Sono delicate interpretazioni della natura in gioiello, deliziosi motivi floreali che si riscoprono preziosi nella collezione Demetra di Pisa Diamanti.

Madre natura con l’alternarsi delle stagioni, simbolo di rinascita, è un grande libro dal quale i designer amano trarre spunto per la realizzazione di un gioiello. La primavera e l’estate sono scelte spesso come tema portante per intere collezioni. Interpretate in ornamenti che possiedono la delicatezza dei toni pastello e quel pizzico di esuberanza che sono solite avere le stagioni più colorate dell’anno. Un mix vincente che l’universo femminile ama indossare.

Pisa Diamanti, collezione Demetra
Pisa Diamanti, collezione Demetra. Anello in oro bianco e diamanti. Anello in oro giallo, diamanti e zaffiri gialli. Anello in oro rosa, diamanti e zaffiri rosa.

La collezione Demetra appartiene a questo universo poetico e onirico del gioiello Made in Italy, quello firmato Pisa Diamanti.

La linea, declinata in anelli e orecchini, custodisce la grazia leggiadra della flora, quella impalpabile armonia che siamo soliti attribuire alla primavera. Il design è essenziale per esaltare la luce e l’estetica delle gemme. Sfogliando le pagine immaginarie di un libro di botanica scopriamo il primo esemplare della collezione: è l’anello Demetra in oro bianco e diamanti. La Maison esalta il candore luminoso della gemma giocando attraverso la varietà dei tagli delle pietre: si alternano il taglio marquise, a goccia, ovale e quello rotondo. Una allegoria delle forme geometriche che si ritrovano spesso in natura, dove irregolarità e diversità sono sinonimo di bellezza.

Pisa Diamanti, collezione Demetra.
Pisa Diamanti, collezione Demetra. Orecchini e anello in oro rosa, diamanti e zaffiri rosa.

Rigogliosa e spontanea, la collezione privilegia il binomio di colore giocando sulle sfumature delicate degli zaffiri.

Gli zaffiri, come i rubini, appartengono alla varietà dei corindoni, la specie mineralogica più importante dopo il diamante, che in natura si presentano in masse compatte o sotto forma di cristalli. Il loro elevato grado di durezza, corrispondente a 9 sulla scala di Mohs, appena sotto a quella del diamante, era ritenuto in grande considerazione già nell’antichità, epoca in cui la pietra era soprannominata la gemma sacra. Oggi la loro denominazione viene data in base alla tonalità che generalmente ne caratterizza la provenienza.

La palette dei gioielli Demetra si declina in un femminile rosa ed un caldo e intenso giallo, ad evocare i colori più consueti della primavera e dell’estate. Una scelta che ritroviamo anche nella concezione del nome di questa linea di gioielleria: un tributo a un personaggio mitologico che esisteva ai tempi dei misteri eleusini, antecedenti cioè all’epoca delle culto delle divinità dell’Olimpo.

Pisa Diamanti, collezione Demetra
Pisa Diamanti, collezione Demetra. Orecchini e anello in oro giallo, diamanti e zaffiri gialli.

Nell’antichità Demetra rappresentava il ciclo delle stagioni, protettrice del perpetuo divenire, nutrice della terra e quindi dell’abbondanza. Si narrava che la presenza della divinità sulla terra, unicamente per sei mesi all’anno, portasse con sé il soffio vitale della rinascita che fecondava la natura dopo il rigido inverno. Da sempre legata alla prosperità, e di conseguenza alla positività, all’allegria e ovviamente alla donna, Demetra è l’immagine perfetta per un gioiello che racchiude tra i suoi intrecci preziosi il mistero più affascinante della natura: la continua rinascita sulle onde del tempo.

Pisa Diamanti, collezione Demetra
Pisa Diamanti, collezione Demetra. Orecchini e anello in oro giallo, diamanti e zaffiri rosa
Photo: Courtesy Pisa Diamanti.