Purple rain, purple rain… Prince, una leggenda della musica anticipa il nuovo capitolo di cui andremo a parlare oggi: Raincoat!

Da usare al mare o in montagna è sempre bene partire per le vacanze con una giacca antipioggia in valigia, per affrontare preparati ogni evenienza meteorologica.

Per essere eleganti anche sotto la pioggia, andremo alla scoperta delle soluzioni contro un imprevisto acquazzone estivo: dalla cerata, la tipica giacca rubata ai pescatori di altura, al trench, l’impermeabile più famoso dalla nazionalità inglese, per passare a parka o kway, leggerissimi in materiali tecnici.

raincoat-faro-key-west-florida
Key West, Florida

Non sempre riusciamo a essere spensierati come Gene Kelly e chiudere l’ombrello per ballare sotto la pioggia e canticchiare il famoso motivetto “I am singin’ in the rain” del film omonimo. Se la pioggia diventa un ostacolo, entra in soccorso la moda con le sue soluzioni.

raincoat-Gene-Kelly-Singin-in-the-rain
Gene Kelly, Singin’ in the rain

Quando si parla di trench, non può che venire in mente l’iconico firmato Burberry. Dal classico color sabbia e bottoni a contrasto, alla versione innovativa: antracite con proporzioni over e ampi revers, raccontano l’universo britannico. Mentre Balenciaga propone un modello anni ’80 dalle proporzioni esagerate e forme non facili: i trench annodati in vita, dalle spalle imbottite, ma anche spalmati in vinile, ci riportano indietro di qualche generazione.

Burberry – Valenciaga SS2017

Il raincoat è il capospalla di cui si parla da tempi lontani.

Il capospalla dalle origini preistoriche, il parka, trova una declinazione tecnica e sportiva per Versace. Moderne versioni in nylon, nei colori secondari, quali il verde e il viola, posti a contrasto tra loro con venature di nero, diventano il capo ideale per combattere il maltempo, anche in città.

raincoat-versace-passerelle-ss2017
Versace - SS2017

Elegante-formale o sportivo-casual, i capi waterproof Gammon offrono a viaggiatori seriali la soluzione: un prodotto eclettico, necessario per chi desidera trasportare un guardaroba essenziale, senza rinunciare al proprio stile. Un tessuto tecnico e termosaldato, arricchito da una stampa interna sono le basi di anorak anti-pioggia super versatili.

raincoat-gammon-passerelle-ss2017
Gammon - SS2017

Differenti stili ed ispirazioni per il raincoat pensato per l’uomo e la donna.

Le passeggiate in montagna, le escursioni in valli e lande costituiscono l’ispirazione per il marchio norvegese Helly Hansen, che per la collezione primavera/estate 2017 sintetizza nei capi outdoor la grande passione per l’aria aperta.

Nati per affrontare la sfida continua dei climi più rigidi in montagna, costituiscono un tributo agli escursionisti dei giorni nostri.

Due i modelli pensati sia per l’uomo che per la donna: Odin 9 Worlds Jacket e, per i guerrieri del weekend, Vanir Heta Jacket, un guscio protettivo altamente traspirante, dal design unico.

raincoat-Helly-Hansen-Odin-9-Worlds-Jacket
Helly Hansen Odin 9 Worlds Jacket
raincoat-Helly-Hansen-Vanir-Heta-Jacket
Helly Hansen Vanir Heta Jacket

Il color clash di Marni rivive nei tessuti e regala un effetto visivo finale molto forte: pennellate di colore si stagliano contro il grigiore di lunghi pomeriggi piovosi al lago. Ancora una volta il tessuto tecnico entra in soccorso per le giacche over, con maxi tasche applicate, figlie della praticità del daily wear. Un arcobaleno cromatico, che va dal bianco, all’azzurro più acceso, al verde brillante, fino al rosso vermiglio.

raincoat-marni-passerelle-ss2017
Marni