Natura incontaminata ma anche paesaggi onirici e neo pop. Le stampe floreali sono tornate e le ritroviamo nelle collezioni Spring Summer 2019 di molti stilisti internazionali.

Gli abiti floreali, quest’anno trovano nuova vita: non solo celebri versioni romantiche, ma anche una rivisitazione estremamente contemporanea della stampa più classica di sempre.

Tessuti leggeri, impalpabili che rievocano la consistenza di fiori petalosi su abiti dalle diverse lunghezze: alla caviglia, midi, ma anche super short, aderenti o morbidi. Le forme più disparate avvolgono il corpo e ne esaltano la silhouette femminile. Creature romantiche e sofisticate, ma anche sensuali e neo pop per un trionfale omaggio alla stagione cara a Botticelli.

Stampe Floreali

Il giardino segreto di Luisa Beccaria

Luisa Beccaria ci accompagna in un giardino segreto. La collezione pensata per la primavera, ci regala stampe bucoliche, delicate e gentili. Una pioggia di boccioli si posa delicatamente su abiti svolazzanti, morbidi, in chiffon da usare sia per il giorno sia per la sera, mentre i materiali dalle texture tridimensionali rievocano la forma dei fiori. I lunghi abiti alla caviglia sono vaporosi e svolazzanti, proprio come le ali di una farfalla, mentre i ricami in seta o le balze in tulle sono dettagli importanti. Una rievocazione dell’aristocrazia italiana.

Stampe Floreali
Luisa Beccaria_SS2019

Color Pop per Valentino

Il paradiso degli artisti disegnato da Pierpaolo Piccioli risplende sui lunghi abiti firmati Valentino. Esplosioni pop di colore per gli abiti in jersey e taffetà con maniche balloon. Le stampe si ispirano alle tele di Matisse e Gauguin. Contrasti di colori caldi e freddi, per un gioco cromatico importante. Una palette di colori sorprendente, che spazia dal lavanda, acquamarina, rosa corallo, giallo limone e verde smeraldo. Un sogno diventato realtà.

Stampe Floreali
Valentino_SS2019

Il romanticismo di Christian Dior

Il romanticismo di Christian Dior è raccontato da Maria Grazia Chiuri sui lunghi abiti in tulle e chiffon. Perfetti per i primi pomeriggi primaverili, quando il sole scalda delicatamente la pelle. Danza e movimento, musica e corpo. Così la collezione si ispira a questa disciplina e diventa il cuore pulsante di un mix che fonde insieme anima e corpo. Maglie a rete, color carne, trend di stagione, incontrano la delicatezza di fiori disegnati e applicati sulle creazioni in tulle e fermati in vita da sottili cinture con fiocco. Tappeti di margherite per silhouette femminili dalle consistenze impalpabili.

Stampe Floreali
Christian Dior_SS2019

Incontro di culture per Simone Rocha

Lo stile di Simone Rocha gioca su creazioni in bilico tra oriente e occidente. L’estremo est trova vita nei ricami presi in prestito dalle geishe. Cappelli a tesa larga sono decorati con tulle che scivola sul volto andandolo a coprire. Corolle di fiori di campo, ma anche tappeti fioriti vanno a inscriversi nel nuovo capitolo di primavera.

Stampe Floreali
Simone Rocha_SS2019

Romantic Rock per Ultràchic

Romantica e rock, ma anche irriverente e divertente. La collezione Ultràchic si ispira al mondo della musica. Gli abiti sono l’anima della collezione e creano un look urbano, ma stravagante al contempo per un viaggio caleidoscopico nel floreale che si declina in contemporaneo. Bomber jacket di ispirazione country completano i look.

Stampe Floreali
Ultràchic_SS2019

Contemporanea visione by Blumarine

Floreale, ma contemporanea. Anna Molinari ci regala una collezione floreale sì, ma in favore dello streetwear. Pantaloncini ciclisti, trend del momento, sono indossati con top sportivi che strizzano l’occhio al classicismo di Blumarine. Abiti chiffon sono indossati sopra ai completi, come lunghe bluse, per un tocco di moderno casual. Seta, ma anche esplosioni di infiorescenze per outfit rubati al mondo dello sport. Pensata per le giovani generazioni.

Stampe Floreali
Blumarine_SS2019