Eterna e costantemente rinnovata, identificabile e tuttavia diversa ogni volta, l’ultima collezione Chanel disegnata da Karl Lagerfeld assieme Virginie Viard illumina l’inverno con la sua audace e abbagliante freschezza. Un capitolo si chiude, ma the beat goes on: il battito non si ferma, la leggenda continua.

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Collezione Fall Winter 2019- 2020 Ready to Wear

Chanel per sempre

Parigi ha dato l’addio definitivo a Karl Lagerfeld, instancabile genio creativo che ha scritto la trasversalità e la libertà della moda. Uno degli stilisti che godeva di un tale potere decisionale e d’azione che ci ha insegnato che la moda deve essere divertimento, sempre.

Lui ricordava spesso che nella sua vita sapeva fare due cose: disegnare e parlare.

Nel giorno della sua ultima sfilata Chanel disegnata sotto la direzione creativa di Lagerfeld il silenzio e la commozione sono stati le uniche voci che si sono introdotte con impeto nel Grand Palais allestito tra la neve, i pini, gli chalet e il cielo azzurro intenso, per una ricostruzione di un paesino innevato nelle montagne delle Dolomiti.

Elementi che rievocano la figura di Kaiser Karl in maniera non malinconica, anzi come un messaggio: la leggenda continua, come recita anche l’invito sul quale, insieme all’autoritratto con Coco – disegnato dal Maestro con il suo tratto inconfondibile – appare la scritta «The beat goes on…».

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Collezione Fall Winter 2019- 2020 Ready to Wear

Chanel saluta Karl Lagerfeld

Un minuto di silenzio prima che iniziasse la sfilata, con tutte le modelle all’esterno dell’Hotel Gardenia, rifugio ideale di Gabrielle Chanel e Karl, Lagerfeld, come saluto intenso per chi ha guidato per trenta anni la creatività della Maison Chanel che continua a risplendere anche alla fine  dello show quando la voce di David Bowie irrompe ricordandoci che “Oh, we can be heroes just for one day”, possiamo essere eroi anche solo per un giorno, un giorno che è anche sempre se un giorno è per sempre. Per sempre, infatti, resta nella storia della moda anche se la moda ha la memoria corta.

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Cara Delevingne – Maria Carla Boscono – Vittoria Ceretti

Ed ecco che il suono dei campanelli che sembrano mossi dal vento, introduce Cara Delevingne, una delle favorite del designer, che sfila insieme con alcune delle icone dello stilista. Mariacarla Boscono, Vittoria Ceretti, Kaia Gerber. Fino a una special guest di Penelope Cruz, che cammina portando in mano una rosa d’inverno.

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Collezione Fall Winter 2019- 2020 Ready to Wear

Chanel nel segno della femminilità

In pista eleganti moon-boots arricchiti da una suola con plateau, colgono lo spirito romantico e dandies di un guardaroba con accenti maschili e femminili, un’impronta principale dello stile Chanel voluto e creato da Karl Lagerfeld e Virginie Viard per questa collezione.

Il tessuto tweed dà origine a inedite congiunzioni di mascolinità nei completi con pantaloni larghi indossati in vita, abbinati a grandi cappotti. Il pied-de-poule si unisce allo spigato, creando cappotti voluminosi, gonne dritte e giacche da portare con le cappe, nel segno di una grande femminilità.

I grandi pullover in filato morbido si alternano a maglioni ricamati con cristalli o nei cardigan con motivi montani. Gli abiti da sci si mischiano a quelli urbani: il piumino è sfoggiato con i pantaloni a taglio largo in tweed big check, mentre la tuta da sci zip-up è in tweed tricolore.

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Collezione Fall Winter 2019- 2020 Ready to Wear

La palette di colori di Chanel dal leggendario beige al total white

E se il giorno vissuto ad alta quota richiede giubbotti imbottiti e abiti stampati con mini sciatori e seggiovie con il logo della doppia CC, la notte s’illumina con le grandi mantelle di lana foderate in ermellino, gli smoking bianchi in rase duchesse e gli “snow ball di pelliccia.

La palette è quella dei colori della maison: bianco e nero con il leggendario beige fra colpi di colore perfetti per farsi riconoscere sulle piste: rosa ladino, arancio albicocca e verde pino.

La divagazione sul total white è un rimando alla celebre frase di Mademoiselle Coco: «Il nero contiene tutto, anche il bianco. Insieme, nero e bianco sono di una bellezza assoluta, sono l’accordo perfetto».

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Collezione Fall Winter 2019- 2020 Ready to Wear

E’ imponente la quantità di accessori mandati in passerella, non solo bijoux, gioielli, fermagli per i capelli e cappelli, ma soprattutto borse dei modelli più disparati, dagli zaini e 2.55 in pelo ai marsupi fino alle deliziose minaudiere.

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Collezione Fall Winter 2019- 2020 Ready to Wear

Chanel rimane nei nostri cuori

E mentre il ghiaccio tintinna come cristalli, Heroes di David Bowie inizia a diffondersi, come all’ultimo show di Fendi.  Le modelle prima appaiono commosse e poi scompaiono nel backstage, ma nessun si muove comunque dal suo posto. La standing ovation è un incantesimo ipnotico che annuncia la certezza che Chanel resterà ancora in pista e che rimane leggenda della moda con il suo carisma e il suo fascino. E qualche lacrima scende sulle gote per un creativo che non c’è più, ma l’aria di neve, ci porta a respirare come in montagna e lenire il dolore per la perdita che ci porteremo con noi in passarella nei prossimi anni e nei nostri cuori.

Karl Lagerfeld Ultima Collezione
Decor pictures by Olivier Saillant
Foto cover courtesy of Lucile Perron – Photo credit: courtesy of Chanel