“Uso il vetro per dare forma ai miei pensieri”

Simone Crestani

Simone Crestani, vicentino, è uno dei più interessanti e originali maestri del vetro della scena italiana e internazionale.

Nella Gallery:
– Il Maestro Simone Crestani al lavoro nel suo atelier, mentre crea con la lavorazione a lume le sue fantastiche forme naturalistiche nel vetro borosilicato trasparente. © Laila Pozzo
– Affascinato fin da giovanissimo dalla magia del fuoco incandescente, l’artista sperimenta e crea, padroneggiando la materia con grande maestria e tecnica originale. © Laila Pozzo

Nasce nel 1984 a Marostica (nella bella provincia di Vicenza) e fin da giovanissimo è affascinato dalla magia del vetro incandescente, di cui inizia a imparare i segreti nella bottega del maestro soffiatore Massimo Lunardon.

Conosce e frequenta le fornaci dei grandi muranesi ma ben presto mette a punto il suo stile personalissimo, specializzandosi nella lavorazione del vetro trasparente borosilicato e aprendo nel 2010 l’Atelier Crestani, dove continua un originale lavoro di ricerca e innovazione.

Simone Cristani: vetrata in vetro borosilicato
La speciale lavorazione di questa tipologia di vetro molto resistente consente al Maestro di realizzare opere di dimensioni anche importanti: sculture di luce per installazioni di grandissima suggestione. Mizgaga Museum, Israel © Ella Leshman

Oggi la sua produzione è nota a livello internazionale, e apprezzatissima per la grande maestria artigianale e la tecnica unica, padroneggiata con estrema destrezza ed esaltata da un design raffinato e sofisticato.

Molto amato soprattutto negli Stati Uniti, Simone Crestani è periodicamente invitato come artista in residenza e come insegnante da prestigiose accademie e scuole del vetro in tutto il mondo, dove porta la sua visione di questo affascinante materiale molto personale e contemporanea.

Simone Crestani: Le creature fantastiche realizzate in vetro dall’artista sembrano uscite da una dimensione altra, dove l’ispirazione naturalistica si trasfigura nella meraviglia. Hommage to Acteon, 2016. © Francis Amiand
Le creature fantastiche realizzate in vetro dall’artista sembrano uscite da una dimensione altra, dove l’ispirazione naturalistica si trasfigura nella meraviglia. Hommage to Acteon, 2016. © Francis Amiand

Le poetiche e scultoree creazioni di questo giovane e talentuoso maestro, dall’impatto estetico sempre molto forte, emozionano e sorprendono per la straordinaria fantasia e potenza espressiva. L’infinita varietà della natura, delle forme vegetali e animali ispira il suo mondo magico, celebrazione della leggerezza e della trasparenza, in forme sempre nuove e originali di cristallina purezza e suggestione.

Nella Gallery:
– Alberi dalle mille trasparenze, quasi scolpiti nella luce, diventano talvolta candelabri e fioriscono di piccole gemme delicate. © Laila Pozzo
– Bolle e bollicine trasparenti di delicata bellezza impreziosiscono oggetti e complementi d’arredo creati dal Maestro Crestani: ode alla leggerezza… © Laila Pozzo

Simone Crestani lavora il vetro borosilicato trasparente a lume, con una modalità più scultorea rispetto alla tecnica tradizionale, cosa che gli consente di dar vita a opere anche di grandi dimensioni, ma molto preziose nella resa minuziosa dei dettagli.

Nel suo universo poetico domina la meraviglia, ma l’invenzione fantastica non è mai disgiunta dall’eleganza e purezza assoluta della sua cifra stilistica.

Simone Crestani: Il Maestro è invitato e partecipa regolarmente a residenze d’artista, tiene dimostrazioni pubbliche e lezioni presso importanti scuole ed eventi nel mondo, svolgendo un’intensa attività didattica per divulgare la sua contemporanea visione del vetro d’autore. Residency2016 © Atelier Crestani
Il Maestro è invitato e partecipa regolarmente a residenze d’artista, tiene dimostrazioni pubbliche e lezioni presso importanti scuole ed eventi nel mondo, svolgendo un’intensa attività didattica per divulgare la sua contemporanea visione del vetro d’autore. Residency2016 © Atelier Crestani

Splendidi alberi dalle mille trasparenze luminose; candelabri fatti di luce, talvolta punteggiati di piccoli fiori; scheletri di pesci fantastici che diventano portafiore; bottiglie con stupendi tappi a forma di corna di cervo; bicchieri e decanter cui si avviluppano tentacoli di polpi fantastici; bonsai portacandele; vasi a forma di bolle e bollicine; bottiglie che imprigionano piccole, deliziose api; fenicotteri leggiadri sul coperchio di scatole portagioie; il maestoso airone che gioca con il piccolo granchio, a breve sua preda; boschetti cristallini quasi scolpiti nel ghiaccio lucente… E in tanta fragile bellezza fa capolino di tanto in tanto l’ironia di un’invenzione fantastica che sorprende: è il caso dei galli e galline appesi a testa in giù, o dei vasi con zampe e codine di maiale… Il Maestro si diverte!

Specialità dell’Atelier Crestani sono i poetici e spettacolari animali in vetro trasparenti, colti con estremo realismo e minuziosamente descritti.
Il mondo della natura è la fonte d’ispirazione di questo talentuoso Maestro.
Nella Gallery:
– “The hunting heron”, 2014 © Atelier Crestani
– Raffinatissima e di elegante purezza la collezione di bottiglie con fantastici tappi a forma di trofeo. © Atelier Crestani
– Ritratto del Maestro, con la consolle “Eterea” © Alberto Parise