L’intera gamma della Manifattura sassone, con le sue sofisticate complicazioni, è disponibile nella boutique milanese di via Pietro Verri 7, che nei suoi spazi dedicati rievoca le atmosfere della terra d’origine del Marchio.

A. Lange & Söhne Datograph Perpetuo Tourbillon – Ref. 746.056
A. Lange & Söhne Datograph Perpetuo Tourbillon – Ref. 746.056 – Orologio con cassa in oro bianco di 41,5 mm di diametro, spessore 14,6 mm; quadrante in oro rosa; lancette in oro rodiato luminescenti. Calibro di Manifattura Lange L952.2, carica manuale, prodotto, montato e decorato a mano; regolato con precisione micrometrica in cinque posizioni platine e ponti in alpacca naturale; ponte della ruota intermedia e del tourbillon inciso a mano . Funzioni: indicazione di ore, minuti e piccoli secondi; tourbillon con arresto dei secondi brevettato; cronografo flyback e contatori dei minuti «saltanti esattamente»; scala tachimetrica; calendario perpetuo con Grande Data, giorno della settimana, mese e anno bisestile; indicazione giorno/notte; indicazione della fase lunare. Riserva di carica a piena carica 50 ore. Cinturino in alligatore marrone scuro; fibbia ad ardiglione in oro bianco. Fondello in vetro zaffiro. Serie limitata a 100 esemplari. Prezzo al pubblico 292.200 euro.

Segnatempo unici come quelli di A. Lange & Söhne nascono da una storia altrettanto irripetibile che ha inizio nel 1845, quando l’orologiaio di Dresda Ferdinand Adolph Lange fonda la propria Manifattura, creando le premesse per l’affermazione dell’alta orologeria sassone. Tanto che ancora oggi i suoi pregiati esemplari da tasca sono particolarmente ambiti dai collezionisti del mondo intero. Una storia travagliata quella di Lange, che dopo aver tentato in tutti i modi di salvare la fabbrica durante la Seconda Guerra Mondiale, subì l’esproprio in seguito al processo di nazionalizzazione avviato alla fine del conflitto, e il nome A. Lange & Söhne rischiò a quel punto di cadere in oblio. Fu nel 1990, un anno dopo la caduta del muro di Berlino, che Walter Lange, pronipote di Ferdinand Adolph Lange, con grande coraggio decise di rifondare l’azienda varando il piano industriale per la sua rinascita. Dando così il via alla realizzazione dei primi orologi moderni della Casa, presentati quattro anni dopo, nel 1994. Oggi quella di Lange è una produzione esclusiva di orologi da polso in oro o in platino volutamente limitata a poche migliaia l’anno. Che ospitano esclusivamente movimenti sviluppati in-house, montati e decorati a mano con grande impegno. Con 65 calibri di Manifattura, dal 1990 A. Lange & Söhne ha conquistato una posizione preminente tra le maggiori Marche di orologi del mondo: tra i maggiori successi della Casa vanno annoverate icone quali il Lange 1 con la prima Grande Data in un orologio da polso di serie, e lo Zeitwerk, con le sue cifre «saltanti esattamente». Le straordinarie complicazioni come lo Zeitwerk Ripetizione Minuti, il Tourbograph Perpetual «Pour le Mérite», il Triple Split nonché il modello a tutt’oggi più complicato, il Grand Complication, presentato nel 2013 e limitato a sei esemplari. Un nuovo capitolo si è aperto nel 2019 con l’Odysseus, primo orologio sportivo della Manifattura che abbina sapientemente un aspetto dinamico alla consueta eleganza Lange.

Wilhelm Schmid – CEO di A. Lange & Söhne – rispetto al concetto di boutique nella strategia di comunicazione del brand dichiara: “Abbiamo deciso di creare spazi che riflettessero la personalità del marchio Lange in ogni singolo dettaglio. In collaborazione con i nostri architetti, abbiamo scelto un approccio che trae ispirazione dal Bauhaus e unisce arte e tecnologia per creare unicità, proprio come i nostri orologi “.

boutique A. Lange & Söhne di Pisa Orologeria
L’interno della boutique A. Lange & Söhne di Pisa Orologeria, in Via Pietro Verri 7, a Milano (©Antinori).

