La storia di una grande famiglia milanese. La storia di due donne, una madre e una figlia. Osanna, reminiscenze di una infanzia romana trascorsa a contatto con grandi talenti come Lucio Fontana, la passione per l’arte e il suo universo dalle mille sfumature. Madina, ricordi di primavere di passata fanciullezza nel giardino di Grazzano Visconti, immagini impresse nel cuore di una natura che tutto accoglie.

Forse sono gli echi di quei momenti, o forse è il vezzo di dar forma alle proprie emozioni. Le creazioni di Osanna e Madina Visconti di Modrone sono gioielli come sculture, fusioni da indossare, pezzi unici in cui vibrano la passione per la raffinatezza e l’esclusività.

Foglie di edera leggerissima fuse nel bronzo e nell’argento si fanno bracciali, petali di viola dai colori dell’iride prendono forma di anelli, piume impalpabili avvolgono i polsi, onde del mare si tramutano in collane.

E’ tutto un gioco di proporzioni, unico e assoluto come negli antichi monili, irripetibile per la maestria della tradizione artigianale. La raffinata fusione a cera persa, la magia dei passaggi della lavorazione a mano, le ultime rifiniture e poi ecco il gioiello. L’estasi e la bellezza di un grande passato che rivive in armonia con il presente. Ed è subito poesia.

In evidenza:Osanna Visconti portrait credits Gastel, Madina Visconti portrait credits Gastel, OMV atelier credits Fabrizio Cicconi