Da un lato la rigorosa ed impeccabile meccanica di precisione. Dall’altro la pregevole e mutevole pelle. Due universi paralleli, chiamati ad incontrarsi oggi in un oggetto in limited edition destinato ad essere indossato, e vissuto. L’Hamilton Khaki Pilot Schott NYC.

Hamilton – Khaki Pilot Schott NYC
Hamilton – Khaki Pilot Schott NYC – cassa in acciaio da 46 mm – quadrante verde kaki – movimento automatico Calibro H-30 – con indicazione della data e del giorno della settimana – cinturino in pelle di vitello Schott NYC.

Quando alla vigilia del secondo conflitto mondiale gli Stati Uniti d’America hanno avvertito il bisogno di strutturarsi adeguatamente a livello di equipaggiamento per supportare a dovere gli oltre 16milioni di soldati destinati ad entrare in azione oltre oceano, ad est o ad ovest del continente, si sono trovati di fronte ad una necessità che non ammetteva compromessi. Trovare realtà di prim’ordine, efficienti, valide e riconosciute nel proprio campo di competenza, ma anche capaci di farsi carico di commesse fuori dall’ordinario in termini di volumi, da evadere senza batter ciglio e nei tempi stabiliti. Per di più naturalmente all’interno dei confini nazionali, per una questione tecnica, logistica e di orgoglio patriottico. Un’impresa non da poco. Il meglio, in ambito orologiero, era in quel tempo assicurato da Hamilton, marchio nato a Lancaster, Pennsylvania, nel 1892, oltretutto già arruolato e testato sul campo durante la campagna del 1914/18. A fornire ampie garanzie sul fronte dell’abbigliamento tecnico, invece, era tra i tanti Schott NYC, realtà fondata a New York nel 1913. Due icone che confluiscono oggi nell’Hamilton Khaki Pilot Schott NYC.

Da Lancaster, Pennsylvania, al Lower East Side di Manhattan, così come ad Union, New Jersey, il passo è davvero breve. Così, dopo aver fatto corsa parallela per oltre un secolo, oggi la storia di Hamilton incontra quella di Schott NYC.

Hamilton – Khaki Pilot Schott NYC
Un dettaglio del cinturino realizzato da Schott NYC. È in pelle anilina pieno fiore di vitello. Il colore non è casuale, ma riproduce esattamente il tono di marrone terra sigla FS30099 richiesto dall’esercito degli Stati Uniti.

Che prima o poi nascesse una collaborazione fra i brand era allora un’eventualità altamente probabile, nonostante nel frattempo Hamilton fosse virtualmente e fisicamente emigrato nel Vecchio Continente trovando nuova residenza nella Svizzera orologiera (acquisita nel 1974 dalla Société Suisse pour l’Industrie Horlogère dalla cui fusione con ASUAG prenderà vita in seguito Swatch Group) e Schott NYC avesse trasferito la produzione nel vicino New Jersey. Ma la storia e le radici di Hamilton, residenza a parte, continuano pur sempre ad essere legate al Nuovo Mondo, laddove tra l’altro ogni brand impegnato con successo oltre 70 anni fa a dare il proprio contributo ai soldati al fronte continua ancora oggi a vantare un credito in termini di riconoscenza e rispetto pressoché illimitato. Quella tra Hamilton e Schott NYC si configura allora come una collaborazione di sostanza, di significato, che trascende le moderne dinamiche commerciali. In aggiunta, è anche una partnership perfettamente funzionale. Perché l’efficiente industria orologiera è costantemente alla ricerca dei migliori materiali per ogni componente dei propri strumenti, e Schott NYC da oltre un secolo rappresenta un punto di riferimento nel campo dei pellami. Per abbigliamento. Almeno fino ad oggi.

Hamilton – Khaki Pilot Schott NYC
Oltre al cinturino Schott NYC ha realizzato per Hamilton anche un apposito astuccio pieghevole. In pelle, foderato con cotone pesante, è dotato di scomparti laterali per passaporto o documenti di viaggio.

Pellami scelti che sono finiti naturalmente a dare forma e sostanza al cinturino della nuova edizione speciale Khaki Pilot Schott NYC – tirata in 1.892 esemplari – ma che sono stati utilizzati anche per confezionare un astuccio pieghevole dedicato pronto a trasformarsi in una “travel pouch” distintiva. Destinata ad acquisire ancora maggior fascino una volta caricati sulla propria stessa pelle i segni e la patina del tempo, ed a custodire naturalmente l’Hamilton Khaki Pilot Schott NYC, un pilot watch di generose dimensioni (la cassa in acciaio misura ben 46 mm e può vantare un ottimo grado di impermeabilità, fino ad un massimo di 20 Atm) contraddistinto da un quadrante verde kaki con indici e numerals in forte evidenza, supportato meccanicamente da un movimento meccanico a carica automatica H-30, peraltro visibile attraverso il fondello in vetro zaffiro, con indicazione della data e del giorno della settimana. Efficiente, tanto da garantire un’autonomia complessiva di 80 ore.

Il numero complessivo della tiratura limitata del Khaki Pilot Schott NYC (1.892 esemplari) è un doppio omaggio alla data di fondazione di Hamilton ed all’anno di nascita di Irving Schott. Quest’ultimo, fondatore 21 anni più tardi dell’azienda che ancora oggi porta il suo nome.

Hamilton Khaki Pilot Schott NYC
L’Hamilton Khaki Pilot Schott NYC nasce dall’incontro di due icone americane di indiscusso carattere. La prima nel campo dell’orologeria, la seconda dell’abbigliamento.