La storia attuale di Lange è fatta di classicità, meccanica di precisione, ma anche di grande dinamismo nel promuovere l’immagine globale del Marchio. Ed è una storia di importanti sinergie, come quella creata con Pisa Orologeria, dove, dal settembre 2018, esattamente nel Flagship Store di Via Pietro Verri 7, nel cuore di Milano, A. Lange & Söhne ha aperto la sua prima boutique italiana. Una collaborazione che nasce da lontano, come ha raccontato Chiara Pisa, Amministratore Delegato di Pisa Orologeria, in occasione dell’inaugurazione della boutique: “Fin dal 1994 siamo stati i primi in Italia a credere nelle potenzialità di questo marchio e, anno dopo anno, abbiamo rafforzato la nostra collaborazione. Lo scorso settembre abbiamo quindi inaugurato insieme la prima boutique ufficiale italiana di A. Lange & Söhne. A otto mesi di distanza dall’apertura non possiamo che ritenerci soddisfatti perché il brand ha ancora più visibilità e importanza nel nostro negozio. In questo modo possiamo offrire alla clientela un’esperienza a 360° per guidarla alla scoperta di questo marchio tedesco che ha un’importante storia da raccontare”. E continua: “L’apertura congiunta della nuova boutique arricchisce i nostri spazi e rappresenta il naturale passo in avanti di un rapporto che lega le nostre Aziende da oltre 20 anni. Possiamo così offrire alla nostra clientela, locale ed internazionale, una nuova opportunità non solo d’acquisto ma anche di diffusione della tradizione e cultura orologiera”

Tutti gli esemplari della collezione Lange, e quelli che verranno lanciati in futuro, sono disponibili nella boutique milanese, che nei suoi spazi riflette la personalità del Marchio in ogni singolo dettaglio essendo stata realizzata utilizzando materiali che rappresentano il profondo legame della Manifattura sassone con i monti Metalliferi, sua terra d’origine. Una parete rivestita di pietra naturale, legno dai toni caldi, tinte inedite associate al grigio, colore iconico del brand sono stati sviluppati dai designer tedeschi, mentre i profili di metallo dei mobili, smussati con un angolo di 45° e lucidati, ricordano le caratteristiche tipiche dei componenti di un orologio Lange.

Lo scorso anno, in occasione del suo decimo anniversario, lo Zeitwerk Date, primo orologio da polso meccanico di Lange con indicazione dell’ora digitale saltante esattamente, viene presentato con un nuovo calibro di Manifattura dotato di una funzione supplementare: il cerchio della data in vetro con l’indicazione della cifra del giorno in rosso.

A. Lange & Söhne Zeitwerk Date – Ref. 148.038
A. Lange & Söhne Zeitwerk Date – Ref. 148.038 – Orologio con cassa in oro bianco di 44,2 mm di diametro, spessore 12,3 mm; quadrante in argento massiccio, grigio; lancette in oro rodiato. Calibro di Manifattura Lange L043.8, carica manuale, prodotto, montato e decorato a mano; regolato con precisione micrometrica in cinque posizioni; platina a tre quarti in alpacca naturale; ponte del bilanciere inciso a mano; avanzamento saltante dei minuti; funzionamento costante tramite meccanismo tenditore Funzioni: Indicazione di ore e minuti a «cifre saltanti esattamente», piccoli secondi con dispositivo di arresto: a piena carica 72 ore. Cinturino in alligatore marrone scuro; fibbia ad ardiglione in oro bianco. Fondello in vetro zaffiro. Prezzo al pubblico 95.900 euro.

Un posto di rilevo in boutique è sicuramente riservato alle complicazioni, come i modelli Datograph Perpetuo Tourbillon e Zeitwerk Date, le cui più recenti interpretazioni lanciate nel 2019 sono, rispettivamente, una inedita combinazione di materiali e colori per il primo, e l’aggiunta di una funzione supplementare per il secondo.

