Ci sono accessori il cui peso specifico nella vita e nel look di una persona non dipende dalla funzione cui risponde o dalla utilità effettiva.
O meglio: la funzione rimane intatta, ma l’aspetto decisivo è immateriale.
Del resto, moda e stile non c’entrano nulla o quasi nulla con la praticità.
Sono al contrario, una questione di allure.

Gli occhiali da sole sono un caso lampante di croce e delizia, distanza tra funzione concreta ed estetica.

Il loro scopo è certamente quello di proteggere gli occhi dall’aggressione dei raggi solari velando lo sguardo, ma nella realtà dei fatti conta molto il fattore estetico.

Le montature si scelgono con forme decise e stile inequivocabile: grandi o piccole, riflettenti oppure trasparenti, invisibili o, all’opposto, ipervisibili purchè rilascino al mondo una dichiarazione.

Ovvero, purchè carichino il volto di magia, impenetrabilità, carattere.

Oggi gli occhiali da sole, strumento estetico di rara potenza, vanno considerati come una forma di make-up: ridisegnano i contorni del volto e del carattere, ma, a differenza del trucco per la donna, basta un secondo per toglierli e cambiarli, anche infinite volte nel giorno.

E il bello è che non è richiesta nessuna coerenza: si può essere frou-frou un momento, severe in quello successivo, sexy per un minuto prima e androgini quello dopo, oppure drammatici, o diafane. Tutto va bene, nel caleidoscopico stile dell’era digitale. Anzi, ben vengano contrasti e contraddizioni soltanto apparenti.

Questa stagione, ad esempio, gli occhiali definiscono due mondi precisi ma opposti: coloratissimi a cominciare dalle lenti bicolor, vera e propria tendenza, o al contrario , trasparenti e stento percettibili.
Impongono sul viso tinte vivaci oppure adottano una palette naturale e discreta. Sono sempre grandi, però, se non enormi: una presenza che si fa sentire, con eleganza.

Partiamo con gli occhiali SUN di IZIPIZI che saranno il “must have” di questa estate.

Perfetti da portare in vacanza, saranno adatti a qualunque situazione: stilosi per l’aperitivo in spiaggia e performanti per soleggiate camminate in montagna. Un ottimo compagno di viaggio per un’estate indimenticabile.

Distribuiti nei concept store più selezionati del mondo, come Le Bon, Marché, Merci a Parigi; ma anche Harrods e Selfridges a Londra; il MoMA, Dover Street Market e Bloomingdale’s a New York; Isetan a Tokyo; LaRinascente, Brian & Barry e Moroni Gomma a Milano.

Occhiali da sole - Izipizi
Izipizi

Mentre INVU, il brand del gruppo Swiss Eyewear Group scommette su modelli dalla forte personalità e dal carattere distintivo, un’ampia gamma di montature per soddisfare tutti i gusti, da quelli più classici ai più moderni e stravaganti – tutti dotati di lenti ultra polarizzanti per un comfort e un benessere visivo senza paragoni.

Le lenti INVU Ultra Polarized di Swiss Eyewear Group sono state progettate utilizzando un’esclusiva tecnologia multistrato e di rivestimento.

Nove strati funzionali garantiscono un’efficienza di polarizzazione del 99%, un’eccezionale resa dei colori, un’efficace protezione UV 400 e una perfetta resistenza a graffi e urti.

I modelli di punta sono le mascherine super-chic con lenti polarizzanti a specchio, astine e ponte in metallo in contrasto colore.

Le forme piacevolmente Vintage, dal tondo al Cat Eye al doppio ponte squadrato con lenti nei colori rosa-oro, silver, azzurro e oro, che danno un tocco elegante di luce e fanno da cornice allo sguardo.

Occhiali da sole - Mascherine Invu
Invu

Scomparire dietro un paio di occhiali da sole è il modo migliore per affrontare la vita sociale in quei giorni in cui proprio non se ne avrebbe voglia: l’aplomb diventa mistero.

È assertiva la collezione lusso puro di Barton Perreira che concentra la sua ricerca sul processo di evoluzione, e continua a sfidare l’industria presentando montature che ospitano lenti tonde, tipicamente retrò, realizzate in metallo leggero, proprio come quelle in stile Lennon, ma anche acetato.

I volti più noti del mondo dello spettacolo, della moda e della musica hanno scelto di indossare gli occhiali Barton Perreira: Angelina Jolie, Micheal Douglas, Rachel Zoe, Brad Pitt, Heidi Klum, Jessica Biel, Orlando Bloom, Jennifer Lopez e Giovanni Ribisi.

Occhiali da sole - Barton Perreira
Barton Perreira

Sono da seduttrice, invece, gli occhiali anni ’70 Noa di Chloé portati con estrema naturalezza.

Eleganti e versatili, le linee grafiche della montatura sono valorizzate dal doppio ponte superiore e forgiate nel metallo dorato, impreziosito da incisioni.

Disponibili in due forme suggestive, a goccia o squadrata, con lenti declinate in cinque nuances sfumate, di cui una arricchita da una delicata specchiatura, perfette per le lunghe giornate estive.

Occhiali da sole - Chloé
Chloé

Rimandano al rock dei mitici anni ‘80, i Saraghina con doppio ponte e aste in metallo dalla forma decisa.

La contrapposizione fra il nylon satinato e metallizzato della montatura e il metallo colorato delle aste del ponte, unito all’effetto appariscente dei terminali a contrasto, dà vita a un modello armonioso e di grande carattere.

Tutti i modelli Saraghina sono prodotti interamente in Italia da artigiani specializzati che utilizzano esclusivamente materiali e componenti di prima qualità.

Occhiali da sole - Saraghina
Saraghina

Le forme avveniristiche dei modelli geometrici di Marni , infine, è un cortocircuito perfetto di passato e futuro, con un stile eccentrico e individuale.

Ogni modello racconta il desiderio di distinzione, versatilità e ricercatezza della contemporaneità: Marni Crop con la sua silhouette materica accattivante, definita da un frontale che inserisce le profilature metalliche delle lenti nella parte inferiore creando un gioco di volumi e spessori che proseguono nelle aste; Marni Pont che svela una doppia anima maschile e unisex, giocando sui colori e materiali differenti e spigolature poligonali; Marni Driver di originale impatto grafico geometrico esaltato dal profilo metallico nella linea superiore dell’acetato.

Occhiali da sole - Marni
Marni

Il bello degli occhiali è proprio questo: sono la sigla personale, l’accento che rimette in linea tutto un look. Basta seguire sempre e solo schemi personali e disegnare il volto. Ciascuno a modo suo.

In copertina: Primavera Estate 2017 Adv - @courtesy Chloé