Disegnati in Germania e realizzati in Italia per la donna di oggi: indipendente, sicura e votata al casual luxury. Sono i gioielli di Tamara Comolli. Un brand che nel giro di soli 27 anni ha conquistato Stati Uniti ed Europa con 6 flagship store e ben 120 punti vendita in tutto il mondo.

Tamara Comolli

Come descriverebbe la donna che indossa un gioiello Tamara Comolli?

Come una donna sicura di se stessa che ha compreso la concezione del lusso: il bello di valore indossato non per essere mostrato agli altri, ma per il proprio piacere. Una donna che non rientra in un range di età definito, ma che, giovane o adulta, possiede una idea ben precisa di quelli che sono i valori della vita. Una cliente che ama l’intimità, il relax e che si stima per la sua unicità. Qualità che condivide con il gioiello e con le pietre preziose, elementi della natura dotati di una propria individualità.

Il brand è presente con boutique mono-marca in molti paesi dell’Occidente: Stati Uniti, Spagna, Germania e Italia. Ogni flasgship store è una finestra in costante aggiornamento sulle evoluzioni della relazione tra la donna contemporanea e la gioielleria.  Cosa ci può dire in merito?

La donna di oggi non aspetta più che sia il marito a scegliere un regalo per lei. Può ancora capitare, ma sempre più spesso è la donna a decidere, sentendosi libera di fare shopping per se stessa e apprezzando un’atmosfera che la mette a proprio agio. Le nostre boutique si trovano infatti nei migliori place to be di vacanza, destinazioni lontane dal caos cittadino, votate invece alla quiete e al relax. Questo valore aggiunto è molto amato dalle nostre clienti perché per acquistare un gioiello occorre prendersi il giusto tempo per scegliere.

Tamara Comolli
Tamara Comolli – Collezione Mikado –  Bracciale Flamenco Palm Beach  in oro rosa, 51 cabochon di calcedonio rosa, blu e azzurro, prehnite giallo-verde. La prehnite fu scoperta per la prima volta in Sud Africa intorno alla metà del 1700. Depositi minerari sono poi stati scoperti in Cina, Australia, Scozia e Stati Uniti. Dalle caratteristiche nuances del verde che vira verso il giallo ed il marrone, spesso viene confusa con il crisopraso, giada e peridoto.

Lei descrive le collezioni Tamara Comolli come gioielli casual luxury. Quali sono le caratteristiche che definiscono questa nuova concezione del lusso?

Se un gioiello, sebbene costoso, possiede una portabilità quotidiana, che permette alla cliente di non essere costretta a nasconderlo in una cassaforte, allora appartiene alla sfera del lusso casual. E’ fondamentale sentirsi libere di indossare ciò che è più in sintonia con noi stesse ed avere la consapevolezza di essere individui slegati dalle imposizioni di tendenze o fashion trend. In questo sta la nostra unicità come essere umani.

Tamara Comolli
Tamara Comolli – Collezione Paisley – Orecchini Chandelier in oro giallo, turchesi taglio cabochon e diamanti. Il Paisley o Boteh (già all’epoca sassanida 200 AC – 650 DC) parrebbe ispirato – tra molte ipotesi –  al frutto del mango, talmente apprezzato in India che gli alberi migliori, al momento della maturazione, vengono protetti da guardie armate. La sua particolare forma a goccia è riconoscibile nella gioielleria antica indiana nel jigha, la parte centrale verticale dell’ornamento  del turbante, il cosiddetto Sarpech.

Da Southampton a Palm Beach, Marbella e Forte dei Marmi. I suoi flagship store si trovano molto spesso nei luoghi di villeggiatura accanto al mare. Questo legame con l’acqua è fortemente presente anche nelle sue collezioni di gioielleria in cui spesso ritorna la forma a goccia…

La silhouette stilizzata della goccia è presente fin dagli inizi della nostra storia, come iconografia del logo del brand.  Ho sempre considerato l’acqua come l’elemento più importante della natura che oggi più che mai è diventata una sorgente di vita da salvaguardare e difendere in tutto il pianeta. La scelta di aprire le nostre boutique in località marine è venuta di conseguenza. Desidero che le nostre clienti vivano l’esperienza di relax che ognuno di noi riscopre lontano alla dimensione frenetica della metropoli.

