Siete pronti a partire per un viaggio nell’Africa più pura ed incontaminata? Preparatevi a scoprire le origini di antiche tribù, ad esplorare terre incontaminate e a farvi rapire il cuore dalla forza potente e sensuale di Madre Natura. Il tutto al ritmo dell’alta gioielleria di Trésors d’Afrique, l’ultimo capitolo di Le Monde de Chaumet presentato a Parigi.

Chaumet Gioielli – collezione Trésors d'Afrique: una modella un anello della collezione dedicata all?Africa di Chaumet

La collezione Trésors d’Afrique lascia a bocca a aperta per una nuova audace ricerca verso una vigorosa creatività, in aggiunta ad un twist contemporaneo che non tradisce però quel patrimonio di maestria orafa da sempre nel Dna di Chaumet gioielli.

Itinerari lontani, ancestrali misteri, antichi rituali. Un mondo che affascina l’alta gioielleria e la influenza nella creatività. Chaumet, come tutte le grandi Maison, ha sempre indagato “l’altrove”, ma ha dedicato questo 2018 ad una vera odissea, esplorando le antiche culture che celebrano più di altre la maestosa femminilità. Dopo la Russia di Promenades Impériales a gennaio ed il Giappone con “Chant du Printemps” a giugno, ecco ora un fertile ed eccezionale viaggio nel continente africano.

Chaumet Gioielli – Collezione Trésors d'Afrique - Cascades Royales - Collana trasformabile in oro bianco e oro giallo, con uno smeraldo di 7,15 carati proveniente dalle miniere di Muzio in Colombia, nove diamanti taglio marquise da 0,45 a 0,80 carati, onice e brillanti.
Chaumet – Trésors d'Afrique - Cascades Royales - Collana trasformabile in oro bianco e oro giallo, con uno smeraldo di 7,15 carati proveniente dalle miniere di Muzio in Colombia, nove diamanti taglio marquise da 0,45 a 0,80 carati, onice e brillanti.
Chaumet – Trésors d’Afrique – Cascades Royales – Anello in oro bianco, con uno smeraldo di 6,81 carati proveniente dalle miniere di Muzio in Colombia, due diamanti taglio marquise di 0,95 carati e 0,90 carati, onice e brillanti.

L’Africa emerge in ognuno dei cinque temi della collezione Chaumet Trésors d’Afrique, esaltata nella sua essenza dalle tante identità che appartengono al gioiello.

Ora ornamento, emblema del potere femminile in una terra dove il sistema matriarcale è stato alla base della storia, ora oggetto simbolico, amuleto dalla forte virtù protettiva, protagonista di ancestrali cerimonie e primitivi rituali, ma anche oggetto d’arte che riproduce in maniera figurativa la flora e la fauna.

Questa ammirazione per l’Africa ispira la Maison di gioielli e orologi parigina verso un rinnovato livello di creatività, sviluppando anche la prospettiva sul savoir-faire nella lavorazione del metallo e di altri materiali, così caratteristici per l’Africa, come l’ebano.

Nascono così i bracciali e gli anelli Talismania, sculture gioiello dalle forme organiche: qui il taglio cabochon “pan di zucchero” è esaltato da una tessitura dell’oro che ricorda la “vannerie d’art” del Ruanda, ovvero l’arte di intrecciare fibre naturali (erbe palustri, il bianco sisal delle montagne, la corteccia di banano e la sua foglia con il picciolo nero) per foggiare oggetti decorativi. Volumi generosi e contrasti cromatici sbocciano grazie alla combinazione unica di ebano, pietre dure, onice e pietre preziose.

Chaumet – Trésors d’Afrique – Talismania – Bracciale in oro giallo, con una crisoprasio  “pan di zucchero” di 7 carati, malachite, ebano e granati mandarini rotondi. Bracciale in oro giallo, con tre Granati mandarini “pan di zucchero” per un totale di 24 carati, lapislazzuli e zaffiri gialli rotondi.

Tanti gli ingredienti di successo per Trésors d’Afrique.

In primis l’ensemble delle gemme scelte tra smeraldi provenienti dalle miniere di Muzo in Colombia, conosciuti per il loro verde intenso, zaffiri di Ceylon dal giallo brillante, magnetici rubini “sangue di piccione” e vivaci zaffiri di Ceylon dal caratteristico blu “Fiordaliso”. Ma la grande bravura di Chaumet è stata amalgamare nell’arcobaleno colorato della collezione anche altre sfumature: quelle di spinelli rossi e granati mandarini, lapislazzuli, corniola, turchese, malachite e cristallo di rocca.

Per ogni pietra, una personalità ed un carattere diverso, esaltati dalla scelta di un taglio preciso, seguendo l’intuizione creativa dell’atelier di design.

Ecco allora nella collana della parure Ronde de Pierres comparire piccole deliziose sfere o “boule”, intessute in una a fitta trama per evocare gli ornamenti delle tribù  Dinka  del Sudan o dei Maasai. L’oro c’è, ma qui è rodiato e porta con sé l’allure degli antichi monili.

  • Chaumet – Trésors d’Afrique – Ronde de Pierres – Collana in oro bianco con uno zaffiro blu di Ceylon taglio cuscino di 10,14 carati, sfere di granato mandarino, sfere di zaffiri, sfere di spinelli rossi, sfere di smeraldo, spinelli neri rotondi e brillanti.
  • Orecchini trasformabili in oro bianco con zaffiri taglio cuscino di 1,99 e 1,98 carati; sfere di granati mandarino, di zaffiri, di spinelli rossi, di smeraldi; spinelli neri rotondi e brillanti.
  • Anello in oro bianco, con uno zaffiro di Ceylon taglio a cuscino di 3,42 carati; sfere di granati mandarino, di zaffiri, di spinelli rossi, di smeraldi, spinelli neri rotondi e brillanti.

Madre natura, da sempre musa ispiratrice dei gioielli Chaumet nelle sue forme più gentili ed aggraziate, occupa una dei temi principali. Per Trésors d’Afrique l’approccio creativo è stato completamente diverso a quello cui eravamo abituati in passato.

Chaumet Gioielli - Spilla “Colibrì in volo” realizzata nel 1977 – (Béatrice de Plinval et Pierre Sterlé per Chaumet) in oro sabbiato con lapislazzuli e diamanti. Copyright: “Rights reserved @Chaumet.
Chaumet - Spilla “Colibrì in volo” realizzata nel 1977 – (Béatrice de Plinval et Pierre Sterlé per Chaumet) in oro sabbiato con lapislazzuli e diamanti. Copyright: “Rights reserved @Chaumet.

Novità ottenuta grazie alla collaborazione della Maison parigina con l’artista keniota Evans Mbugua che ha disegnato una linea di spille dal mood fresco e contemporaneo.

Sei creazioni umoristiche dai colori vivaci raccontano la lussureggiante flora e fauna  africana (elefanti, zebre, scimmie, giraffe, fenicotteri, formiche e leoni), rivisitata con una buon dose di leggerezza e colta in situazioni insolite.

Bello osservare questa nuova energia creativa che rende l’alta gioielleria, talvolta percepita dal pubblico inavvicinabile e troppo seriosa, più umana e comprensibile. Non solo per raccontarla oggi, ma per continuare a tramandarla soprattutto nel futuro!

Chaumet – Trésors d’Afrique  – Espiègleries – Spilla in oro bianco e oro giallo con un brillante D VVS 2 taglio di 0,80 carati, zaffiri fantasia rotondi. Spilla in oro bianco, con due zaffiri rotondi, opale rosa, tanzaniti a forma di pera e tormaline “menta” rotonde.