In Piemonte, nel cuore della città di Biella, le calzature fatte a mano su misura portano il nome di una dinastia di Maestri d’arte che coniugano tradizione e innovazione: Sandro Barbera & Figli.

Barbera Biella Calzature
Stefano e Andrea Barbera al lavoro nel laboratorio di famiglia. I segreti appresi dal padre Sandro rappresentano il tesoro di competenze che i due Maestri artigiani applicano ogni giorno nella realizzazione delle loro piccole opere d’arte. ©Mattia Corbetta (John Oliver Photography)

La storia della famiglia Barbera, una vera e propria dinastia nel Mestiere delle calzature, comincia nel 1968 quando il capostipite Sandro apre con la moglie Luciana il suo laboratorio artigianale nel centro di Biella. Dopo un iniziale momento dedicato alla riparazione, le competenze di calzoleria sono messe a disposizione per la realizzazione delle prime scarpe artigianali, interamente tagliate a mano, per la clientela maschile della città. In cinquanta anni di attività ininterrotta la produzione ha ampliato la sua gamma rivolgendosi anche all’universo donna e bambino.

Barbera Biella Calzature
Le Barberine appartengono a una Capsule Collection nata in occasione del 50° anniversario di attività della bottega Sandro Barbera & Figli. Una Belgian Loafer dal design ricercato, completamente personalizzabile nei dettagli e nei colori. ©Mattia Corbetta (John Oliver Photography)

Barbera Biella Calzature: un mestiere d’arte tutto italiano.

Riscoperta del fatto a mano, quello eccellente di una volta, e, al tempo stesso, costante ricerca tecnologica: sono questi i valori trasmessi alla seconda generazione di calzolai, Andrea e Stefano Barbera, che oggi gestiscono la produzione e la vendita assieme alle mogli Carol e Debora.

Il know-how di competenze e tecniche artigiane è qui una questione di famiglia: le scarpe vengono costruite e assemblate una per volta, con il piacere della calma e la cura dei dettagli, senza trascurare il comfort e l’eventuale personalizzazione che può essere richiesta dal cliente. Un cliente che se all’inizio è solo committente, col tempo diventa amico affezionato.

Barbera Biella Calzature
Il Maestro artigiano Andrea Barbera esegue le operazioni di tintura a mano, l’esclusiva lavorazione che dona ai modelli trasparenze, sfumature e variazioni di colore capaci di rendere ogni calzatura irripetibile. ©Mattia Corbetta (John Oliver Photography)

“Il nostro mestiere non è solo fare e vendere scarpe; è riuscire a trovare la calzatura giusta per la persona che dovrà indossarla”, afferma Andrea Barbera, “Gli occhi felici dei clienti quando vedono le scarpe realizzate mi ripagano del duro lavoro in bottega”.

Barbera Biella Calzature
Trovando il giusto compromesso tra antiche tradizioni e nuove tendenze, il risultato finale delle calzature Barbera Biella è un elogio alla mano esperta dei suoi artigiani. In questo scatto, l’incollaggio della tomaia alla suola rigorosamente eseguito come si faceva una volta. ©Mattia Corbetta (John Oliver Photography)

Le collaborazioni con le eccellenze italiane e straniere.

Le calzature Barbera Biella non sono semplici beni di consumo, ma lavorate artigianalmente, si rivelano quasi delle piccole opere d’arte: la produzione si compone di pezzi in quantità limitata, offrendo un altissimo standard di qualità. La scarpa bella dura nel tempo, ma bisogna trattarla bene e, soprattutto, lucidarla quando necessita: per questo il servizio offerto da Sandro Barbera & Figli continua anche dopo la vendita.

I modelli nascono innanzitutto da una grande attività di ricerca interna, ma anche dallo scambio di idee con i molti designer che qui trovano terreno fertile per le loro proposte. La maggiore fonte di ispirazione resta sempre il rapporto con la clientela e, non da ultimo, il territorio.

Nella gallery:
Punto di forza di Barbera Biella sono le collaborazioni con altre eccellenze italiane: Dolce Vita Man è una Capsule Collection di slip-on in tessuto di canapa lavata proveniente dai Fratelli Tallia di Delfino, storico lanificio biellese. ©Michelangelo Salpietro
Nel 2019, dalla fusione creativa con i designers di Reda Active, nasce la sneaker Wooly, realizzata in lana Merino neozelandese Reda. Dalla calzata ultra-soft e confortevole, ha una suola in gomma naturale ecologica. Interamente fatta a mano, con l’inconfondibile stile Barbera Biella. ©Courtesy Barbera Biella

Il territorio fonte di ispirazione.

