Il brand di Nyon, ancora una volta nei panni di talent scout, accoglie nel suo team un nuovo artista contemporaneo di grido. Subito pronto a lasciare la propria inconfondibile impronta artistica in un doppio modello a tiratura limitata: il Big Bang Marc Ferrero.

Hublot – Big Bang One Click
Hublot – Big Bang One Click Marc Ferrero – cassa in acciaio da 39 mm – quadrante laccato con stampa a colori – movimento automatico – 42 topazi blu sulla lunetta – cinturino a sgancio rapido – in 50 esemplari.

Chi è Marc Ferrero? La domanda, senza nessun imbarazzo, è più che legittima. A patto però di non essere un assiduo frequentatore delle gallerie d’arte moderna sparse in giro per il mondo. Perché, in caso contrario, la lacuna in questione sarebbe, questa volta sì, decisamente imperdonabile. Perché il Ferrero in questione è un’artista eclettico e, come si usa dire, quotato. Padre italo argentino, madre francese. Globetrotter, autodidatta. Un vissuto che spiega la sua singolare tecnica pittorica così come la natura dei soggetti delle sue opere. La sua arte è pressoché unica. Mixa cubismo, impressionismo, surrealismo, stili espressivi all’interno dei quali riesce a far emergere persino la potenza della grafica più contemporanea. Ferrero è pittore, ma allo stesso tempo si potrebbe definire regista delle proprie opere. Le sue non sono prospettive o punti di vista, sono inquadrature su tela. E la distribuzione del colore è la risultante di pennellate idealmente guidate da un’invisibile sceneggiatura, gestite con tecniche cinematografiche. La corrente di espressione all’interno della quale si esprime è chiamata Storytelling art. Per comprenderla, come detto, si potrebbe mettere in agenda una visita ad una galleria o ad una personale. Oppure fare un salto da Hublot. Che l’artista francese lo ha scritturato di recente, per poi metterlo al lavoro sul progetto Big Bang Marc Ferrero.

La pittura è un fronte aperto. Tanti stili sono stati esplorati con successo nel passato e tanti ancora ne compariranno sulla scena in futuro. Il presente, intanto, si chiama Storytelling Art. E uno dei suoi maggiori esponenti risponde al nome di Marc Ferrero.

Hublot – Big Bang One Click in rosa
Limitata a 50 esemplari anche la referenza declinata in rosa, impreziosita per l’occasione da 42 spinelli rossi. Il quadrante riporta il caratteristico motivo Lipstick di Marc Ferrero.

Hublot e l’arte. Un’associazione non certo nuova tanto che lo stesso brand ha da tempo coniato uno slogan su misura tanto forte quanto quello che lega la stessa realtà svizzera al football: Hublot Loves Art. Per comprenderlo in tutta la sua completezza basta osservare le commistioni registrate tra i due mondi in tempi relativamente recenti, concretizzate in “affiancamenti” con alcuni tra i più celebri artisti della scena contemporanea – Marc Ferrero, appunto, ma anche Richard Orlinski, Shepard Fairey, Mr. Brainwash, Tristan Eaton e, a suo modo, Sang Bleu – ma anche in collezioni dai nomi emblematici, su tutti il Big Bang Pop Art. L’arrivo di Ferrero nella “personale” della marca è da intendersi quindi come tappa, coerente, all’interno di un percorso che ha portato il brand orologiero a presidiare (tra i pochi) un contesto frizzante ed in costante evoluzione come quello dell’arte moderna. Perfetto perché in grado di assicurare l’approccio, grazie al suo linguaggio fresco ed all’anagrafica giovane dei propri attori protagonisti, con una potenziale clientela nuova. Del presente e del futuro. Da stimolare ed incuriosire anche con prodotti “borderline” come il Big Bang Marc Ferrero.

Big Bang One Click Marc Ferrero Steel Red close up del cinturino
Un close up del cinturino con sistema di sostituzione One Click, in questo caso, in pelle di vitello rossa intagliata su disegno dell’artista. In dotazione insieme a un secondo cinturino, in pelle di alligatore con cuciture rosse.

Un modello, due referenze, contraddistinte non tanto da variazioni sul tema da un punto di vista meccanico quanto estetico. Tecnicamente, un tre lancette su cassa Big Bang da 39 mm. Indizio questo del genere di clientela che proprio il Big Bang Marc Ferrero punta ad avvicinare. Cassa in acciaio, inserti in resina composita colorata, inclusioni di topazi blu o spinelli rossi, movimento automatico con 50 ore di autonomia e doppio cinturino. Il primo in vitello intagliato e base in caucciù, il secondo in alligatore con cuciture tono su tono, sempre con rinforzo inferiore in caucciù. One Click, ossia a sgancio rapido, per una sostituzione immediata senza dover correre tutte le volte in boutique. Un multiplo, in serie, come si direbbe nel campo dell’arte. Ovvero un modello riprodotto in due varianti differenti contraddistinte da una diversa base cromatica, “tirate” in pochi esemplari: 50 + 50. Ad identificarle immediatamente come frutto della creatività di Marc Ferrero, il quadrante. Laccato nero e poi stampato con uno dei motivi più iconici e riconoscibili dell’artista: Lipstick. Ode alla donna, quella moderna, per certi versi enigmatica, femme fatale. Armata di rossetto e occhiali scuri. La cui immagine è idealmente trasmessa dal Big Bang Marc Ferrero.

Ogni opera di Marc Ferrero è un’autentica commistione di colori, stili, espressioni culturali. Un’arte della fusione in chiave pittorica. Perfettamente in linea con il linguaggio di Hublot. Che non si è lasciato sfuggire l’occasione di dare vita all’ennesima edizione limitata.

Marc Ferrero nel suo laboratorio
Marc Ferrero nel suo laboratorio creativo. L’artista, ormai affermato, è diventato di recente la “spalla” di Hublot nel mondo dell’arte contemporanea.