Colori audaci, forme inaspettate e un’abilità tecnica senza pari. Sono i capolavori della Piaget Private Collection dove rivivono la fantasia e l’estro di una grande Maison.

Come ogni vero tesoro, circondato quasi da un’aura di mistero, la collezione ha sede in Svizzera, all’interno della Manifattura a Plan-les-Ouates. È qui che sono stata ad ottobre, alla scoperta dello spirito creativo che ha rivoluzionario non solo i canoni della meccanica del tempo, ma anche dell’alta gioielleria.

Un’atmosfera magica avvolge l’intera collezione.

Entrando, nel silenzio che domina la pianura intorno a Ginevra, ad ogni passo si percepisce una melodia. È la musica dell’arte che vive in ogni creazione in mostra  e arriva dritta al cuore.  Sono i più bei capolavori che la Maison sta raccogliendo nel mondo per mantenere vivo e celebrare tutto lo stile di Piaget.

Custode di questo tempio di eccezionale savoir faire è il dottor Alain Borgeaud, responsabile del patrimonio Storico di Piaget.

In che anno è nata la Collezione della Fondazione Piaget?

“Piaget Private Collection è nata nel 1990.

Il desiderio che la anima è quello di  perpetuare la memoria del brand e seguirne la creatività ed il savoir faire. Spesso il team creativo di Piaget fa riferimento a questi modelli come un legame tra il passato e il futuro.”

Con quali criteri vengono scelte le creazioni che faranno parte di Piaget Private Collection?

“I modelli storici che acquisto per  Piaget Private Collection testimoniano la nostra creatività, il nostro know-how, e soprattutto il  DNA della Maison Piaget. Orologi ultra piatti, modelli creati con una particolare lavorazione delle pietre dure (gli orologi manchette, gli orologi sautoir e quelli montati su collier). Creazioni di gioielleria e alta gioielleria ma anche  i modelli appartenuti alle celebrities.”

Orologio extra piatto, oro bianco, quadrante in lapislazzuli. Movimento extra piatto a carica manuale Piaget 9P – 1974 – Acquisizione 2015
Orologio extra piatto, oro giallo, quadrante in corallo, 1 diamante incastonato in un disco rotante in corallo che indica le ore. Movimento extra piatto a carica manuale Piaget 9P – 1971 – Acquisizione 2013
Orologio gioiello, oro bianco, quadrante in opale, 44 diamanti taglio marquise (4.7ct). Movimento extra piatto carica manuale Piaget 9P – 1972 – Acquisizione 2010

Piaget Private Collection è un viaggio all’interno della follia creativa di Piaget, un tributo a quella particolare maestria artistica divenuta l’anima di un stile inconfondibile.

L’occasione per dare libero sfogo alla fantasia del brand inizia con la realizzazione dei primi due calibri ultra-sottili, il 9P nel 1957 e il 12P nel 1960.

L’estetica della forma ottiene una ritrovata libertà e soprattutto nuova vita.

I maestri orologiai abbattono così le barriere e i segnatempo diventano a pieno diritto dei gioielli. Modelli audaci e pioneristici  in cui batte un calibro ultra piatto, mentre l’estetica si fa preziosa grazie a diamanti, rubini e smeraldi incastonati.
Negli stessi anni, appaiono per la prima volta i quadranti con pietre dure o semipreziose. Onice, turchese, giada e lapislazzuli, sono declinati in perfetta armonia con texture e linee fuori dalle convenzioni. I risultati sorprendenti.

Orologio manchette, oro giallo, quadrante in turchese. Movimento extra piatto carica manuale Piaget 9P – 1969 – Acquisizione 2013
Orologio manchette, oro giallo, quadrante in malachite. Movimento extra piatto carica manuale Piaget 6N – 1970 – Acquisizione 2016
Orologio manchette, oro giallo, quadrante in radice di rubino. Movimento extra piatto carica manuale Piaget 9P – 1970 – Acquisizione 2015
Orologio manchette, oro giallo, quadrante in giada. Movimento extra piatto carica manuale Piaget 9P – 1970 – Acquisizione 2016
Orologio bracciale, oro giallo, quadrante in nefrite, 10 cabochon in nefrite. Movimento extra piatto carica manuale Piaget 9P – 1971 – Acquisizione 2013

Come avviene questa affascinante ricerca?

“Le case d’aste e le collezioni private sono la fonte principale di acquisto. La ricerca avviene anche attraverso il web.”

piaget-private-collection-foto1orologio-montato-su-collier-oro-giallo-quadrante-in-lapislazzuli-turchese-ametiste-diamanti

Orologio montato su collier, oro giallo, quadrante in lapislazzuli, turchese, ametiste, diamanti taglio brillante. Movimento extra piatto a carica manuale Piaget 9P – 1971 – Acquisizione 2016

Quale modello è stato più difficile reperire?

“Le creazioni di gioielleria e alta gioielleria sono difficili da trovare anche perché la loro produzione fu più limitata rispetto a quella degli orologi.”

Orologio manchette, oro giallo, quadrante in corallo, Boules di corallo. Movimento extra piatto a carica manuale Piaget 9P – 1974 – Acquisizione 2009

Anche se il segnatempo è stata la prima vocazione della Maison, a partire dagli anni ‘60 i  maestri artigiani iniziano a trovare ispirazione nell’audacia dei modelli orologieri per l’alta gioielleria.

Piaget segue una particolare filosofia per la realizzazione dei suoi gioielli.

La creatività ha un ruolo predominante e il disegno è il primo passo della creazione.

La ricerca delle gemme avviene in un secondo step ed in questa fase il tempo è una variabile accessoria. L’essenziale è trovare la pietra preziosa che soddisfi perfettamente i canoni richiesti dalla creatività. Il tutto nel pieno rispetto della tradizione, come la fondamentale regola stabilita nel lontano 1957: l’uso esclusivo di oro o di platino.

Parure alta gioielleria: 352 diamanti taglio marquise (68ct), 5 smeraldi dello Zambia taglio a pera (21ct) – Anni ’70 – Acquisizione 2013

Nel corso degli ultimi cinquant’anni Piaget è divenuta famosa per il taglio marquise dei diamanti. Una scelta che rappresenta la ricerca costante della più viva luminosità, da sempre una filosofia di ispirazione per la Maison. Il taglio marquise regala ai diamanti una luce particolare, grazie alle sue 55 sfaccettature. Il nome con cui veniva chiamato in passato, “navette”, citava la forma della spoletta, l’utensile in legno che conteneva il filato per tessere.

piaget-private-collection-foto2-orologio-alta-gioielleria-con-segreto-platino-diamanti-taglio-marquise-a-pera-e-a-baguette

Orologio alta gioielleria con segreto, platino, diamanti taglio marquise, a pera e a baguette. Movimento a carica manuale Piaget 6N – 1960 – Acquisizione 2016

In futuro il pubblico avrà la possibilità di vedere dal vivo Piaget Private Collection ?

“Si, accade già nel presente. Spesso Piaget partecipa a esibizioni organizzate sia internamente che con partner esterni. Per esempio  nel marzo scorso abbiamo partecipato all’Art Dubai 2016. Inviamo anche alcuni pezzi alle nostre filiali per sostenere progetti speciali.”

Spilla – Fecondità. Ludmilla Tchérina per Piaget. Oro giallo, diamanti taglio brillante – 1979 – Acquisizione 2015
Dali d’Or – Orologio segreto. Oro giallo 24 K (moneta) e 18 K habillage. Movimento extra piatto carica manuale Piaget 9P – 1973