Il brand più dirompente e dinamico alla 28° edizione del Salon International de la Haute Horlogerie? La risposta non vi lascerà sorpresi: Roger Dubuis. Ma il fatto che questa energia fosse tangibile non solo in ogni singolo segnatempo, ma fosse trasmessa dal coinvolgente ed unitissimo team che partecipa all’avventura del marchio nell’alta orologeria è cosa da pochi!

Intervista a Dorothée Henrio - International Marketing Director di Roger Dubuis: nell'immagine un pilota Pirelli

Eppure è andata proprio così: Roger Dubuis aveva già acceso i motori ai blocchi di partenza domenica 14 gennaio, qualche ora prima dell’apertura ufficiale della SIHH2018, mentre negli altri stand della fiera si terminavano le ultime preparazioni per l’esposizione. Un’esperienza unica per The Ducker Magazine, invitato insieme alla stampa web internazionale, per godere in anteprima di una presentazione nel puro stile del brand.

A capo del Marketing Internazionale di Roger Dubuis, una donna con una grinta speciale ed un sorriso disarmante: Dorothée Henrio.

È lei che in questa intervista ci racconta quanto sia importante possedere una visione creativa per puntare dritti al futuro. In una parola: l’avanguardia dell’alta orologeria!

Ritratto di Dorothée Henrio - International Marketing Director di Roger Dubuis
SIHH2018 - Dorothée Henrio - International Marketing Director di Roger Dubuis

La sua avventura in Roger Dubuis inizia nel 2014, dopo quasi dieci anni di esperienza in Cartier tra Londra e Singapore. Come direttore marketing internazionale lei ha promosso una costante strategia digitale, posizionando Roger Dubuis tra i leader dell’alta orologeria. È stato difficile promuovere il web nell’universo della Meccanica del Tempo, un settore in passato sicuramente più conservativo rispetto ad altri nel mondo del lusso?

Roger Dubuis è conosciuto come un brand “dirompente”, non solo per il design ma per l’innovazione tecnologica, lo studio della Ricerca e dello Sviluppo e gli interi processi produttivi all’interno della nostra Manifattura. Sviluppare la strategia digital è stato quindi abbastanza naturale. Roger Dubuis possiede una natura avanguardista: guardare al futuro fa parte del nostro DNA. Nulla è tradizionale da noi, eccetto il rispetto fondamentale per ciascun passaggio nella realizzazione di un orologio di eccellenza!

E di eccellenza abbiamo avuto una ulteriore conferma nella recente edizione del SIHH per i nuovi modelli del 2018. Veri e propri segnatempo da competizione che se da un lato possiedono materiali innovativi – carbonio C-SMC (un materiale composito utilizzato nelle corse supersportive), titanio e caucciù proveniente da pneumatici Pirelli che hanno corso e vinto gare automobilistiche – dall’altra battono calibri con complicazioni innovative, realizzati in house e certificati “Poinçon de Genève”. I nuovi esemplari nascono sulla scia di due importanti partnership strette dal brand svizzero sul territorio italiano già nello scorso 2017. Prima Pirelli e poi, dallo scorso settembre, Lamborghini Squadra Corse.

Intervista a Dorothée Henrio - International Marketing Director di Roger Dubuis - Nell'immagine l'orologio Excalibur Aventador S
Roger Dubuis – Orologio Excalibur Aventador S – Cassa scheletrata Excalibur Spider, diametro 45 mm, spessore 14.05 mm, in carbonio C-SMC con carrure di titanio sovrastampata con caucciù blu, lunetta scanalata di carbonio C-SMC con iscrizioni blu. Corona di titanio DLC nero sovrastampata con caucciù blu. Vetro zaffiro con trattamento antiriflesso. Fondello di vetro zaffiro e titanio DLC nero. Quadrante scheletrato con carbonio C-SMC, réhaut rosso e nero, indici placcati al rodio rivestiti di SLN bianco luminescente, lancette d’oro 18K con finitura PVD nero, particolari rossi e punte rivestite di SLN bianco luminescente; lancetta dei secondi con finitura PVD nero. Calibro RD103SQ meccanico a carica manuale, doppi bilancieri a spirale, regolazione di precisione in sei posizioni – Funzioni: Ore e minuti, secondi saltanti, indicatore della riserva di carica, Frequenza: 57.600 alternanze/ora – Numero di Componenti: 313 –  Decorazioni delle finiture certificate “Poinçon de Genève” – Riserva di carica: 40 ore – Impermeabilità 5 BAR (50 m) – Cinturino bimateriale con base di caucciù nero, inserto color blu Nettuno e cuciture rosse – Fibbia déployante regolabile di titanio con rivestimento DLC nero. Edizione limitata a 88 esemplari certificati “Poinçon de Genève”.

Oggi la maggior parte dei marchi di alta orologeria comprende quanto la comunicazione digitale sia diventata sempre più importante. Dato il vostro incredibile spirito visionario e creativo, che vanta un claim come “Dare to be Rare”, dobbiamo aspettarci qualche ulteriore sorprendente novità per il futuro?

Per i nostri clienti internazionali Roger Dubuis ha testato nuove strategie web. Nel mercato cinese per esempio la piattaforma “Click and Collect” è già attiva.  Continueremo a sviluppare sempre di più i contenuti digitali arrivando in futuro ad una strategia di e-commerce.

