Quest’estate la Maison Faidee, famosa per  essere l’unica azienda al mondo a occuparsi esclusivamente dei più rari rubini birmani, è tornata a Montecarlo per una eccezionale esibizione. Un tour che, dopo aver attraversato Londra e Parigi, arriverà in Asia e promette di illuminare, perché no, anche New York.

Faidee – The Faidee Red Blossom – Collana in platino e oro giallo con 22 rubini birmani “non riscaldati” taglio cabochon “pan di zuchero”, circondati da 4 rubini taglio marquise (per un totale di 124,80 carati) e 8 diamanti taglio marquise per un totale di 59,25 carati.
Faidee – The Faidee Red Blossom – Collana in platino e oro giallo con 22 rubini birmani “non riscaldati” taglio cabochon “pan di zuchero”, circondati da 4 rubini taglio marquise (per un totale di 124,80 carati) e 8 diamanti taglio marquise per un totale di 59,25 carati.

“Il 2018 è stato un anno di grande successo” ci ha raccontato Ravi Lunia, intervistato a Montecarlo nel Salon Belle Epoque dell’Hotel Hermitage, dove la sua collezione di alta gioielleria, oltre 100 straordinari pezzi unici, è stata esposta lungo tutto il mese di agosto.

“Dopo l’evento dell’anno scorso qui nel Principato, nato dalla nostra collaborazione con la Gioielleria Stardust e il suo fondatore Claudio Siffredi, il tour di Faidee non si è più fermato. Per la prima volta abbiamo portato parte della nostra collezione in Francia ed Inghilterra, due mercati completamente nuovi per noi. Abbiamo raggiunto ottimi risultati ed il riscontro del pubblico è stato eccellente. Tutto ciò ha confermato quanto sia aumentata la consapevolezza che il mercato possiede nei confronti del rubino birmano. Una pietra preziosa che viene ormai percepita a buon diritto come un investimento alternativo capace di produrre forti rendimenti per il futuro”.

Faidee - The Splendor – Collana in platino e oro giallo con rubini birmani naturali e non riscaldati “sangue di piccione” per un totale di 107,28 carati, diamanti forma fantasia per un totale di 38,76 carati.
Faidee - The Splendor – Collana in platino e oro giallo con rubini birmani naturali e non riscaldati “sangue di piccione” per un totale di 107,28 carati, diamanti forma fantasia per un totale di 38,76 carati.

A sfilare sulla passerella le collezioni di alta moda impreziosite dall’alta gioielleria Faidee realizzata con rubini birmani e dedicate entrambe all’immagine delle “First Ladies”.

Londra e Parigi sono state infatti le due mete scelte per la presentazione di una nuova capsule collection nata dalla collaborazione della Maison Faidee con Ulyana Sergeenko, proprietaria della omonima casa di moda, l’unica che rappresenta la Russia durante il calendario ufficiale della Haute Couture parigina.

L’ispirazione è arrivata da grandi figure come Michelle Obama, Lady Diana, Raisa Gorbacheva, Nina Khrushcheva, Jackie Kennedy, simbolo di progresso, gentilezza e generosità. Donne che grazie al loro potere e ai loro intenti, sono state in prima linea verso i cambiamenti sociali.

“Collaborando con Ulyana Sergeenko – ha continuato Ravi Lunia –  è stato naturale procedere alla creazione della nostra collezione congiunta: abbiamo semplicemente unito il suo sofisticato senso del gusto e la nostra passione per i rubini birmani e l’alto artigianato orafo”.

Faidee x Ulyana Sergeenko

“Ulyana non è solo la musa e l’ambasciatrice di Faidee, ma rappresenta la sintesi della bellezza e dell’eleganza femminile. Collaborare insieme è stata una preziosa esperienza che ha permesso di vedere come le nostre gemme potevano essere “trasformate” dall’ispirazione personale di una designer creativa. Siamo giunti così a creare una collezione che ha incarnato il suo carisma e la sua particolare visione delle nostre pietre di eccellenza, con il tocco del nostro heritage ed il nostro savoir faire. La collezione “Faidee x Ulyana Sergeenko”, un ensemble di collane, orecchini e spille in oro bianco con perle provenienti dai mari del Sud, rubini birmani e diamanti, rappresenta tutto lo stile e l’eccellenza di  Faidee, la semplicità e l’eleganza raffinata”.

Modelle indossano gioielli Faidee su capi di abbigliamento realizzati da Ulyana Sergeenko
Faidee x Ulyana Sergeenko

Secondo Ravi Lunia: “Nell’ultimo decennio l’aumento del prezzo dell’indice dei rubini ha superato quello del Dow Jones. In realtà, i rubini hanno dimostrato anche un aumento del loro indice dei prezzi rispetto a tutte le altre pietre preziose aggregate. Negli ultimi anni, è stato proprio  il rubino birmano, così raro e ricercato, a creare un fervore importante nelle vendite all’asta dei grandi players come Christie’s e Sotheby’s. Il colore, la brillantezza eccezionale, la purezza e la rarità sono le qualità fondamentali che rendono i rubini birmani il miglior valore di investimento per il futuro”.

L’origine birmana è considerata la quintessenza per i rubini che regala a queste pietre un colore rosso intenso e vivido (il cosiddetto “sangue di piccione”), accoppiato con una fluorescenza naturale estremamente luminosa.

Essendo l’unica azienda al mondo a occuparsi esclusivamente di rubini provenienti dalla Birmania, Faidee sceglie queste pietre estremamente rare ed eccezionali per creare un’alta gioielleria dove la bellezza non conosce età.

Dopo il principato di Monaco, la collezione di Faidee è pronta per giungere in Asia e in futuro solcare l’oceano fin verso New York.

Faidee – anelli di alta gioielleria con rubini birmani

Considerato il Re delle gemme, il rubino birmano affascina per bellezza, storia e leggenda. A parlarcene Mr Ravi Lunia, direttore e proprietario della Maison Faidee nell’intervista di Laura Canepa.