Il Datograph Perpetuo Tourbillon, che offre le funzioni di cronografo flyback, calendario perpetuo, tourbillon con arresto dei secondi e indicazione della riserva di carica di A. Lange & Söhne, è stato infatti realizzato in una straordinaria versione in cui la cassa di 41,5 millimetri in oro bianco si abbina a un quadrante in oro rosa, una nuova tonalità che arricchisce il segnatempo di una forte personalità. Dopo una prima edizione limitata a 100 esemplari in platino con quadrante nero, anche questa serie è stata realizzata in soli 100, esclusivi, pezzi. Presentato nel 2016, l’orologio racchiude nel nome le sue peculiarità: il termine Datograph fa riferimento a un cronografo flyback con contatore dei minuti «saltanti esattamente» e alla tipica Grande Data Lange; la denominazione Perpetuo rimanda al calendario perpetuo «saltante esattamente» combinato con una fase lunare calcolata con una precisione di 122,6 anni; tourbillon, infine, allude al tourbillon a un minuto con arresto dei secondi brevettato visibile sul retro della cassa. Le indicazioni sono completate dalla riserva di carica integrata alla fine della scala tachimetrica. A regolare il tutto, il Calibro di Manifattura Lange L952.2, a carica manuale, di 729 componenti, con 59 rubini, scappamento ad ancora, bilanciere con sistema antiurto con eccentrici, spirale del bilanciere prodotta in Manifattura, frequenza di 18.000 alternanze/ora, riserva di carica di 50 ore.

Calibro di Manifattura Lange L043.8
Il Calibro di Manifattura Lange L043.8, a carica manuale, che anima lo Zeitwerk Date, svela le attente finiture di ciascuno dei suoi componenti.

Lo Zeitwerk Date, che nel 2019 ha festeggiato i suoi primi 10 anni, ha accolto una nuova funzione che va ad aggiungersi a quelle già note di ore e minuti tramite cifre «saltanti esattamente». Dallo scorso anno, dunque, all’orologio è stata associata l’indicazione della data circolare, perfettamente coordinata con il design, a circondare il quadrante. Di grande effetto nella versione con cassa in oro bianco di 44,2 millimetri e quadrante grigio, dove spicca il cerchio della data realizzato in vetro stampato con cifre da 1 a 31, mentre la cifra del giorno è evidenziata in rosso. Per raggiungere questo effetto un piccolo elemento di colore rosso presente sull’anello sottostante avanza esattamente di uno scatto alla mezzanotte e, nel corso del mese, effettua un intero giro attorno al quadrante. La data risulta così sempre chiaramente leggibile e riconoscibile e può essere facilmente corretta tramite un pulsante a ore 8. Anima del segnatempo il Calibro di Manifattura Lange L043.8, a carica manuale, con 516 componenti, 70 rubini, scappamento ad ancora, bilanciere con eccentrici con sistema antiurto, spirale del bilanciere di altissima qualità di Manifattura con fissaggio (a morsetto) e richiesta di brevetto in corso, frequenza di 18.000 alternanze/ora, regolazione micrometrica a declino con vite laterale e molla a collo di cigno, riserva di carica di 72 ore.

Entrambi i movimenti sono prodotti, montati e decorati a mano secondo i più elevati criteri di qualità Lange, regolati con precisione micrometrica in cinque posizioni, e visibili attraverso il vetro zaffiro del fondello.

Cronografo flyback, calendario perpetuo, tourbillon con arresto dei secondi e indicazione della riserva di carica di A. Lange & Söhne: il Datograph Perpetual Tourbillon combina tutte queste funzioni e sceglie l’oro bianco per la cassa in abbinamento con un luminoso quadrante in oro rosa.

I quadranti dei segnatempo sono, rispettivamente, in oro rosa quello del Datograph Perpetuo Tourbillon, e in argento massiccio di colore grigio per lo Zeitwerk Date. Su quest’ultimo spicca, in rosso, la cifra della data.