La bellezza del legno, essenza versatile e dal sapore senza tempo, affascinante materia viva, non ha eguali. Lo sa bene la famiglia Morelato, riconosciuta come un’eccellenza nel settore dell’ebanisteria e dell’arredamento di pregio.

Morelato
La poetica del legno a firma Morelato: in questo soggiorno dallo stile ricercato alle tinte del legno di noce naturale si uniscono marmi e pietre, ottoni, pelli e tessuti raffinati, contrapponendo le linee morbide degli arredi alla geometria rigorosa dell’architettura. Design Libero Rutilo. Courtesy Morelato Ebanisteria Italiana

A Salizzole, all’interno del distretto veronese definito “patria del mobile in stile classico”, da tre generazioni i Morelato producono bellezza fatta ad arte con la loro ricca produzione e l’utilizzo di legni di prima scelta. La storia di Morelato, infatti, è una storia legata a un territorio che ha raggiunto da tempo una propria identità anche attraverso le tante aziende e i tanti artigiani impegnati nella produzione del mobile di eccellenza.

collezione Joyce Morelato
La collezione Joyce, dalle linee fluide, nasce coniugando passato e presente, innovazione e tradizione. Il connubio tra maestria artigiana e design porta alla nascita di oggetti eleganti e sofisticati progettati per durare nel tempo. Design Libero Rutilo. Courtesy Morelato Ebanisteria Italiana

Dall’acero al ciliegio al frassino, dall’ebano al noce canaletto, e ancora dal padouk al rovere, fino al wengè e allo zebrano: solo le migliori essenze sono impiegate per la realizzazione di arredamenti su misura per spazi pubblici e privati in tutto il mondo. Composto da ebanisti per amore e per scelta, il team Morelato realizza in diverse città sia italiane sia estere pezzi straordinari che trovano collocazione in esclusive abitazioni, hotel e biblioteche, negozi e luoghi di ristorazione: il savoir-faire a firma Morelato ha inizio nella fase creativo-progettuale e si conclude con l’allestimento, in cui grande è l’attenzione alle finiture e ai dettagli, nei delicati momenti finali della posa in opera.

collezione Patchwork Morelato
Con la collezione Patchwork Morelato propone una serie di prodotti capaci di esprimere pienamente il concetto di mobile contemporaneo. Patchwork è un gioco elegante di incastri e accostamenti tra essenze preziose e diverse, capaci di esaltarsi vicendevolmente. Design Libero Rutilo. Courtesy Morelato Ebanisteria Italiana

Dalla “Casa Rossa”, piccolo laboratorio specializzato in intagli fondato dal capostipite Aldo, alla realtà conosciuta a livello internazionale dei nostri giorni: Giorgio Morelato e suo figlio Alessandro continuano a preferire le tecniche di lavorazione artigianali, segno distintivo dell’ebanisteria di alta qualità e garanzia di lunga durata dei prodotti. Dal Biedermeier fino ai più recenti complementi dal design contemporaneo, la tradizione del mobile veneto è declinata in diversi stili, sempre al passo coi tempi, fra classicismo e design.

libreria Babilonia Morelato
Il savoir-faire artigianale dell’azienda di Salizzole incontra la creatività di Maurizio Duranti nella progettazione di Babilonia, libreria bifacciale della collezione Patchwork. Il mobile è componibile con ripiani fissi in legno di wengè e tramezze in frassino: 5 vani contenitori con ante impiallacciate in ebano Makassar, padouk, acero, noce e ciliegio impreziosiscono la struttura. Courtesy Morelato Ebanisteria Italiana

La collezione di mobili Morelato è l’insieme di opere realizzate “ad arte”, vale a dire con la passione e la sapienza artigiana. “Siamo cresciuti con l’idea che per creare bisogna saper fare”: è la logica che da sempre distingue la pratica e lo stile di Morelato. Tutta la produzione ha un minimo comune denominatore: la qualità progettuale, la lavorazione artigianale del legno, i materiali naturali di prima qualità. Questo è possibile grazie alla grande esperienza accumulata nei decenni, alla competenza dei Maestri artigiani e al MAAM, il Centro di ricerca diretto da Giorgio Morelato, grande maestro d’arte: qui avviene la progettazione tecnica.

