono valorizzate dalla gonna, elemento chiave della collezione proposta a pieghe a portafoglio o anche semplicemente dritta, ma sempre con la vita alta con un tocco d’altri tempi, che enfatizza i fianchi e le forme femminili.

Camicie in chiffon e crèpe de chine si tingono dei check esclusivi ispirati al tessuto laniero, che rappresentano il suo heritage inglese.

La maglieria in lana merinos nel vero spirito inglese è arricchita con fantasie jaquard sia per lui che per lei, mentre rouches e volant realizzati nel filato del capo adornano quelli femminili. La palette si tinge di nuance vivide e brillanti: troviamo il verde, il burgundy, il rosso e il ruggine, fino a punte di giallo ocra. Colori autunnali, ma dagli accenti forti e allegri costituendo la base per stampe floreali, che ricordano le antiche tappezzerie del treno a vapore che ci porta verso destinazioni lontane nel tempo e nello spazio. I dettagli rievocano lo stile inglese, i guanti e i cappelli da first lady completano i look.

Una collezione british dove la sinergia stilistica tra uomo e donna crea quella fusione, e melting pot estetico di cui l’Inghilterra si è sempre fatto portavoce.