“Abbiamo la fortuna di vivere in un luogo dove la bellezza si respira praticamente ovunque, che è stato ed è tuttora la culla di numerosi artisti, designer e aziende di moda: in un contesto così stimolante l’ispirazione sorge spontanea”, sottolineano i fratelli Barbera, che fin da bambini giocavano con il cuoio, le forbici e i chiodi nella bottega paterna.

Nel catalogo figura una scarpa a cui i Maestri artigiani sono particolarmente legati, prodotta inizialmente in soli due esemplari: è la “Biella“, in omaggio alla città del cuore, la primissima versione della francesina tricolore tinta a mano. Un fiore all’occhiello sempre rimasto in collezione e che, negli anni, è diventato il prodotto più rappresentativo, conosciuto anche oltre i confini nazionali.

La calzatura made in Italy: un’arte sapiente che coniuga estetica e comfort.

Tagliare, colorare, incollare, martellare, ogni azione in questo laboratorio di calzature è frutto di una maestria corale. Dalla presa della misura all’orlatura, alla tamponatura a mano; dall’incollaggio della suola alla pressatura, fino alla rifilatura della soletta e alla fresatura finale: nel team Barbera Biella ognuno con le proprie competenze contribuisce all’inimitabile classe della scarpa fatta a mano.

Prestigioso riferimento sia per il cliente elegante, sia per quello sportivo, le scarpe Sandro Barbera & Figli non sono solo estetica, ma anche tecnica. L’attenzione ai materiali di prima scelta e il comfort sono una prerogativa dei Maestri artigiani, che sono riusciti negli anni a dare una flessibilità strepitosa al cuoio, con una lavorazione super morbida.

Ben noti sul territorio biellese, conosciuti in tutta Italia, l’esperienza di vendita online è per Barbera Biella l’occasione per emergere anche nel mondo digitale: in questi ultimi anni, infatti, grazie al web, hanno raggiunto un pubblico più ampio e rafforzato la loro immagine online e offline.

“Riuscire a coniugare l’artigianalità con le tendenze attuali è di certo il fattore che fa la differenza”, sottolinea Andrea Barbera, “I nostri genitori ci hanno insegnato a essere sempre aperti nei confronti delle novità e a non escludere nulla a priori: penso che questa mentalità faccia la differenza nell’era di internet”.

Barbera Biella Calzature
Le Francesine, realizzate con lavorazione Blake Flex, hanno la tomaia in pelle tinta a mano e punta dritta. Calzature dalle sfumature di colore uniche, sono pensate per chi ama indossare lo stile e la qualità del fatto a mano italiano. ©Michelangelo Salpietro

Sandro Barbera & Figli vincitori del concorso Artigiano del Cuore

Sandro Barbera & Figli ha ottenuto nel 2017 il riconoscimento Piemonte Eccellenza Artigiana e nel 2018 è stato vincitore della prima edizione del concorso Artigiano del Cuore, un progetto di Wellmade in collaborazione con Brevimano, sostenuto dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, nella categoria “Vestirsi e Ornarsi”.

Dalla variegata modellistica maschile alle sneakers in materiale 100% naturale per i ragazzini, fino ai tacchi a spillo e al tacco da 10 cm… Andrea e Stefano Barbera, con tutta la famiglia, vivono il lavoro quotidiano in bottega con tanta passione e soprattutto un pizzico di romanticismo, che trasferiscono a coloro che indossano le loro calzature.

Barbera Biella Calzature
Le Francesine Tricolor: questa collezione di francesine tinte a mano ha fatto conoscere la bravura e lo stile Barbera Biella in tutto il mondo. Modelli evergreen, interamente personalizzabili nel colore, sono delle vere scarpe “sartoriali”.

In apertura: Modello Slip Monk in vitello microforato con lavorazione Cuoio Flex. Ogni scarpa è rigorosamente fatta a mano nel laboratorio di Biella, grazie all’esperienza tramandata dal 1968 a oggi.

Photo credit: ©Mattia Corbetta (John Oliver Photography)