Il binomio Donna e Alta orologeria. Nell’ultimo anno abbiamo assistito alla nomina di Chabi Nouri come CEO di Piaget e sembra essere in atto una evoluzione tutta al femminile verso una presenza sempre più fattiva all’interno della leadership della Meccanica del Tempo. Noi donne sappiamo essere più innovative?

Rispetto ad altri settori del lusso l’orologeria può dare la sensazione di appartenere ad un versante più maschile. Ma credo invece che per lavorarci siano fondamentali qualità umane individuali senza distinzioni di sesso: flessibilità, apertura alla ricerca, dinamismo e curiosità verso ambiti nuovi ed affascinanti come lo sport e l’automobilismo. Penso che anche una donna possa sentirti attratta dalle emozioni trasmesse da grandi players come Lamborghini e Pirelli con i quali Roger Dubuis sta oggi collaborando. Il mio team, per esempio, è suddiviso in maniera equilibrata, al 50% tra uomini e donne. Per noi lavorare con un prodotto come l’orologio Roger Dubuis Excalibur Aventador S, 88 esemplari in serie limitata, con un calibro speciale, il Duotor RD103SQ, meccanico a carica manuale con doppi bilancieri a spirale scheletrati, ed una estetica mozzafiato, è come lavorare con un’opera d’arte. È fondamentale possedere una visione creativa ed una mente aperta al futuro!

Roger Dubuis – Orologio Excalibur Spider Pirelli Automatico scheletrato  – Cassa scheletrata Excalibur Spider, diametro 45 mm, spessore 14,02 mm, in titanio DLC nero, lunetta scanalata di titanio DLC nero con numeri e profili colorati. Corona di titanio DLC nero sovrastampata con caucciù bianco. Vetro zaffiro con trattamento antiriflesso. Fondello di titanio DLC nero e vetro zaffiro – Quadrante scheletrato bianco e nero, réhaut nero con indici placcati al rodio con SLN bianco luminescente, lancette d’oro 18K con finitura PVD nero, particolari bianchi e punte con SLN bianco luminescente – Calibro RD820SQ: Automatico scheletrato con microrotore scheletrato, regolazione di precisione in sei posizioni, funzioni: ore e minuti – frequenza: 4 Hz (28.800 alternanze/ora) – Numero di componenti: 166 – decorazioni: Calibro scheletrato, platina e ponti con rivestimento NAC, perlage su platina e ponti, finitura “Poinçon de Genève” – Riserva di carica: 60 ore – Impermeabilità: 5 BAR (50 m) – Cinturino bi materiale con base di caucciù nero e inserto proveniente da pneumatici Pirelli che hanno corso e vinto are automobilistiche, cuciture bianche. L’interno riproduce il caratteristico motivo di un pneumatico Pirelli. Copertura di titanio DLC nero su fibbia déployante regolabile di titanio. Edizione limitata a 88 esemplari certificati “Poinçon de Genève”. Photo credits: Federica Santeusanio Copyright The Ducker Magazine.

Il 2017 ha sancito una proficua collaborazione tra Roger Dubuis e l’Italia. Sull’onda della partnership già in essere con Pirelli, lo scorso 21 settembre 2017 è stata svelata al pubblico una nuova alleanza sbocciata, ancora una volta, in senso alla passione per i motori e al brivido per le corse da competizione. Mi riferisco a Lamborghini squadra corse. Quali i caratteri in comune tra Roger Dubuis e questo vincente player del Made in Italy, che dall’estero tutti ci invidiano?

Tra Roger Dubuis e Lamborghini Squadra Corse è nata non solo un’alleanza o una partnership. Io la definirei meglio come un vero e proprio matrimonio tra due brand! Il modo in cui ci guardiamo oggi è il medesimo con cui ci siamo guardati per la prima volta. Lamborghini possiede esattamente lo stesso DNA di Roger Dubuis: una filosofia aziendale simile, una visione di “Ricerca e Sviluppo” estrema, un numero molto limitato di prodotti di eccellenza, l’intuizione per una ricerca estetica d’avanguardia, la passione per un design dirompente. Tutto ciò perché il top management di Roger Dubuis e Lamborghini Squadra Corse condividono gli stessi valori umani.  In più ci accomuna il desiderio di regalare ai nostri clienti una vera esperienza ed un programma realizzato su misura.

Sponsor del Super Trofeo, Roger Dubuis è scesa in pista con Lamborghini proprio in queste settimane, fin dalla prima tappa di Abu Dhabi. Il debutto è avvenuto il 2 e 3 febbraio, date durante le quali un limitato e fortunato numero di clienti Roger Dubuis è stato invitato ad assistere alle gare sul prestigioso circuito di Yas Marina, visitando il paddock e incontrando i piloti dell’FFF team.  La magica esperienza per i veri intenditori dell’alta meccanica – da polso e da corsa- continuerà durante tutte le tappe del Super Trofeo Lamborghini. Con una promessa: sorprese estreme e traguardi non convenzionali sotto l’egida dell’eccellenza!

Uno dei momenti del Super Trofeo Lamborghini  durante la corsa del 17 Febbraio 2018 ad Abu Dhabi. Main Sponsor Roger Dubuis.