Il legno, si sa, è materia viva che muta col tempo; proprio per questo l’attenzione continua verso le necessità e ritualità dello spazio abitativo sempre in fieri è una prerogativa della progettazione Morelato. Imprescindibile l’uso del legno massello, privo di imperfezioni tanto estetiche quanto strutturali, proveniente da coltivazioni programmate e sostenibili. Ogni fase che porta al prodotto finito, come ad esempio la tinteggiatura con l’impiego di tinte naturali solubili in acqua, è studiata nel rispetto della sostenibilità e dell’ambiente.

Design Libero Rutilo Morelato Ebanisteria Italiana
Questo soggiorno, dallo stile semplice e minimalista, è un elogio alla bellezza del legno: le tonalità naturali e neutrali trovano il perfetto punto d’incontro tra sobrietà ed eleganza, attraverso un uso sapiente dei materiali, un mix di marmi e tinte di grigio che creano un ambiente caldo e sofisticato. Design Libero Rutilo. Courtesy Morelato Ebanisteria Italiana

Mobili dal sapore antico, mobili in stile provenzale e arredamenti dal gusto contemporaneo: una competente équipe di architetti e designer di fama internazionale lavora a stretto contatto con gli artigiani maestri del legno per dar vita a creazioni senza tempo, dalla forte identità e con uno spiccato carattere innovativo.

Non solo tradizione e innovazione, ma anche cultura e trasmissione del savoir-faire artigiano del legno. La cultura del progetto viene veicolata tramite un concorso internazionale per giovani designer che ogni anno produce prototipi di grande valore, esposti presso il MAAM-Museo delle Arti Applicate nel Mobile, che da oltre un decennio è entrato a far parte in maniera permanente della rete dei “giacimenti museali” che fa capo al Museo del Design Fondazione Triennale di Milano.

collezione Morelato Bellagio
La collezione Bellagio, attraverso le sue bisellature e rastremature, esprime un carattere deciso e raffinato, di grande appeal. Le linee essenziali declinate in un design contemporaneo e senza tempo, sono impreziosite dalla qualità delle lavorazioni artigianali del legno e della pelle. Design Libero Rutilo. Courtesy Morelato Ebanisteria Italiana

L’intero catalogo di mobili classici e contemporanei viaggia sempre sul doppio binario alto artigianato/progettualità, secondo tre modelli di design: nel vasto catalogo si annoverano le “riedizioni”, modelli classici riprodotti fedelmente dagli originali; le “citazioni”, pezzi interpretati per far fronte alle nuove esigenze dell’abitare; le “proposte contemporanee”, su misura e realizzate con l’aiuto di designer di spicco.

Cabinet 82 collezione Morelato
Cabinet 82, mobile a due ante in essenza di mogano, quercia e frassino, realizzato da Morelato e progettato dal duo libanese David/Nicolas. L’opera è stata presentata a Milano durante “Doppia Firma. Dialoghi tra pensiero progettuale e alto artigianato”, in occasione del Salone del Mobile nel 2018. Credits: ©Laila Pozzo

Forte sostenitrice del rapporto generativo che scaturisce dall’unione mano-mente, Morelato ha partecipato nel 2018 a Doppia Firma – progetto di Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Living Corriere della Sera, presentato da Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship – proprio nell’edizione dedicata ai maestri d’arte del territorio veneto: con i designer libanesi David/Nicolas ha firmato Cabinet 82. Sviluppata con l’unione di tecniche artigianali e nuove tecnologie, l’opera fonde in sé le essenze di mogano, quercia e frassino, creando un suggestivo gioco di geometrie e chiaroscuri, capace di trasformarsi in libreria, armadietto, mobile bar secondo le necessità. Un progetto che mette in dialogo con perfetta armonia passato e presente, antica ebanisteria e design innovativo.

 

Morelato Ebanisteria Italiana: una lunga storia familiare, una storia tutta italiana di passione e cura sartoriale in omaggio all’infinita bellezza del legno.

In apertura: Nel laboratorio di Morelato Ebanisteria Italiana, durante la creazione di Cabinet 82, l’avanguardia progettuale incontra la tradizione dei grandi maestri del legno: si riconoscono, da sinistra, Alessandro Morelato, David/Nicolas e Giorgio Morelato. L’opera è stata donata ed attualmente esposta al MAAM-Museo delle Arti Applicate nel Mobile, che ha sede presso Villa Dionisi nella cittadina di Cerea (VR). Credits: ©Laila Pozzo