Tamara Comolli
Tamara Comolli – Collezione Snowflakes – Bracciale in oro rosa e zaffiri fantasia.  Pendente in oro rosa con zaffiri fantasia. Diamanti incastonati sul retro. La collezione è un vero must have per il marchio che si aggiudicò nel 2004 il premio “International De Beers Diamond Award” con il primo esemplare di un lungo sautoir con due pendenti dalla caratteristica forma a foglia, ancora oggi ispirazione per le linee contemporanee.

Le gemme protagoniste delle vostre collezioni sono un arcobaleno di pietre preziose dalle infinite tonalità: forse meno tradizionali (non troviamo infatti smeraldi o rubini), ma votate ad una portabilità più quotidiana, confortevole e quindi contemporanea…

In natura esistono pietre preziose dalla bellezza e rarità  pari o superiore agli smeraldi o ai rubini.  Per esempio adoro la giada e probabilmente in futuro sarà uno dei materiali con i quali lavoreremo per le nuove collezioni. L’ampiezza dell’universo gemmologico permette ad ogni donna di esprimere la sua preferenza in materia di tonalità, seguendo il proprio istinto personale. Il blu, l’azzurro e l’oro bianco sono i colori  delle bionde, mentre le brune si sentono a proprio agio indossando l’oro rosa o giallo e nuances come l’arancio o il verde. E’ una predisposizione naturale! Quindi la gemma è uno dei fattori attraverso il quale le donne possono esprimere se stesse, aldilà della scelta più semplice nei confronti di un diamante. Nelle nostre collezioni compaiono spesso zaffiri multicolore, tormaline, spinelli, ma anche materiali come il legno, la madreperla e il diaspro oceanico.

Qual è la sua pietra preferita?

Adoro gli zaffiri e le tormaline. Entrambi sono presenti in natura con tonalità particolarissime che la maggior parte delle persone non conosce. Per esempio nelle miniere in Madagascar sono stati reperiti zaffiri dalle tonalità eccezionali. Tra le tormaline della varietà elbaite, la rubellite è una pietra che mi regala sempre forti emozioni.

Tamara Comolli
Tamara Comolli – Collezione India – Collana in oro rosa con un pendente in calcedonio azzurro inciso a mano.

Curiosando tra le sue collezioni di gioielli vediamo una particolare predisposizione per il taglio cabochon. Il risultato è una percezione di delicatezza allo sguardo e al tatto.

E’ uno dei miei favoriti. Quando le clienti sfiorano i nostri cabochon provano la sensazione di accarezzare la mano soffice e vellutata di un bambino. Ovviamente a seconda del design del gioiello utilizziamo anche tagli brillante e baguette. E poi, non da ultimo, abbiamo scelto come protagonista della collezione India, la pietra incisa a mano. Quarzo, onice e calcedonio, con le sue tonalità pastello, sono oggi le pietre protagoniste, incise negli atelier di Jaipur. Per la realizzazione delle foglie in legno e madreperla abbiamo scelto lo Sri-Lanka.  Agli inizi eseguivamo soltanto due tecniche di incisione, oggi siamo arrivati a sei. Tutto sta nel talento delle mani dell’artigiano che intaglia il materiale. Per questo ogni gioiello è unico ed irripetibile, due qualità che sono fondamentali. Tutte le nostre collezioni sono disegnate in Germania e prodotte in Italia. E’ un orgoglio per noi essere Made in Italy!

Tamara Comolli
Tamara Comolli – Signature Wave – Anelli  in oro rosa, pavé di diamanti.

Leggi qui l’intervista a Maristella e Chiara Pisa per l’apertura a Milano del Salone dei Gioielli, dove sono presenti le collezioni di gioielli Tamara Comolli.